cropped roma talk radio 1

Luisa Mancini

Luisa Mancini

URL del sito web:

La conferenza sulla Croce processionale argentea di San Marco in Lamis il 10 marzo

28279857 427740324324675 4802907143410431790 nSabato 10 marzo alle ore 19,00, presso la Biblioteca francescana Provinciale "P. Antonio Fania" del Santuario di San Matteo a San Marco in Lamis (FG), la storica dell’arte prof. Bianca Campli terrà una conferenza sulla Croce processionale argentea di San Marco in Lamis.

Questa pregevole opera artigianale, risalente al XV Secolo,  è conservata presso la Chiesa di San Marco in Lamis, che all’epoca era un’abbazia dipendente direttamente dalla Santa Sede e, successivamente, è stata ritenuta una delle 10 badie più ricche del Regno delle due Sicilie.

Del complesso degli arredi dell’abbazia sono rimasti soltanto alcuni paramenti sacri e, appunto, la croce processionaria, che si ritiene opera di Nicola da Guardiagrele, uno dei più prestigiosi orafi abruzzesi del XV Secolo, periodo in cui erano operanti diversi laboratori artigianali.

Si ritiene che la croce sia pervenuta all’abbazia in periodo successivo al XV secolo, per acquisto o donazione.

La croce, rivestita di una lamina d’argento dorata, incisa, sbalzata, cesellata e bulinata, è lunga 70 cm. e larga 60 cm., l’asta è lunga 108 cm., si tratta di una croce latina.

La croce presenta decorazioni su entrambi i lati, sul fronte presenta il Cristo crocifisso e ai 4 lati le immagini di S. Giovanni Evangelista con un centurione, la Madonna con la Maddalena, nella parte apicale la Resurrezione e nella parte inferiore la Madonna con Cristo morto adagiato sulle gambe.

Sul recto sempre Cristo al centro, ma vivo e ben vestito, ai lati figure probabilmente richiamanti i 4 evangelisti, nelle 4 formelle tonde potrebbero essere raffigurati dei profeti.

Riapre un “Luogo del cuore”: la Tomba degli scudi della Necropoli di Tarquinia

tomba Scudi 2

La collaborazione fra Intesa San Paolo, della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area di Roma metropolitana, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale e il Fondo Ambiente Italiano ha reso stato possibile restaurare molti “luoghi del cuore”, cioè siti archeologici e luoghi di interesse storico, tra cui la Tomba degli Scudi a Tarquinia, una delle più importanti presenti nel sito, risalente al IV Secolo a.C.

La cavalcata dei Magi

26112174 1660862153935636 4117586916356776695 n

Il prossimo 6 gennaio 2018, a Firenze, l’Opera di Santa Maria del Fiore, da secoli impegnata nella conservazione e valorizzazione del patrimonio archeologico di alcuni tra i più importanti monumenti di Firenze, organizza la “Cavalcata dei Magi”.

Questa manifestazione costituisce una rievocazione storica di una tradizione presente fin dal XV Secolo, quando una compagnia di laici dedicata ai Santi Re Magi, ha deciso di organizzare la “Festa dei Magi”, che consisteva in una sfilata per le vie di Firenze di tre diversi cortei che poi si riunivano davanti al Battistero e proseguivano fino alla Basilica di San Marco, dove intonavano canti e preghiere in adorazione di Gesù Bambino.

La “Cavalcata dei Magi” odierna, organizzata dall’Opera di Santa Maria del Fiore con la collaborazione del Comune di Firenze e la partecipazione di altri comuni della provincia, sotto gli auspici dell’Arcidiocesi e del Capitolo del Duomo, è giunta alla XXII edizione, e nasce nel 1997, in occasione dei festeggiamenti per i 700 anni dalla posa della prima pietra della Cattedrale di Santa Maria del Fiore e dalla fondazione dell’Opera di Santa Maria del Fiore.

Un corteo solenne, composto di 700 figuranti in costume, tra cui quelli della Repubblica Fiorentina, con in testa i Re Magi a cavallo, partirà alle 14,00 da Palazzo Pitti e raggiungerà alle 15,00-15,30 Piazza Duomo, dove deporrà dei doni ai piedi del presepe vivente.

A primavera la Maratona del Lago di Bolsena

24232771 1514758845306578 3036731763639781280 n

A primavera il via alla seconda edizione della Maratona del  Lago di Bolsena, organizzata dal Comune di Montefiascone in collaborazione con l’AssociazIone via Francigena.

Il 29 aprile 2018 si svolgerà questa interessante manifestazione che non è una maratona nel senso tecnico del termine, ma una camminata aperta a tutti, sia pure di diverse decine di chilometri.

Sono stati studiati due percorsi, uno di 50 chilometri che, partendo dal Comune di Montefiascone, tocca i comuni di Marta, Capodimonte, Gradoli, Grotte di Castro, San Lorenzo Nuovo, Bolsena, con ritorno a Montefiascone.

Il secondo percorso, per chi pensa di non riuscire a percorrere 50 km., è comunque di 21 km. e tocca il Comune di Bolsena, la località di Ponte della Regina, con ritorno a Montefiascone.

La finalità della manifestazione, oltre quella di godere una giornata all’aria aperta e di fare moto, è anche quella di far conoscere le bellezze naturalistiche del Lago di Bolsena, per questo l’evento viene promosso a livello nazionale e internazionale.

L’appuntamento, per tutti, è alle ore 7,00 al Ristorante La Carrozza d’Oro a Montefiascone, alle 8,00 partiranno i primi podisti che affrontano il percorso di 50 km., alle 13,00 è prevista la partenza per il percorso di 21 km., alle 19,00 è previsto il ritorno di tutti, con la premiazione dei vincitori.

Per i partecipanti è prevista una quota di iscrizione di 20 euro che comprende un’assicurazione, una maglia, l’accesso ai ristori previsti per tutto il percorso, un attestato di partecipazione e altri benefici. Le iscrizioni sono aperte fino al 15/04/2017.

Per chiedere informazioni il numero del Presidente dell’associazione Francigena Lidio Crescentini è 328/9190180, oppure si può scrivere alla mail o consultare il sito Internet www.maratonalagodibolsena.it

Sottoscrivi questo feed RSS
Sunny

13°C

Roma

Sunny
Humidity: 98%
Wind: ENE at 6.44 km/h
Tuesday
Partly cloudy
14°C / 25°C
Wednesday
Mostly sunny
11°C / 25°C
Thursday
Partly cloudy
11°C / 26°C
Friday
Mostly cloudy
13°C / 28°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Giornalista
Vincenzo Calò
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista