RRC1

Vincenzo Calò

Vincenzo Calò

URL del sito web:

La naturale fine del mondo

clouds 936643 960 720

Abusi su 547 bambini del coro del Duomo di Ratisbona, in Germania, dal ’45 al ’90. Lo ha riferito l’avv. Weber, incaricato dalla Chiesa di fare luce sullo scandalo. Il rapporto parla di violenze corporali, e di abusi sessuali per 67 anime candide. Secondo Weber, tra i 49 colpevoli anche il direttore e il vice, ma si punta il dito specie contro una cultura del silenzio, che ha spinto la gerarchia ecclesiastica a tacere. Per decenni si sarebbe creato il sistema della paura. Weber ha attribuito soprattutto a George Ratzinger, fratello di Benedetto XVI, la responsabilità nell’aver chiuso gli occhi, non prendendo mai delle misure adeguate.

Tra le questioni democratiche

pointer 1915457 960 720La vittoria del no al referendum costituzionale, che ha visto protagonista Renzi bene o male, racchiude individui desiderosi ancora di una novità che si riferisca alla credibilità nello svolgere delle attività di rappresentanza; e non del fatto che una carta igienica dei diritti e dei doveri non venga modificata.

Una constatazione questa in cui i sinistroidi non riescono proprio a rispecchiarsi, talmente convinti d’essere onesti, senza che vi sia giudizio che tiene, quando piuttosto è divenuta una missione impossibile per tutti quanti comprendersi nel profondo… e pensare che basterebbe rendersi conto di quest’ultima mia affermazione per porre definitivamente, in esclusiva, delle basi, senz’alcun risentimento capace di far degenerare qualsiasi situazione volgente all’enigmatico.

Di un tessuto connettivo

background texture 2110724 960 720

Al fine di farli partecipare all’andazzo sociale di un paese senza se né ma, gl’immigrati necessitano di stare comodi; lungi da un vuoto normativo che proprio certi soggetti retrogradi, quelli che compongono praticamente i gruppi politici di strenua opposizione ma disgregati, in fondo non tollerano.

Serve della forza d’animo per osservare chi o cosa ci gira intorno, e caratterizzare il bene comune, una vera e propria scommessa che ci entusiasmi.

Dobbiamo fare attenzione a non costituire un’informazione irreale, che faccia solo clamore mettendo a repentaglio dei giudizi duri da esprimere già di per sé, altrimenti la frammentarietà dei processi arrecherebbe quel cancro dell’indifferenza in seno alla civiltà che si rivelerebbe inguaribile per rigenerare specialmente l’assetto economico dell’Ue; di una notevole ma non compatta istituzione intenzionata suppergiù a rispedire al mittente i migranti che vanno per la maggiore, e con questa rigidità a rendicontare che suscita il dissenso terreno, tra cittadini che nel complesso riempiono spazi pubblici di continuo senza sorbirsi una valida ragione, come se attribuendoci della leggerezza riuscissimo a ingerire condanne a dir poco inappropriate.

Misteri in caduta libera

Paradise Lost 12

Che lavoro per gl’inquirenti che hanno ricostruito quanto avvenuto a Piazza San Carlo (Torino), durante la finale di Champions agl’inizi di giugno! Emblematica l’immagine del ragazzo a torso nudo e con lo zaino in spalla, che avrebbe fatto scattare l’allarme. Era spuntato anche un video in cui si vede il giovane a braccia aperte, in una posizione ch’evoca quella del kamikaze, mentre creava il vuoto intorno a sé. Tra gli oltre 30mila tifosi presenti, 1527 sono rimasti feriti, di cui 3 gravi tra cui un bimbo di 7 anni, prontamente visitato da vari membri di altrettante istituzioni. Ancora rovente la polemica per le bottiglie di vetro portate in piazza.

Sempre a giugno, il presidente di Consip, Luigi Ferrara, e l’altro membro del c.d.a. della società controllata dal Tesoro, Maria Laura Ferrigno, si sono dimessi. Con l’addio di due membri su tre è decaduta quindi l’intera board, così come l’a.d. Luigi Marroni, che fino alla fine s’è opposto all’ipotesi di dimissioni. Successivamente è stata convocata l’assemblea per la nomina dei nuovi vertici, ma rimane tuttora altissima la tensione sulla vicenda (con presumibilissimi risvolti giudiziari), che ha coinvolto il ministro Luca Lotti, fedelissimo dell’ex premier Matteo Renzi.

La Corte di Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza di condanna all’ergastolo per Brega Massone, l’ex primario di chirurgia toracica della clinica Santa Rita di Milano, conosciuta mediaticamente come “clinica degli orrori”. Per i supremi giudici, le morti di 4 anziani pazienti sottoposti a “interventi inutili” non si configurano come omicidi dolosi. Il procedimento è tornato in Corte d’Assise d’Appello, dovendo riqualificare il reato di omicidio volontario e di conseguenza rideterminare la pena. Brega Massone sta scontando una pena di 15 anni di carcere per decine di casi di lesioni e per truffa.

Sottoscrivi questo feed RSS
Mostly clear

12°C

Roma

Mostly clear
Humidity: 73%
Wind: NW at 11.27 km/h
Thursday
Sunny
11°C / 22°C
Friday
Mostly sunny
10°C / 23°C
Saturday
Partly cloudy
11°C / 23°C
Sunday
Partly cloudy
12°C / 22°C