logorcb

updated 1:38 PM CET, Nov 16, 2018
Scienza e Tecnologia

Scienza e Tecnologia (59)

Web: boom di ricerche online per formazione e manuali

portatileNell’ultimo anno le ricerche sono cresciute del 35%.

Il web sta cambiando radicalmente e velocemente: la tendenza è molto chiara, l’utente è diventato più maturo ed attento e su internet cerca sempre di più contenuti seri, formazione, manuali. Nell’ultimo anno le ricerche attinenti alla formazione online sono cresciute di circa il 35%,  particolarmente nel sud Italia, in Puglia, Campania, Abruzzo, ma anche in Lombardia e Lazio. Addirittura rispetto a 5 anni fa ci sono impennate del 3/400%. 

Etichettato sotto

La Terra si sta riscaldando

AF7D6FF4 C37B 11 620x340

La tendenza all'innalzamento della temperatura è netta, in quanto in base ai dati sulla precessione e sulla modifica dell'angolo di inclinazione dell'asse terrestre dovremmo andare verso una glaciazione, come si è verificato alla perfezione nelle ere precedenti alla nostra, come accertato compiutamente mediante i carotaggi delle aree ghiacciate del Pianeta, che ci hanno permesso di risalire alla composizione dell'aria e alla temperatura media della Terra fino a centinaia di migliaia di anni fa.

Invece non solo non si registra questo andamento, ma la temperatura media globale si è innalzata di mezzo grado nell'ultimo secolo e mezzo. Se uno dice mezzo grado in 150 anni pare poco, ma se si pensa all'intera vita della Terra di circa 4.500.000.000 di anni e si fa una proporzione l'aumento è vertiginoso. E con l'attuale situazione la previsione è di un aumento di 6-8 gradi alla fine del secolo, è evidente che un incremento della temperatura di questa portata innescherebbe reazioni e fenomeni che metterebbero in seria compromissione la vita sulla Terra.

E' anche da considerare che, dato che la superficie della Terra è coperta per 2/3 di acqua, che ha una elevata capacità termica, i tempi di reazione all'aumento della quantità di calore sono ritardati, e quindi il peggio deve ancora venire, ed è previsto per i prossimi decenni. Anche se smettessimo di scaricare nell'atmosfera anidride carbonica, metano e gli altri gas responsabili dell'effetto serra, rimarrebbe ancora da scontare l'effetto di quelli emessi nei decenni passati.

La tendenza non è propria soltanto degli ultimi secoli, anche se in questo periodo ha avuto un'impennata, ma comincia circa 8.000 anni fa, quando l'uomo ha cominciato a modificare il territorio e, conseguentemente, il clima, con l'agricoltura e l'allevamento. Contrariamente a quanto si possa pensare, anche l'agricoltura, in particolare la coltivazione del riso e l'allevamento, con le emissioni metanifere dei bovini, hanno capacità di alterare il clima.

Questa tendenza è andata avanti lentamente per circa 8 millenni, per poi impennarsi negli ultimi 150-200 anni, dopo la Rivoluzione Industriale. All'innalzamento della temperatura hanno contribuito anche i rilevanti disboscamenti attuati negli ultimi decenni, facendo venire meno una rilevante massa di alberi che assorbivano una ingente quantità di anidride carbonica e, oltretutto, immettendo nell'ambiente il carbonio in essi contenuto.

Queste tendenze hanno modificato equilibri consolidati in milioni di anni, sia al livello delle temperature degli oceani, alterando i normali flussi delle correnti, e provocando periodici uragani e fenomeni climatici estremi, sia facendo venire meno una rilevante quantità di vapore al di sopra delle aree un tempo ricoperte dalle foreste, e alterando pertanto anche pesantemente il ciclo dell'acqua. Beninteso, l'effetto serra è un fenomeno necessario per il mantenimento della vita sulla Terra, senza l'effetto serra avremmo una temperatura media di meno qualche decina di gradi come su Marte, ma con un effetto serra eccessivo potremmo avere i 4-500 gradi che ci sono su Venere, temperatura molto più alta di quella del forno di casa.

In nessuno dei due casi potremmo avere acqua allo stato liquido, ammesso che sia stata possibile la formazione di ossigeno nell'atmosfera. La quantità e la composizione dei gas serra, quindi, deve essere accuratamente dosata, come solo la Natura sa fare, come ha saputo fare in un percorso iniziato miliardi di anni fa e che noi, in poche centinaia di anni, o poche migliaia, fa poca differenza, stiamo mettendo seriamente a rischio. Più gas serra causano la difficoltà della radiazione solare di essere riflessa nello spazio dall'atmosfera, questo a sua volta causa l'innalzamento della temperatura dell'acqua e l'aumento della copertura nuvolosa che aumenta ancora di più l'effetto serra.

Questo circolo vizioso è incrementato dallo scioglimento dei ghiacciai e dalla conseguente diminuzione dell'albedo terrestre, cioè la capacità di riflettere le radiazioni solari. Come si può capire, una volta presa questa china è difficile tornare sui propri passi, si mette in moto una macchina possente e terribile impossibile da governare e da riportare sulla retta via. Si deve prendere atto immediatamente di questi fenomeni e cercare di salvare il salvabile, sia ai livelli governativi, sia ognuno di noi con i propri comportamenti.

Che vuoi farci, è il Progresso!

bigOriginalNon possiamo accettare tutti gl’immigrati. Non possiamo perché tutti non ci stiamo. Dobbiamo decidere se la nostra etnia, la nostra razza bianca, la nostra società deve contribuire a esistere o deve essere cancellata. È una scelta”.
Sono state le parole di Fontana, presidente della Regione Lombardia in un’intervista a Radio Padania. “Non si tratta di essere xenobofi o razzisti, ma logici, razionali. Dire dobbiamo accettarli tutti, è un discorso demagogico. Bisogna reagire”…

Samsung Pay, l'ombra degli hacker cinesi

hacker cinesiUn gruppo di hacker cinesi potrebbe aver trafugato i dettagli della tecnologia alle spalle di Samsung Pay prima che questa debuttasse sul mercato. Secondo le aziende non vi sarebbero problemi di sicurezza, ma i dubbi rimangono.

Il servizio di pagamenti mobile Samsung Pay che l'azienda coreana ha lanciato lo scorso mese di agosto è protagonista di un giallo: la società che si è occupata di realizzare la tecnologia di comunicazione tra dispositivo e terminale di pagamento è infatti stata vittima nei mesi passati di un attacco hacker che potrebbe aver portato alla sottrazione di segreti industriali capaci di mettere a rischio la sicurezza del sistema.

Etichettato sotto

Se le particelle si ripropongono

CMS Higgs eventUn’avventura alle frontiere della scienza consiste nel passare dalla banalità della semplicità simmetrica delle particelle alla complessità della materia trasparente.

L’universo era alquanto diverso prima d’aver definito il bosone di Higgs, ossia un’evanescenza che ha scombinato tutto ciò che ha portato alla materia come la conosciamo, per nutrire il nostro sapere; attraverso un esperimento partito nel ’92, che ha dato il là a una scoperta straordinaria vent’anni dopo, grazie all’opera dei dipendenti del Cern di Ginevra, un’istituzione scientifica in funzione effettiva dal ’77.

Nel progresso dipinto di blu

panel 158630 640È cominciato il viaggio di prova, che durerà fino ad agosto, si presume, toccando 12 mete, del SI2, un velivolo che si muove solo tramite il dispendio di energia solare, inventato e diretto dagli elvetici Piccard e Borschberg.

A fine mese è previsto l’arrivo in Oman, precisamente a Mascate, succedente ai preparativi tenutisi nello Stato degli Emirati Arabi.

Super batteria da Singapore

superbatteriaGrazie alle nanotecnologie e all’impiego di un gel al biossido di titanio, un gruppo di ricercatori della Nanyang Technological University di Singapore ha messo a punto un nuovo tipo di batteria al litio, capace di riguadagnare il 70% dell’energia in soli due minuti di ricarica e di funzionare per vent’anni.

Nel turbine dei progressi tecnologici compiuti in ambito hardware e mobile, il tallone d’Achille di smartphone, tablet, notebook e fotocamere sempre più sofisticati oggi è ancora la durata della batteria. Un team di ricercatori universitari di Singapore, però, potrebbe risolvere una volta per tutte il problema dei device “avidi” di energia e perennemente a rischio di rimanere a secco, con a un nuovo tipo di batterie agli ioni di litio.

Stampante 3D multimateriale e multicolore

oggetti 3dL'evoluzione nel campo della stampa 3D non si arresta, con la presentazione del primo modello in grado di utilizzare materiali diversi e contemporaneamente centinaia di colori. Lo ha realizzato Stratasys e prende il nome di Objet500 Connex3.

La stampa 3D sembra essere uno dei temi caldi del futuro, sebbene già nel presente non manchino esempi di applicazioni pratiche e modelli convincenti, anche per il settore casalingo, sebbene i prezzi siano ancora abbastanza elevati.

Come non proteggere i nostri dati

password-sicureLa password meno sicura del 2013 non è più 'password': ecco da chi viene battuta.

SplashData ha pubblicato il resoconto sulla ricerca annuale sulle password peggiori da scegliere dal punto di vista della sicurezza

Ogni anno i ragazzi di SplashData analizzano varie liste di account resi pubblici dalle attività di hacking effettuate negli ultimi dodici mesi, in modo da creare una classifica delle peggiori password più utilizzate nel periodo di tempo preso in considerazione.

Un visore che proietta le immagini direttamente sugli occhi

Avegant-Virtual-Retinal-Display-Infographic“Avenant ha portato una versione avanzata del suo Virtual Retina Display al CES di Las Vegas.”

Avegant Glyph è un Vrd, ovvero Virtual Retina Display, che consente all'utente di avere un'esperienza simile a quella che si ha guardando una TV da 80 pollici. Ma la TV non c'è, visto che questo avveniristico visore riesce a proiettare i fasci luminosi direttamente verso l'apparato visivo.

Sottoscrivi questo feed RSS
Partly Cloudy

9°C

Roma

Partly Cloudy

Humidity: 46%

Wind: 8.05 km/h

  • Clear
    24 Mar 2016 16°C 6°C
  • Sunny
    25 Mar 2016 17°C 10°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore