cropped roma talk radio 1

Segnalazione Eventi

Segnalazione Eventi (1084)

“World Press Photo” 2017 AL FORTE DI BARD

12 wphoto 2017

Documentare attraverso immagini espressive e veritiere, fatti, accadimenti della storia umana e sociale tra sport, attualità, costume politica, e pubblicità. ma anche scenari  dell’universo naturale tra fitte vegetazioni e diverse specie animali, è quanto descritto e immortalato dal fotogiornalismo. Un’arte :privilegiata di immediato impatto visivo ed emotivo che traccia una storia, un fatto legato alla cronaca alla cultura, allo sport. Lo scatto fotografico in particolare legato al giornalismo restituisce non solo un momento particolare proprio di quell’evento e accadimento, ma ne svela veridicità e trasparenza riuscendo, come accade in particolare nei ritratti, a cogliere sfumature emotive legate ad uno sguardo ad un sorriso e a quanto accade intorno alla stessa persona, ambiente compreso.

PICASSO ALLE SCUDERIE DEL QUIRINALE E PALAZZO BARBERINI. IL SUO VIAGGIO TRA ROMA E NAPOLI

03. PICASSO A scomporre e ricomporre la realtà e i suoi diversi aspetti in innumerevoli forme geometriche ora sovrapposte, ora intrecciate in combinazioni illogiche e idealizzate è il Cubismo che della stessa realtà coglie l’idea soggettiva entro una dimensione spazio-temporale vista nella sua totalità e unità.

Pablo Picasso, fondatore del Cubismo, movimento artistico che nel Novecento influenzerà più di altri diverse tendenze dal Futurismo al Surrealismo, dal Dadaismo all’Astrattismo, fino ad arrivare all’Informale, viene ricordato in un’importante esposizione in corso a Roma presso le Scuderie del Quirinale aperta fino al 21 gennaio 2018. L’esposizione, PICASSO.

“STORIE DI DONNE”: KERMESSE IN ROSA TRA FROSINONE E ANZIO


2 Storie di donne 3 edizione
Molte sono state le lotte portate avanti dalle donne a partire dagli anni Cinquanta del secolo scorso, per uscire dal quel ruolo subordinato rispetto alle figure maschili per decidere liberamente della propria vita. Con determinazione e coraggio le donne nel tempo hanno saputo conquistarsi gli stessi diritti degli uomini, diritti civili e sociali, tra questi il diritto al lavoro che ha loro permesso di mostrare le proprie risorse e capacità, affermandosi tanto nella politica, quanto in ambito imprenditoriale, ricoprendo ruoli che prima erano impensabili. In questi ultimi tempi le donne si stanno affermando nel campo della medicina e della scienza, ma anche in politica ricoprendo ruoli di rilievo. Così la donna si è costruita un ruolo sempre più preciso e significativo con funzioni dirigenziali ad indicare come talento e capacità possano superare qualsiasi barriera ideologica e sociale. Ma in tutto questo la donna non deve mai dimenticare la propria femminilità cui non deve rinunciare.

LA MOSTRA SU PICASSO CURATA DA OLIVER BERGGRUEN

OLIVER BERRGRUEN curatore mostra Piicasso 1

A scomporre e ricomporre la realtà e i suoi diversi aspetti in innumerevoli forme geometriche ora sovrapposte, ora intrecciate in combinazioni illogiche e idealizzate è il Cubismo che della stessa realtà coglie l’idea soggettiva entro una dimensione spazio-temporale vista nella sua totalità e unità.

Pablo Picasso, fondatore del Cubismo, movimento artistico che nel Novecento influenzerà più di altri, diverse tendenze dal Futurismo al Surrealismo, dal Dadaismo all’Astrattismo, fino ad arrivare all’Informale, viene ricordato in un importante mostra in corso a Roma  presso le Scuderie del Quirinale e Palazzo Barberini.

“UNICITA’ PER L’UNITA’” INCONTRO CON GIULIANA CONFORTO E PAOLO DE NARDIS

UNICITA PER LUNITA con G Conforto e p de nardis 17 nov 2017

Quale il senso di questa vita e i limiti concessi all’uomo in un tempo dove tutto cambia velocemente e sempre più l’umanità si porta dietro problemi come quello della scarsità di risorse e del debito? L’individuo nel cercare risposte a questi interrogativi ha iniziato a posare il proprio sguardo sulla natura, scoprendone la fragilità dovuta in gran parte allo sfruttamento delle sue risorse in seguito all’avanzare del progresso tecnologico che sempre più mette a rischio l’equilibrio dell’ecosistema di cui fa parte. Se nella Natura l’uomo agli inizi trovava armonia e spunti di riflessione, rispettandola, successivamente, in particolare nel mondo occidentale, è prevalso il bisogno di assoggettarla alle proprie necessità noncurante dei danni che avrebbe creato in seguito. Fortunatamente ancora esistono aree sulla Terra dove ritrovare spazi incontaminati in cui la mano dell’uomo non ha ancora alterato gli equilibri e la bellezza del paesaggio.

LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO “A SPASSO CON IL MAGO” DI MARCO TULLIO BARBONI

3 Micalizzi e Barboni

Marco Tullio Barboni, sulle orme della sua famiglia, con passione e impegno, si è dedicato al cinema come sceneggiatore e regista. Lo zio Leonida magistrale direttore della fotografia ed il padre Enzo cineoperatore, direttore della fotografia e regista con lo pseudonimo di E.B. Clucher autore di film western, lo hanno stimolato fin da bambino a frequentare i set ricoprendo ruoli di comparsa.

KANDINSKY→CAGE: Musica e Spirituale nell’Arte in mostra a Palazzo Magnani

4 kandinsky mostra Cage 3

L’arte di Vasilij Kandinsky padre dell’Astrattismo, entro un percorso che passa da una pittura in cui prevale la figura definita nel suo appartenere ed essere circoscritta entro un preciso spazio, alle elaborazioni geometriche in chiave astratta i cui colori ed elementi si inseriscono in un gioco di rimandi tra visibile e invisibile, realtà e immaginazione, giunge ad un nuovo modo di intendere e sentire l’arte quale processo creativo che attraverso la musica  trova nuove sinergie con cui dar vita oltre i tempo e lo spazio ad un nuovo modo di sentire la realtà e dunque le emozioni. Così anche i luoghi comuni riferiti al paesaggio e alle architetture entro la magia di suoni e melodie acquistano forme insolite, avulse da una logica precisa, diventando presenze nove e isolate quasi appartenenti ad un contesto fiabesco e onirico. Ed è proprio con il progetto del “Cavaliere Azzurro” sviluppato insieme all’amico Franz Marc intorno al 1911, che Kandinsky, procedendo  dalle combinazioni di forma e colore amplifica lo sguardo verso un rapporto tra colore e suono a creare suggestive contaminazioni e rispondenze  tra musica e arti visive. Da qui  il concetto di Spirituale nell’arte che Kandinsky individua quale espressione di una ricerca spirituale dove le immagini costruite su linee geometriche, colori vivaci ed elementi fantastici sono del tutto slegate dallo scenario oggettivo, predefinito e prevedibile.  Nel testo “Lo spirituale nell’arte” (1909) egli trattando aspetti teorici e formali dell’arte di cui sottolineava il linguaggio simbolico e l’aspetto legato alla risonanza interiore, riteneva la stessa arte essere veicolo di contenuti spirituali. Queste le sue parole: “L’arte non è questione di elementi formali, ma di un desiderio (=contenuto) interiore che determina prepotentemente la forma”.

LE OPERE DI PIETRO CANONICA IN MOSTRA A VILLA BORGHESE

2 Modello dellAlpino in gesso. Si noti la patinatura a bronzo del volto e la vera piuma del cappello

Armonia ed eleganza all’insegna di una classicità senza tempo in cui si fondono aspetti propri del romanticismo legati al vissuto emozionale, caratterizzano l’arte di PIETRO CANONICA, scultore di fama internazionale tra i più interessanti della scena artistica tra Otto e Novecento, capace come pochi di infondere alle sue sculture, in particolare busti e ritratti, quella profondità espressiva legata ad uno sguardo, gesto o portamento. Nato a Moncalieri il 1 marzo del 1869 e morto a Roma l’8 giugno del 1959, cresciuto in un clima di impegno sociale e civile in cui l’Italia, da poco unificata, era impegnata nel ricostruire la propria identità, Pietro Canonica guarda ad una tradizione classica da cui trae spunto per le sue opere scultoree che trovano consensi e riscontri positivi non solo nei numerosi concorsi ed esposizioni nazionali e internazionali cui prende parte, ma anche presso l’aristocrazia e le corti d’Europa da Buckingham Palace alla corte degli Zar, dove viene chiamato per diverse commissioni realizzando in particolare busti, ritratti, opere celebrative. Con lo scoppio della Prima Guerra mondiale lascia questo contesto per dedicarsi ad opere monumentali e celebrative in onore e in memoria dei caduti in guerra. A questo periodo della guerra è dedicata la mostra Realismo e Poesia. Lo sguardo di Pietro Canonica sulla Prima Guerra Mondiale” promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale -Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, che inaugura il 14 novembre 2017 alle ore 11.00 presso il Museo Pietro Canonica di Villa Borghese.

La cura è servita: un libro per guarire con il cibo

LaCuraèServita2 Copertina

La presentazione in un convegno ai Castelli Romani: giovedì 9 novembre a Lanuvio

È uscito La cura è servita 2, il nuovo libro di Anna Lucia Tassi che raccoglie le storie di pazienti curati attraverso l’alimentazione. Fotografie, referti clinici e testimonianze accompagnano il lettore all’interno di numerosi casi e patologie risolti “a tavola”. La dott.ssa Tassi presenterà il libro e le sue ricerche sulla buona alimentazione davanti a genitori e ragazzi al convegno SapereSalute organizzato a Lanuvio (Roma) dalla Biblioteca Comunale “F. Dionisi” e dall’Istituto Comprensivo “Marianna Dionigi”: appuntamento presso l’Aula Consiliare del Palazzo Comunale giovedì 9 novembre alle 18.00. Lucia Tassi, medico geriatra e nutrizionista, lascia spesso la parola ai pazienti: sono loro a raccontare l’avvicinamento, spesso con un po’ di diffidenza, a questo tipo di terapia, poi il progressivo miglioramento durante la dieta e, infine, la guarigione. E così Mirco, Fabio, Benedetta, Carlo, Adriano e tanti altri parlano di testosterone basso, cefalee, assenza del ciclo mestruale, steatosi epatica, coliche renali… tutti problemi risolti esclusivamente con il cibo. “Potrei dire  - spiega l’autrice - che si tratta di un libro ‘a quattro mani’, ma in realtà le mani sono ben di più, perché questa volta i pazienti che hanno chiesto di partecipare, o hanno ben volentieri acconsentito a farlo, sono stati tanti”. In questo appassionato viaggio nella ricerca di nuove cure attraverso l’alimentazione, la dott.ssa Tassi, come già nel suo primo libro, ha scelto di ridurre al minimo il linguaggio scientifico per permettere a tutti di avvicinarsi e comprendere i benefici della terapia. “È necessario - conclude la dott.ssa Tassi - avvicinarsi agli alimenti in maniera diversa, riconoscendo le loro possibilità curative e, nello stesso tempo, guardare il malato nella sua complessità e non soffermarsi solo sulla malattia. I pazienti sono una sfida continua perché, non avendo un vero e proprio protocollo, bisogna ogni volta trovare una via giusta e personale”. “Cucinare un pasto può diventare come creare un farmaco”, scrive nella prefazione al libro Nicoletta Dentico, direttrice Health Innovation in Practice di Ginevra. Le storie dei pazienti che Anna Lucia Tassi racconta nel suo libro ne sono la prova vivente. Leggere per credere.

RESPONSABILITA’ E ASCOLTO DI SE’ PER RICONOSCERSI E RICONOSCERE L’ALTRO CON FRANCESCA DI SARNO

1 Francesca Di Sarno 1 2

La vita nel suo scorrere porta con se’ scoperte, novità e la possibilità di cambiare e trovare anche in situazioni magari non sempre positive, un lato nuovo da cui ripartire per rimettersi in gioco. Entro questo percorso possiamo essere protagonisti di scelte significative che implicano l’agire con consapevolezza, e in piena libertà tenendo sempre presente l’altro quale persona con cui relazionarsi e costruire legami, per un arricchimento reciproco.

Sottoscrivi questo feed RSS
Partly cloudy

16°C

Roma

Partly cloudy
Humidity: 53%
Wind: NNW at 11.27 km/h
Sunday
Partly cloudy
5°C / 14°C
Monday
Mostly sunny
3°C / 15°C
Tuesday
Mostly cloudy
6°C / 15°C
Wednesday
Partly cloudy
8°C / 16°C