logorcbtmp.svg

Made in Italy e solidarietà nella serata del Photofestival ad Anzio

piccola Da sx Lisa Bernardini Riccardo Bramante Roberto Blasi Ester Campese Anthony PethNella serata del “Photofestival Attraverso le pieghe del Tempo” diretto da Lisa Bernardini lo scorso 7 settembre premiati i protagonisti del Made in Italy con in prima linea il Maestro Chef della frutta Andrea Lopopolo e l’artista Ester Campese presso il locale di Mauro Boccuccia ad Anzio
 
Sempre più avvolgente e di grande interesse nell’intrecciare e far interagire i diversi linguaggi artistico culturali: dalla musica alla pittura, dalla fotografia alla letteratura con incontri legati a scrittori e artisti, mostre fotografiche e di pittura, presentazioni di libri, e prestigiose premiazioni, il “Photofestival Attraverso le Pieghe del Tempo”,  lo scorso 7 settembre 2018 ad Anzio ha dato risalto al Made in Italy con protagonista  Andrea Lopopolo  il grande Maestro Chef della frutta e prestigiosi ospiti premiati tra cui l’artista di fama internazionale Ester Campese definita la “l’artista delle Donne”.piccola Da sx Luciano Tocci con Luca Filipponi
Già da qualche anno a carattere itinerante, la kermesse,  giunta alla 8 ° edizione e di cui è direttore artistico Lisa Bernardini fotografa di grande successo, ha toccato nel corso di questi otto anni diverse città dal nord al sud Italia ottenendo grande interesse di pubblico e critica, per l’aver saputo dare spazio ai protagonisti della cultura e dello spettacolo, e ai talenti, con attenzione al scoiale individuando associazioni che operano in questo settore per offrire aiuto a quanti vivono disagi e difficoltà.
Patrocinato dell'Annuario del Cinema italiano & Audiovisivi, e svoltosi ad Anzio (Via Nettunense km 31.500 angolo Via Giove 1) presso il locale dell’imprenditore Mauro Boccuccia con cena e spettacolo, l’evento condotto da Anthony Peth, conduttore de La7, oltre all’aspetto legato alla tradizione italiana nel settore gastronomico, delle arti, della moda e dello spettacolo, ha dato spazio alla solidarietà con la presenza della Cooperativa sociale La Coccinella che in zona accoglie e si prende cura di minori e ragazzi provenienti da situazioni di grave disagio sociale. Realtà che il Photofestival ha più volte sostenuto durante le serate e che in questa occasione ha presentato uno stand per la vendita di preziosi oggetti artigianali di propria realizzazione e raccogliere offerte libere.
Affascinato dal mondo della ristorazione fin da giovanissimo, Andrea Lopopolo da cameriere è diventato maìtre, ed in seguito direttore di sala, fin quando si è appassionato al fantastico mondo dell’intaglio con i vegetali e la frutta, “Carving Fruit “, facendolo diventare la sua carriera professionale.piccola Valentina Ducros premiata come ospite d onore
Nel suo lavoro svolto con passione e professionalità egli unisce creatività e armonia nel creare combinazioni sempre originali di frutta e verdura dove il colore è protagonista. I buffet creati da lui diventano opere d’arte realizzate con la tecnica di intaglio con i vegetali e la frutta che destano sempre stupore affascinando per le diverse combinazioni e abbinamenti di forme e colori con cui si presentano.
Agli ospiti della serata lo Chef della frutta ha presentato uno dei suoi spettacolari buffet di grande impatto visivo per originalità e combinazioni di colori, inoltre ha ritirato un Premio Speciale Cultura Made in Italy - Eccellenze Italiane che sottolinea il grande successo raggiunto e la qualità dei suoi piatti di frutta e verdure dove sapori e creatività vanno di pari passo per un trionfo di gusto e arte,.
Alla serata che ha visto quale ospite d’onore Valentina Ducros, erano presenti molti protagonisti tra personaggi illustri del mondo dell’arte, della fotografia, della musica, dello spettacolo, dell'associazionismo e del giornalismo italiano. Accanto ad Andrea Lopopolo, tra i premiati: Luciano Tocci cui è andato il Premio della Critica  "per le molteplici attività culturali ed artistiche a livello nazionale ed internazionale; come artista di spessore; come gallerista e grande promotore di arte contemporanea”, figura di spicco per l’impegno in progetti internazionali artistici e culturali con scambi tra artisti italiani, statunitensi e canadesi, sostenuta da Luca Filipponi direttore dello Spoleto Art Festival gemellato con l’Occhio dell’Arte e il Photofestival. Il Premio Speciali Giovani è andato all’artista Silvia Capoccia, mentre quello di Mecenate dell’Arte all’Ing Marco Arturo Romano.
Il prestigioso Premio Creatività è adnato ad Ester Campese, in arte Campey, “per i risultati raggiunti nel mondo pittorico a livello artistico nazionale, con anche una presenza in continua crescita in ambiti espositivi di valenza internazionale", mentre il Premio Speciale Informazione al direttore dell'Agenzia di Piazza Cardarelli e "Napoli & Dintorni"  Gianfranco Bellissimo(  "per una vita spesa all'interno della professione giornalistica e del mondo dell'informazione web e stampata". 
Nel settore della fotografia il Premio Fotogiornalismo d'Autore è stato assegnato al World Press Photo Massimo Sestini, per la gioia dei podcast nazionali di Discorsi Fotografici (Webzine di informazione fotografica, punto di riferimento e discussione nel panorama italiano della fotografia tradizionale e digitale) presenti alla serata con uno staff di rappresentanza per intervistare gli ospiti e farne una puntata dedicata.piccola Galimberti premiata da Franco Micalizzi
Alla cantautrice Sara Galimberti è andato il Premio Speciale Musica ("per essere una voce tra le sonorità più suadenti e profonde del panorama musicale italiano, e per rappresentare  al meglio i  giovani talenti del nostro Bel Paese"), che si è esibita in serata cantando tre brani dal suo repertorio. Sara Galiberti, si è dedicata negli anni ad un’intensa attività live e compositiva, riscuotendo ottimi consensi sia tra il pubblico che tra gli addetti ai lavori. Artista poliedrica e attiva nel campo sociale è da sempre disponibile a diffondere messaggi importanti attraverso la propria arte. Ha parlato anche della sua parallela carriera di fotografa. Il Premio Speciale Cinema è stato assegnato ad Angela Tuccia.
Un riconoscimento speciale Cultura per le Eccellenze Italiane e l'Associazionismo, all'Associazione "Joseph Beuys ed Oltre". Un modo per ricordare Joseph Beuys (Krefeld, Germania 1921 – Dusseldorf 1986), tra i protagonisti dell’arte contemporanea d’avanguardia che si è specializzato nella performance, mantenendo vivo l’interesse e l’impegno politico, sociale ed ecologico e dando vita a movimenti culturali come l’Organizzazione per la Democrazia Diretta e la Free International University, per dare a tutti la possibilità di crescita culturale, senza limite di razza e condizione socio-economica.
Tra le sue proposizioni concettuali più note sono: “Tutti gli uomini liberi sono artisti”, “Il vero capitale dell’uomo è la creatività”, “Difesa della natura”. Le opere di Joseph Beuys sono conservate nei maggiori musei del mondo e dal 1971 fino a pochi giorni prima di morire, la presenza del maestro tedesco in Italia è stata costante più che in qualsiasi altro paese, perché  Beuys proprio in Italia trovò terreno fertile per diffondere il suo ”credo” fatto di Silvia Capoccia con Luca Filipponi 28Small29amore e di fraterna collaborazione fra gli uomini liberi.
Tra il pubblico erano presenti molti professionisti di prestigio, alcuni dei quali sono intervenuti durante la serata in qualità di premiante. Tra questi: il giornalista Antonello De Pierro, il compositore e direttore d'orchestra Franco Micalizzi, il pianista Jacopo Carlini, lo sceneggiatore e scrittore Marco Tullio Barboni, il fisico Sergio Bartalucci, il direttore di doppiaggio e regista Giovanni Brusatori.
E poi l'architetto Ugo De Angelis, il direttore di Canale 21 Stefano Arquilla, Susana Mamani della Casa Boliviana di Roma, Ibrahim El Shab dell'Ufficio delle Relazioni didattiche e culturali dell'Ambasciata Araba d'Egitto a Roma, Simonetta Ciriaci della Fashion Diamonds con la sua modella Michelle Antonetti, Antonio Pascotto del tgcom, Roberto Blasi di Radio Italia Anni60, il manager Franco Bianchi, il pittore Gino Di Prospero, la disegnatrice Daniela Prata, la fotografa Maria Teresa Barone, gli operatori culturali Maria Grazia Salpietro e Francesco Grillo
Presenti anche rappresentanti dal mondo dell'araldica, con il barone Fabrizio Mechi ed il marchese Riccardo Bramante. Per il mondo della Moda, presenti lo stilista Carlo Alberto Terranova, Luisa Lubrano dell'omonimo atelier e il team Retropolitan Italian brand.
Per la cooperativa sociale La Coccinella, si sono fatte conoscere dal pubblico presente Lidia Sassone (responsabile raccolta fondi) e la Presidente Alessandra Rinaldi.  Le foto sono di Giovanna Onofri.
Protagonisti del Made in Italy capeggiati dal Gran Maestro Chef della Frutta
Solidarietà con la Cooperativa sociale La Coccinella
presso il locale di Mauro Boccuccia
Via Nettunense km 31.500 angolo Via Giove 1 – Anzio (Roma
svoltosi il 7 settembre 2018
Per altre informazioni
visitare il sito della Cooperativa Sociale La Coccinella:
www.cooplacoccinella.orgTele,
Ultima modifica ilMartedì, 11 Settembre 2018 17:23

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Partly cloudy

18°C

Roma

Partly cloudy
Humidity: 90%
Wind: NNE at 6.44 km/h
Monday
Scattered showers
20°C / 28°C
Tuesday
Partly cloudy
15°C / 23°C
Wednesday
Sunny
10°C / 23°C
Thursday
Mostly sunny
8°C / 25°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore