logorcb

updated 10:57 PM CEST, Aug 13, 2019

Presentata la Partita del Cuore all'Università Roma 3

foto 1Si è svolta presso il Dipartimento di Comunicazione dell’Università di Roma Tre la presentazione della Partita del Cuore 2016 che si svolgerà mercoledi 18 maggio allo Stadio Olimpico di Roma.

Nell’aula 18 dell’Università si sono ritrovati a parlare dell’evento Mattia Briga per la Nazionale Cantanti, Enrico Lo Verso per Cinema Stars, per Telethon Laura Pelosi e per la Fondazione Bambino Gesù Marcello Niceta, oltre al Coordinatore del Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione Francesco Ferretti e la docente di Storia e Linguaggi della Radio e della Televisione, Anna Bisogno.

“La Partita del Cuore” giunta alla sua 25esima edizione, mantiene lo spirito dello “sport più bello del mondo” e per mezzo dei suoi protagonisti, offre 90 minuti di divertente e intenso spettacolo con il solo scopo di mettere al primo ed unico posto la solidarietà.

Il 18 Maggio sarà la grande notte della ricerca con lo Stadio Olimpico “vestito” a festa, colmo di giovani e famiglie spinti dalla volontà di essere i protagonisti delle solidarietà.

​La Partita del Cuore, vedrà impegnate la Nazionale Cantanti e la Cinema Stars dirette da una terna arbitrale designata dall’AIA.foto3

Ancora una volta, la Nazionale Italiana Cantanti scenderà in campo con un obiettivo ben preciso: raccogliere più fondi possibili da mettere a disposizione per la “ricerca e per la cura.

Tutto il denaro raccolto, come da sempre accade, sarà devoluto a favore di progetti per la Fondazione Telethon e per la Fondazione Bambino Gesù Onlus, unite dallo stesso obiettivo: la ricerca e la cura.

Durante l’incontro all’Università si è parlato di solidarietà, di ricerca e anche del significato dei social all’interno di un evento come questo.

Infatti i social danno la grande opportunità di poter diffondere informazioni significative nel campo della ricerca grazie anche ai fondi raccolti attraverso queste iniziative benefiche.

Ancora una volta si scenderà in campo con un obiettivo ben preciso: raccogliere più fondi possibili da mettere a disposizione per la “ricerca e per la cura”.

L’obiettivo di quest’anno è superare i 2 milioni e 111 mila euro raggiunti a Torino nel 2015, è possibile contribuire attraverso l’acquisto dei biglietti ma anche facendo la propria donazione via sms al numero 45502 dal 9 al 19 maggio, per il valore di 2 euro per ogni SMS di ogni operatore telefonico e 5 o 10 euro per una chiamata.

Appuntamento, quindi, il 18 maggio per un’occasione unica, divertente e spettacolare, con la soddisfazione di sapere che chi partecipa gioca una partita fondamentale: quella della ricerca e della speranza per migliaia di bambini malati.

Essere presenti alla Partita del Cuore, allo Stadio Olimpico di Roma ha un grande valore, essere presenti vuol dire aver scelto di dare un forte segnale, vuol dire voler cambiare le cose e fare un gesto d’amore.

Come ha detto Mattia Briga durate l’incontro all’Universita’ “L’amore è cio’ che muove le persone”…quindi amore sara’ partecipare

Esserci significa aver fatto una scelta etica e personale per manifestare la volontà di voler contribuire a cambiare il futuro delle malattie rare e di tutte quelle malattie che colpiscono i bambini .

E lo Stadio Olimpico illuminerà, grazie ai presenti, una speranza, quella di trovare soluzioni concrete per chi soffre.

È possibile acquistare i biglietti su www.listicket.com, in tutte le ricevitorie Lis del territorio nazionale e tramite call center al numero 892.101.

Costo biglietto: 5 euro per le Curve e i Distinti, 10 euro per la Tribuna Tevere e 15 euro per la Tribuna Monte Mario.

L’evento sarà mandato in onda su Rai Uno, con la conduzione di Fabrizio Frizzi in collaborazione con RaiRadio2.

Ultima modifica ilVenerdì, 13 Maggio 2016 18:35
Manuela Rella

Direttore Responsabile

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore