logorcbtmp.svg

SPOLETO: FESTIVAL DEI DUE MONDI ALLA 61 EDIZIONE

immagine piccolo festival Due mondi SpoletoConcerti, spettacoli teatrali, mostre in cui si intersecano arte e scienza accompagnano uno degli appuntamenti più attesi dell’anno a Spoleto

Cultura tra arte, musica, teatro e molto altro nella 61° edizione del  FESTIVAL DEI DUE MONDI che come ogni anno si svolge a Spoleto dal 1958 rappresentando un appuntamento di grande respiro internazionale  per dare spazio alle emozioni dell’uomo alle sue aspirazioni con uno sguardo alla scienza e alle infinite possibilità di legare quest’ultima alle arti.

La manifestazione iniziata a fine giugno, che si avvale tra gli altri del sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Umbria, Comune di Spoleto, Fondazione Carla Fendi, e ancora  della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, unisce diverse realtà tra concerti, spettacoli teatrali, mostre e premi per creare un’interazione visivo emotiva tra  i diversi linguaggi e forme espressive volte a suggerire un nuovo modo per guardare e meglio soffermarsi a comprendere i valori della società sempre in evoluzione.

A proposito di scienza quale campo di azione che si intreccia con l’arte va citata la Fondazione Carla Fendi, presieduta da Maria Teresa Venturini Fendi che si apre proprio alla Scienza come ricerca e intuizione, Scienza come Arte, presentando una mostra di carattere storico-scientifico dal titolo Il Mistero dell’Origine. Miti, Trasfigurazioni e Scienza” aperta fino al 15 luglio 2018 ad ingresso libero.

Il progetto espositivo si articola in due momenti a sottolineare come Oriente e Occidente si siano soffermati sulla ricerca dell’assoluto. Il primo momento espositivo dedicato alla tematica “Miti e Trasfigurazioni” presso l’Armeria Lucrezia Borgia presenta un’installazione avvolgente composta da reperti preziosi, antichi scisti orientali (II-IV secolo d C. ) provenienti dalla regione della Gandhara, unitamente a marmi occidentali di epoca greco romana, il secondo nella Chiesa della Manna d’Oro sul tema “Scienza” presenta un’installazione virtuale di carattere astrofisico ad introdurre il visitatore in un viaggio che procede dal Big Bang ai risultati della realtà di oggi con il CERN Centro Europeo di Ricerca Nucleare. Un viaggio nel tempo e nello spazio con il supporto dell’Istituto Nazionale di Fisica  Nucleare. (ingresso libero alla mostra dal 2 al 15 luglio da lunedì a giovedì 10.00-19.30, venerdì, sabato e domenica 10.00-23.00).immagine piccola festiv spoleto

Sulla scia della mostra e nello spirito dell’attualità scientifica non poteva mancare il prestigioso riconoscimento “Premio Carla Fendi” che sarà consegnato il 15 luglio a partire dalle ore 12.00 sul palcoscenico del teatro Caio Melisso spazio Carla Fendi a noti Premi Nobel e importanti personalità della ricerca astrofisica: la Presidente della Fondazione  Maria Teresa Venturini Fendi conferirà infatti il Premio a Peter Higgs e François Englert, vincitori del Nobel per la fisica 2013 ed a Fabiola Gianotti, fisica delle particelle, direttore del Centro Europeo di Ricerca Nucleare di Ginevra. (ingresso libero)

Da citare la decennale collaborazione con l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” e con le principali scuole di teatro europee con il progetto “European Young Theatre”, una grande palestra della creatività, per i futuri protagonisti del teatro in Italia e nel mondo.. Tra gli appuntamenti lo spettacolo “La collezione paesaggio” adattamento del testo di Harold Pinter di cui vengono rappresentate due sciarade sull’ambivalenza del desiderio al Teatrino delle 6- Luca Ronconi il 9 luglio alle 21.00 (ingresso libero).immagine piccola fes spoleto 2    

Gli incontri con la cultura e l’innovazione, con la sostenibilità e il territorio, l’internazionalizzazione e il  futuro sono le realtà trattate nel format “Innovazione, Cultura , Futuro” da un grande giornalista e storico Paolo Mieli che ha scritto su La Repubblica, l’Espresso, la Stampa, Il Corriere della Sera e di questi ultimi due è stato anche direttore. E’ autore di diversi libri tra cui editi da Rizzoli “Le storie, la storia” (1999), “Storia e politica” (2001), “La goccia cinese” (2002) e “L’arma della memoria” (2015).

 Concepito dal gruppo Hdrà, il format che si svolge presso la sede del Palazzo Collicola Arti Visive, propone, un ciclo di incontri con conversazioni dedicate a personaggi che si sono distinti in diversi ambiti da quello delle istituzioni e delle aziende, a quello del cinema, della cultura e dello spettacolo. A conversare con Paolo Mieli l (nei giorni 7 e 8, 14 e 15 luglio) sono tra gli altri Francesco Starace, Carlo Freccero, Paola Cortellesi, Gabriele Muccino, Ennio Fantastichini, Marco Travaglio, Franca Leosini e Raffaella Carrà.

Un’occasione per ritrovare storie, esperienze di vita diverse,  profonde per la capacità di catturare con ironia, spirito critico, ma anche accenti melodrammatici aspetti dell’esistenza che ci appartengono ora attraverso lo sguardo del cineasta, ora del giornalista, ora dell’attore comico ora dello scrittore. Gli incontri sono ad ingresso libero.

Nella Chiesa di San Gregorio Maggiore un appuntamento dedicato alle virtù cristiane: Prediche” a cura dell’Archidiocesi di Spoleto Norcia in collaborazione con il festival. Le virtù cristiane divise in due gruppi teologali (fede, speranza e carità)  e cardinali (prudenza, giustizia, fortezza e temperanza) rappresentano un  sistema di "disciplina" umana e cristiana. Sul loro ruolo nella società di oggi, sulla necessità di applicarle per una sana convivenza se ne parla negli incontri in programma fino al 14 luglio cui partecipano Mons. Matteo M. Zuppi Arcivescovo di Bologna, Mons. Agostino Marchetto  Arcivescovo Segretario emerito del Pontificio Consiglio per la pastorale dei migranti e degli itineranti, Mons. Giovanni Tonucci Arcivescovo Prelato emerito di Loreto, Mons. Marcello Semeraro Vescovo di Albano e Segretario del C9, Mons. Riccardo Fontana Arcivescovo-Vescovo di Arezzo-Cortona-San Sepolcro, Mons. Giovanni d’Ercole Vescovo di Ascoli Piceno e, Mons. Renato Boccardo Arcivescovo di Spoleto-Norcia (ingresso libero agli incontri)

A firmare il Manifesto di questa edizione della manifestazione è il fotografo di fama internazionale Fabrizio Ferri che lega il suo nome al settore della moda in particolare con servizi per le più prestigiose riviste fascioni del mondo tra cui vanno ricordate: Harper’s Bazaar, Vogue, Marie Claire, Elle e Vanity Fair.

Le foto presenti nell'articolo sono state gentilmente concesse da Anna Manna, scrittrice e poeta di grande sensibilità e Presidente e fondatrice di un Premio importante ROSSE PERGAMENE DEL NUOVO UMANESIMO .

SPOLETO: FESTIVAL DEI DUE MONDI ALLA 61 EDIZIONE

Per info sul programma in dettaglio vedere il sito: www.festivaldeiduemondi.com

segnalati appuntamenti ad ingresso libero

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sunny

20°C

Roma

Sunny
Humidity: 77%
Wind: NNE at 6.44 km/h
Thursday
Mostly sunny
21°C / 32°C
Friday
Sunny
20°C / 33°C
Saturday
Mostly sunny
19°C / 32°C
Sunday
Mostly sunny
20°C / 31°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore