logorcb

updated 10:57 PM CEST, Aug 13, 2019

SUPER REALITY

gonzalez BA136 20151LE OPERE DI DANIEL GONZALES TRA INNOVAZIONE E ORIGINALITÀ.

QUANDO L’ORDINARIO DIVENTA STRAORDINARIO.

Capacità di coinvolgere corpo e mente raccontando con uno stile incisivo e immediato, spesso essenziale, ma sempre originale, aspetti legati al vissuto umano e sociale tra quotidiano ed extraquotidiano sono al centro dei lavori di Daniel Gonzales artista argentino nato a Buenos Aires nel gonzalez GMBC2 20131963, che lo scorso maggio per la prima volta ha presentato la performance “Portrait Fashion Factory” presso il Complesso Santo Spirito in Sassia a Roma in cui invitava il pubblico a prendere parte attiva portando sulla scena i propri abiti in disuso di particolare valore affettivo che erano trasformati in sculture indossabili, pezzi unici da collezione firmati proprio da lui Daniel González. Abiti che diventavano sculture indossabili a indicare il suo approccio originale e forse insolito verso la moda facendo uso di stili e forme in un mash-up altamente visionario, distante dalle convenzioni. Ogni abito ricreato è come fosse una scultura che racchiude pensieri, storie lontane eppure vicine, esperienze personali che ritornano a far parte del presente. Alcuni di questi abiti, sorta di sculture indossabili realizzate per la performance tornano al centro della mostra personale a lui dedicata SUPER REALITY in corso a Roma presso la galleria Valentina Bonomo fino al 18 settembre 2015. La mostra gioca sul concetto di realtà visto oltre il suo significato quotidiano e abitudinario per decontestualizzarne aspetti e logiche in cui l’individuo si ritrova ad agire e muoversi quasi per automatismi. Entro una nuova realtà configurata attraverso sculture indossabili realizzate in questi ultimi anni da Daniel Gonzales si ritrovano assemblati pensieri, sentimenti, sogni, desideri che recuperano le abitudini passate, le nuove mode, ma tutto entro una dimensione rinnovata. Un diverso modo di proporre oggetti di uso quotidiano che siano abiti, accessori, complementi di arredo, per restituire loro un altro volto, inusuale e inaspettato, ma sicuramente originale capace di dare al contesto in cui è inserito un aspetto innovativo.

Accanto alle sculture indossabili - D.G. Clothes Project- realizzate in pezzi unici, mixando abiti, scarpe, materiali, tessuti e stili di vario tipo (presentate lo scorso maggio al Complesso Santo Spirito in Sassia a Roma) tra cui: Grandmother Bag Collection, sono gli ultimi lavori creati dall’artista argentino: dai Banner Paintings in pailettes cucite a mano come Terror of Love Adventure e Love Song dove l’amore è visto rispettivamente quale viaggio da ridefinire e nel suo senso assoluto, alle architetture effimere dei Mylar Works carichi di energia, ironia e senso di libertà. Come ogni abito può essere letto entro i parametri di una fiaba contemporanea che parla dell’uomo dei suoi sentimenti, dei sui gesti e azioni compiute in particolari contesti che riaffiorano attraverso quella stoffa e quei colori, così ogni oggetto/opera da lui creata diventa fruibile nella quotidianità. In tal senso indicativi sono i Collage in mylar: sorta di architetture effimere creati per stupire, ma anche per pensare attraverso il riflesso del materiale con composizioni minimaliste e scritte provocatorie che celebrano ogni momento della quotidianità.

gonzalez MY25 2015

SUPER REALITY

Mostra personale di Daniel Gonzales

Galleria Valentina Bonomo

Via del Portico d’Ottavia 13 – 00186 Roma

Orario: da martedì a sabato dalle 15.00 alle 19.00

Per informazioni: telefono 06 6832766; e-mail:

fino al 18 settembre 2015

Ingresso libero

Ultima modifica ilMartedì, 28 Luglio 2015 18:46

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore