logorcb

updated 9:34 PM CET, Dec 15, 2019
Sicilia

Sicilia (2)

Archeologia in Sicilia nel Secondo dopoguerra

Area archeologica a Piazza Armerina Villa Romana del Casale5

A Palazzo Ingrassia a Catania, nei prossimi 4 e 5 ottobre 2019, a partire dalle ore 10,00, si tiene il convegno sulle scoperte archeologiche avvenute in Sicilia nel secondo dopoguerra, in occasione della Ricostruzione.

La Sicilia è stata uno dei teatri del secondo conflitto mondiale, a partire dal luglio 1943, a partire dai bombardamenti che hanno preparato lo sbarco angloamericano, e la distruzione di molti edifici è stata l’occasione per scoprire quello che c’era sotto, e per ricostruire musei e altri edifici per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale, anche con i fondi dell’allora Cassa per il Mezzogiorno.

Il convegno, che vede la partecipazione di molti studiosi ed esperti che hanno lavorato nei siti, ripercorrerà le scoperte avvenute dal dopoguerra agli anni del boom economico, dalla Stipe votiva nell’area tra la chiesa di San Francesco e Via Crociferi a Catania del VI – V secolo avanti Cristo, ai ritrovamenti di un’importante colonia corinzia nel siracusano, ai muri di fortificazione ellenistica di Gela, alle aree funerarie di Akragas, dalla villa romana di Piazza Armerina all’Acropoli di Lipari.     

Seminario di Bioarcheogia umana a Santa Lucia del Mela

64854480 1302437119920044 5640746301214687232 nIl prossimo 03 luglio 2019, a partire dalle 10,00 presso il Convento dei Cappuccini di Santa Lucia del Mela in Provincia di Messina, si terrà l'interessante evento rivolto agli operatori dei beni culturali organizzato da SiciliAntica Messina.

Coordinerà i lavori l'Antropologo Dario Piombino – Mascali (professore dell’Università di Vilnius in Lituania nonchè Ispettore onorario della Regione Siciliana e Conservatore delle Catacombe dei Cappuccini di Palermo), sono previsti interventi dell'Antropologa Alessandra Morrone (Antropologa forense dell’Università di Tartu in Estonia), di Martina Mendolia, assessore alla Cultura del Comune di Santa Lucia del Mela e di Antonio D’Angelo, Presidente di SiciliAntica Messina.

I partecipanti potranno studiare reperti bio-archeologici umani sia osteologici che mummificati.

Attraverso la disamina delle varie problematiche teoriche e metodologiche, e approfondendo gli aspetti contestuali e culturali, sarà possibile investigare aspetti della vita e della morte sia di gruppi umani antichi, sia di singoli individui.

Il seminario, organizzato da SiciliAntica Messina e sotto l'egida del Dipartimento di Scienze Cognitive, Psicologiche, Pedagogiche e Culturali dell’Università di Messina, della Regione Sicilia, del Comune di Santa Lucia del Mela e del Progetto Mummie Siciliane, rappresenta un arricchimento per gli studiosi ed i collaboratori di soprintendenze, musei e associazioni culturali nello studio scientifico dei resti umani.

Il seminario dura 8 ore, è gratuito e va prenotato mandando una mail a o chiamando il numero 349/7461344.

Sottoscrivi questo feed RSS

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore