RRC1

Ciclismo: Valerio Conti sara' premiato da Roma Capitale

valerio

Un appuntamento importante a Roma per gli appassionati di ciclismo.

Mercoledì 14  dicembre  2014 alle ore 10, Valerio  Conti, 23 anni, professionista della Lampre Merida, sarà premiato in Campidoglio per il successo in una tappa della Vuelta 2016 (Giro di Spagna).

I media di tutta la Terra, collegati con l’Evento, hanno parlato della sua vittoria imperiosa, di questo giovane atleta romano che ha staccato tutti con caparbietà.

Finalmente, la Capitale del calcio, del tennis, del golf ecc., riconoscerà la massima attenzione a un ciclista romano per i suoi meriti sportivi.

Con Valerio Conti, insieme all’istituzione di un delegato alla ciclabilità, la Giunta Raggi, ha strizzato l’occhio al ciclismo, ha capito che i pedalatori possono collaborare concretamente per dare un’immagine positiva nello sport, nelle arti, nell’ambiente. 

Valerio Conti è un ragazzo di 23 anni, nato a Roma il 30 marzo 1993.

È divenuto famoso nel mondo grazie alle sue vittorie nel ciclismo nonostante la giovane età. 

Per questo motivo, appunto, riceverà in Campidoglio dalle mani del Vice Sindaco Daniele Frogia (nonché’ Assessore alla qualità della vita, accessibilità, sport e politiche giovanili) la prestigiosa “medaglia” di Roma Capitale con la motivazione di averla onorata nel mondo con la sua vittoria in una tappa della Vuelta Espana 2016 (giro ciclistico di Spagna). 

Grazie a Valerio, grazie alla sensibilità dell’Assessore allo sport, finalmente, il grande ciclismo torna nella città delle auto e del pallone, per la gioia di tanti giovani appassionati.  

Valerio Conti, come tanti bambini ha iniziato a giocare al calcio con il Tor Sapienza, ma nel suo DNA c’era lo sport della bicicletta.

Infatti, fu proprio un parente ad avviarlo al ciclismo.

Nel 2006, lo zio, Noè Conti (ottimo ciclista, professionista dal 1958 al 1962) gli regalò la bici da corsa Bortolotto e nel 2007 iniziò a correre come esordiente di 2° anno con la squadra Guazzolini Coratti diretta da Mauro Lenti e Antonio Fradusco.

Successivamente, nel 2012, ando’ alla toscana Mastromarco nella categoria under 23.

Nel 2014, questo scricciolo di ragazzo, alto 172 cm per un peso di 60 kg, diventa professionista con la Lampre Meriala più importante squadra italiana, tra le migliori al mondo.

Basta qualche nome nel direttivo: il team manager è Giuseppe Saronni, il preparatore atletico è Michele Bartoli. 

Caratteristiche del corridore: ottimo scalatore, buon cronoman, abile nello gestirsi in corsa, grandi doti di recupero. 

Le vittorie, nonostante il notevole lavoro per la squadra e l’inesperienza nel complicato mondo professionistico non sono mancate:

-2014 Gran Premio Bruno Beghelli

-2015 la tappa di Izu (Shizuoka) nel Tour of Japan

-2016, la 13°tappa Bilbao / Urdax Dantxarinea km 213 della Vuelta Espagna.

È proprio quest’ultimo successo, ottenuto per distacco, dopo tanti chilometri di fuga, a farlo considerare uno dei più interessanti talenti del ciclismo mondiale.

Personalmente, non sottovaluterei anche il 3° posto conquistato nell’ultimo Giro d’Italia nella classifica finale dei “giovani” perché potrebbe indicare la sua predisposizione nelle corse a tappe .

Il suo mito, infatti, è Alberto Contador. 

Obiettivo per i prossimi anni?

Fare esperienza con gradualità, allenarsi, concentrarsi per vincere. 

Quali gare desidera conquistare?

Le grandi classiche come la Liegi Bastogne Liegi, il giro delle Fiandre, l’Amstel Gold Race e il Giro di Lombardia. Più in là il Giro d’Italia, la Vuelta e il Tour de France.

Il suo motto?

Credere sempre senza arrendersi mai!

 

Ultima modifica ilDomenica, 25 Dicembre 2016 20:11

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Mostly clear

12°C

Roma

Mostly clear
Humidity: 73%
Wind: NW at 11.27 km/h
Thursday
Sunny
11°C / 22°C
Friday
Mostly sunny
10°C / 23°C
Saturday
Partly cloudy
11°C / 23°C
Sunday
Partly cloudy
12°C / 22°C