logorcb

updated 5:53 PM CET, Dec 10, 2019

Formula 1, Leclerc trionfa nel Gran Premio del Belgio

(Leclerc - Fonte Immagine: Formulapassion.it)

 Il monegasco vince davanti a Lewis Hamilton al termine di una gara tiratissima. Terzo Bottas, solo quarto Vettel, che si porta a casa il punto addizionale per il giro più veloce. Ottimo quinto posto per Albon su Red Bull. Out Verstappen, Giovinazzi e Norris. Commozione sul podio per ricordare Anthoine Hubert.
Nel segno di Anthoine Hubert.
Charles Leclerc vince il Gran Premio del Belgio e dedica la sua prima vittoria in Formula 1 all’amico scomparso tragicamente nella giornata di ieri, a seguito di un incidente nella gara di Formula 2.
Al via, è ottimo lo scatto del monegasco dalla pole position, così come quello di Lewis Hamilton. Il britannico, partito dalla terza casella, riesce ad affiancare e superare Sebastian Vettel in curva 1. 

Il tedesco, però, è bravo a rimanere incollato ai tubi di scarico della Mercedes e a ricambiare il favore al campione del mondo in carica sul rettifilo successivo.
In partenza c’è il primo colpo di scena della corsa, con il contatto tra Kimi Raikkonen e Max Verstappen. A rimetterci è l’olandese che va a muro a causa del cedimento della sospensione anteriore sinistra. Gara finita al primo giro.
Le Ferrari tentano da subito di fare il passo per distanziare il più possibile le Frecce d’Argento, cosa che riesce soprattutto a Leclerc, il quale arriva ad accumulare quasi 5 secondi di vantaggio sui rivali.
Inizia bene il Gran Premio anche Lando Norris, risalito sino in quinta posizione, mentre faticano le Haas, con Kevin Magnussen e Romain Grosjean superati dagli avversari giro dopo giro.
Davanti, il primo a fermarsi è Vettel, che con questa strategia riesce a conquistare la prima posizione al termine della girandola dei pit stop, sfruttando da subito la freschezza delle proprie gomme medie. Ma la scelta non pagherà per molto. La sosta troppo anticipata non permette al tedesco di gestire al meglio gli pneumatici che si degradano in breve tempo, permettendo dapprima a Leclerc, poi a Hamilton e Bottas di scavalcarlo. Retrocesso in quarta posizione, Vettel è costretto alla seconda sosta per arrivare al traguardo con gomme nuove soft.
Davanti Leclerc mantiene per tre quarti di gara il distacco inalterato su Hamilton, il quale inizia a farsi minaccioso nel finale, quando la Mercedes fa pesare la propria superiorità indiscussa nel secondo settore, arrivando a guadagnare costantemente 1 secondo sulla Rossa di Maranello.
Gli ultimi due giri sono al cardiopalma per i tifosi del Cavallino Rampante: il britannico si avvicina fino ad arrivare a meno di un secondo di distacco, peccato che le tornate siano finite. Leclerc vince il Gran Premio del Belgio davanti alle Mercedes di Hamilton e Bottas.
Chiude quarto Vettel, che si aggiudica il punto addizionale per aver effettuato il giro più veloce in gara.
Grande rammarico per Norris e Antonio Giovinazzi, entrambi fuori all’ultimo giro quando occupavano rispettivamente la quinta e la nona posizione. Fuori anche l’altra McLaren di Carlos Sainz.
Chiudono la zona punti la Red Bull di Alexander Albon, quinto alla prima gara nella scuderia austriaca, le Racing Point di Sergio Perez, sesto, e Lance Stroll, decimo, le Toro Rosso di Daniel Kvyat, settimo, e Pierre Gasly, nono, e la Renault di Niko Hulkenberg, ottavo.
In classifica iridata, Hamilton fa l’ennesimo passo in avanti verso il sesto titolo mondiale, mentre Leclerc si avvicina a Verstappen e Vettel.
Nella graduatoria riservata ai costruttori, la Ferrari consolida il secondo posto, mentre la Toro Rosso fa un balzo in avanti e si avvicina alla McLaren.
Prossimo appuntamento con il circus della Formula 1 è per settimana prossima, con il Gran Premio di Monza.
Lo spegnimento dei semafori sul Monza Eni Circuit è previsto per le ore 15:10 di domenica 8 settembre 2019.
La gara sarà trasmessa sia da Sky, sul canale Sky Sport F1 (numero 207 del satellite), sia in chiaro da TV8 (numero 8 del digitale terrestre).
Per gli abbonati alla piattaforma satellitare, inoltre, la corsa sarà visibile in Streaming attraverso l’applicazione SkyGo.

Ordine d'arrivo Gran Premio del Belgio

Pos Pilota (Scuderia) Distacco Pti
1 Leclerc (Ferrari) 1:23:45:710 25
2 Hamilton (Mercedes)
+0:981 18
3 Bottas (Mercedes) +12:585 15
4 Vettel (Ferrari) + 26:422 12 + 1
5 Albon (Red Bull)
+81:325
10
6 Perez (Racing Point) +84:448 8
7 Kvyat (Toro Rosso) +89:656 6
8 Hulkenberg (Renault) +106:639 4
9 Gasly (Toro Rosso)
+109:168 2
10 Stroll (Racing Point)
+109:838 1
11 Magnussen (Haas)
+ 1 Giro 0
12 Grosjean (Haas)
+ 1 Giro 0
13 Ricciardo (Renault)
+ 1 Giro 0
14 Russell (Williams) + 1 Giro 0
15 Raikkonen (Alfa Romeo) + 1 Giro 0
16 Kubica (Williams)
+ 1 Giro 0
17 Norris (McLaren) Ritirato 0
18 Giovinazzi (Alfa Romeo)
Ritirato 0
19 Sainz (McLaren) Ritirato 0
20 Verstappen (Red Bull)
Ritirato 0

Classifica Mondiale Piloti F1

Pos Pilota (Scuderia) Punti (Differenza)
1 Hamilton (Mercedes) 268
2 Bottas (Mercedes) 203 (-65)
3 Verstappen (Red Bull)
181 (-87)
4 Vettel (Ferrari)
169 (-99)
5 Leclerc (Ferrari)
157 (-111)
6 Gasly (Red Bull) 65 (-203)
7 Sainz (McLaren) 58 (-210)
8 Kvyat (Toro Rosso) 33 (-235)
9 Raikkonen (Alfa Romeo) 31 (-237)
10 Albon(Red Bull) 26 (-242)
11 Norris (McLaren)
24 (-244)
12 Ricciardo (Renault)
22 (-246)
13 Hulkenberg (Renault) 21 (-247)
14 Perez (Racing Point)
21 (-247)
15 Stroll (Racing Point) 19 (-249)
16 Magnussen (Haas) 18 (-250)
17 Grosjean (Haas)
8 (-260)
18 Giovinazzi (Alfa Romeo)
1 (-267)
19 Kubica (Williams)
1 (-267)
20 Russell (Williams)
0 (-268)

Classifica Mondiale Costruttori F1

Pos Scuderia Punti (Differenza)
1 Mercedes 471 (0)
2 Ferrari  326 (-145)
3 Red Bull 254 (-217)
4 McLaren 82 (-389)
5 Toro Rosso 51 (-420)
6 Renault 43 (-428)
7 Racing Point 40 (-431)
8 Alfa Romeo Racing
32 (-439)
9 Haas 26 (-445)
10 Williams 1 (-470)
Ultima modifica ilDomenica, 24 Novembre 2019 19:56

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore