logorcb

updated 7:49 AM CEST, Sep 20, 2019


Roma Capitale Magazine media partner di Taste of Roma 2019!
Dal 19 al 22 settembre 2019 si aprono le porte dell’ottava edizione.
Promo esclusiva per i nostri lettori.
Invia una mail a oppure WhatsApp 3938614787

Motomondiale, Dovizioso trionfa in Qatar. Terzo Rossi

MotoGp Qatar 18 3 2018Bene anche Petrucci e Morbidelli. In Moto 2 vince Bagnaia, Baldassarri secondo. Terzo Dalla Porta in Moto 3.

Italia!

Domenica da incorniciare per i nostri colori nel primo appuntamento stagionale con il motomondiale presso il circuito internazionale di Losail, in Qatar. In tutte le classi almeno un pilota azzurro è salito sul podio.

In Moto 3 è andata secondo copione, con lo spagnolo Jorge Martìn che ha beffato sul traguardo Aròn Canet per soli 23 millesimi.

Peccato per Enea Bastianini, caduto al sesto giro mentre era in bagarre per le posizioni di vertice: “Ho esagerato – ha dichiarato a fine gara – pensavo solo a vincere”.

A farci sorridere ci pensa Lorenzo Dalla Porta, giunto terzo sotto la bandiera a scacchi dopo una lotta furibonda con altri 7 piloti per il gradino più basso del podio. Non male anche Niccolò Antonelli, quarto anche se partito in pole position.

In Moto 2 si è sognata la tripletta azzurra, specialmente dopo il problema che ha colpito al freno posteriore la moto di Alex Marquez e che ha permesso a Mattia Pasini, alla fine quarto, di ricucire lo strappo di 4 secondi che lo separava dallo spagnolo.

La gara è andata a Francesco “Pecco” Bagnaia, che ha condotto la corsa dalla prima curva, ma che ha rischiato di vedersi soffiare la vittoria sul photofinish da uno scatenato Lorenzo Baldassarri.

Se è vero che il buongiorno si vede dal mattino, in MotoGP non potevamo aspettarci esito diverso.

Vince Andrea Dovizioso, autore di una gara tatticamente perfetta. Partito in sordina e in modalità risparmio gomme, il pilota Ducati ha rimontato giro dopo giro fino ad accasarsi in vetta, superando, tra gli altri, anche quello che era stato l’uomo al comando del gp per numerose tornate, il francese Johann Zarco.

Il transalpino ha tirato troppo, finendo per esaurire con largo anticipo le gomme e chiudendo addirittura ottavo.

A lottare con "Desmo Dovi" ci ha pensato il campione del mondo in carica Marc Marquez, che ha messo nel mirino il romagnolo tentando il sorpasso all’ultima curva dell’ultimo giro.

Staccata ritardata ma inevitabilmente lunga. L’incrocio delle traiettorie riporta l’italiano davanti e il propulsore Ducati fa il resto sul rettilineo d’arrivo più lungo del motomondiale.

Terzo posto per l’inossidabile Valentino Rossi, partito dall’ottava casella della griglia e arrivato a soli sette decimi dalla coppia di testa. Bene anche Danilo Petrucci, quinto, e Franco Morbidelli.

Il campione del mondo dello scorso mondiale Moto 2 è arrivato dodicesimo all’esordio sulla sua Honda clienti RC213V e si è detto soddisfatto per aver potuto sfidare nei primi giri piloti del calibro di Vinales, sesto al traguardo dopo un’intera corsa a inseguire, e Jorge Lorenzo, caduto per un problema ai freni.

Il prossimo appuntamento con il motomondiale è con il GP d'Argentina, presso l'Autodromo di Termas de Río Hondo.

Si comincia giovedì 5 aprile con le prove libere.

Ultima modifica ilMartedì, 20 Marzo 2018 14:17

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore