logorcb

updated 2:10 PM CEST, Jul 16, 2019
Sport e Motori

Sport e Motori (86)

Formula E, il ritorno dei bolidi elettrici a Roma

 La seconda edizione dell’E-Prix nella Capitale si svolgerà sabato 13 aprile nel circuito dell’EUR, con partenza alle ore 16:00. Oggi si è tenuta la conferenza stampa di presentazione in Campidoglio, presieduta dal Sindaco di Roma, Virginia Raggi, e dal presidente della Formula E, Alejandro Agag. Presenti anche i main sponsor Geox e Huawei e l’assessore allo sport Frongia.

Ciak, si gira!
I bolidi ad emissioni zero tornano a sfrecciare per le vie di Roma. Sabato 13 aprile, infatti, si svolgerà nella capitale la seconda edizione dell’E-Prix, una delle 13 tappe del campionato di Formula E 2019.
Questa mattina, alle ore 10:00, presso la Sala Esedra di Marco Aurelio dei Musei Capitolini in Campidoglio, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della gara, presieduta dal Sindaco di Roma, Virginia Raggi, e dal Presidente e Fondatore della Formula E, Alejandro Agag.

Formula 1, Hamilton vince il Gran Premio del Bahrein

 L’inglese approfitta del problema alla Ferrari di Leclerc e porta a casa una vittoria insperata. Anche Bottas supera il ferrarista e conquista la seconda posizione. Il monegasco sfrutta una safety car nel finale per prendersi il podio. Quarto Verstappen, quinto Vettel, autore di un errore in gara.

La Ferrari domina, la Mercedes vince.
Lewis Hamilton passa per primo sotto la bandiera a scacchi di un gran premio quanto mai pazzo e dal risultato impronosticabile.
Le Rosse di Maranello avevano fatto doppietta nelle qualifiche del sabato, facendo immaginare una domenica da incorniciare.
Al via, Charles Leclerc, pole man di giornata, parte con il posteriore che slitta. Ne approfitta Sebastian Vettel, scattato meglio del compagno di scuderia, mentre Valtteri Bottas si infila tra le due Ferrari.

Formula 1, Bottas domina e vince il Gran Premio d’Australia

 Il finlandese parte bene e scappa via. Hamilton completa la doppietta Mercedes e si difende da un arrembante Verstappen, terzo. Primo podio per la Honda nell’era turbo-ibrida. Profondo rosso per le Ferrari. Vettel quarto e Leclerc quinto. Fuori dalla zona punti la Red Bull di Gasly.
Argento vivo a Melbourne.

Valtteri Bottas vince il primo gran premio della stagione in terra australiana, al termine di una corsa letteralmente dominata.
Il finlandese scatta bene alla partenza dalla seconda casella, riuscendo a scavalcare il poleman di giornata, Lewis Hamilton, alla prima curva.
Il britannico, infatti, ha avuto un buono spunto, ma la sua Mercedes ha iniziato a sgommare dopo pochi metri, facendo perdere velocità e leadership al campione del mondo.

Motomondiale, Dovizioso vince il GP del Qatar

Il ducatista conduce la gara dal primo giro e doma Marquez nel duello finale. Terzo Rins, quinto Rossi in rimonta. Male Jorge Lorenzo, solo 13esimo. Sorpresa Toba in Moto 3, Baldassarri tiene alto il tricolore in Moto 2.
L’attesa è finita e il motomondiale riparte al meglio per i colori italiani.

Andrea Dovizioso trionfa nel gran premio di apertura sul circuito di Losail in Qatar.
Come lo scorso anno, il pesarese si mette alle spalle il campione del mondo Marc Marquez al termine di un duello accesosi negli ultimi due giri.
Ma andiamo con ordine.

Formula 1, Hamilton vince l’ultimo GP della stagione ad Abu Dhabi

Gara impeccabile dell’inglese che sfrutta la Virtual Safety Car per effettuare subito la sosta senza perdere il contatto con i primi. Ottimo Vettel, secondo, si conferma Verstappen, terzo. Buona gara anche per Ricciardo, quarto, e per Leclerc, settimo. Disastroso Bottas, saluto amaro per Raikkonen costretto al ritiro. Gracias Alonso.

Numeri impressionanti. 408 punti in classifica, record assoluto in Formula 1.
Undicesima vittoria in stagione, a fronte delle 10 che si sono spartite nelle restanti gare gli altri piloti.
Lewis Hamilton ha dimostrato una volta di più di aver meritato un mondiale che, all’inizio, sembrava più difficile del previsto da conquistare.

Formula 1, Hamilton vince il Gran Premio del Brasile

  Gara tirata e fortunata per il 5 volte campione del mondo che, grazie alla sua vittoria e al quinto posto di Bottas, regala il titolo mondiale costruttori alla Mercedes con una gara di anticipo. Secondo Verstappen, penalizzato dal contatto con Ocon, terzo Raikkonen. Quarta la Red Bull di Ricciardo, solo sesto Vettel.

Mondiale 2018 ufficialmente archiviato.
Manca ancora una gara da correre è vero, ma sia il campionato piloti, già in Messico, sia quello costruttori, oggi in Brasile, si sono chiusi.
La Mercedes trionfa per la quinta volta consecutiva, portandosi a due lunghezze dal record assoluto della Ferrari, vincitrice per sette stagioni di fila del titolo per le scuderie.

Formula 1, Verstappen vince il GP del Messico. Hamilton il mondiale

L’olandese della RedBull trionfa al termine di una gara dominata dal primo giro. Ricciardo tradito ancora una volta dal motore della sua monoposto quando era secondo. Sul podio le Ferrari di Vettel e Raikkonen. Mercedes in crisi, con Bottas addirittura doppiato in quinta posizione. Hamilton resiste e chiude quarto, vincendo il quinto mondiale piloti della sua carriera.

In Messico vincono in due.
Max Verstappen porta a casa il Gran Premio, Lewis Hamilton il titolo iridato per la quinta volta in carriera.
Gara incolore quella dell’inglese della Mercedes, nonostante una partenza da urlo.

Motomondiale, Vinales vince il GP d’Australia

Ottima gara dello spagnolo della Yamaha che, dopo la partenza complicata, si porta in testa al gruppo e lo stacca vincendo in solitaria. Secondo Iannone, terzo Dovizioso. Solo sesto Rossi. Si ritira Marquez dopo un contatto pericoloso con Zarco, finito a terra. In Moto 3 vince Arenas. In Moto 2 trionfa Binder. Festa mondiale rinviata per Bagnaia, solo 12esimo.

Colui che non ti aspetti.
O meglio, colui che ha sempre fatto fatica in questo Motomondiale, anche se nelle qualifiche di ieri ha conquistato un ottimo secondo posto sulla griglia di partenza.
Maverik Vinales vince il GP d’Australia, cacciando via qualche fantasma in casa Yamaha, anche se di problemi ne rimangono ancora molti.

Sottoscrivi questo feed RSS

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore