logorcb

updated 1:51 PM CET, Jan 25, 2020

Una Lazio cinica vince a Brescia ancora nel tempo di recupero e arriva a 9 vittorie di fila

Brescia LazioAl ritorno dalla sosta al campionato per il Natale e dopo la magnifica vittoria della Supercoppa in terra Araba contro la Juve la Lazio gioca in trasferta la prima gara del 2020 in casa di un Brescia che cerca punti necessari per la lotta salvezza.

L’approccio alla partita da parte dei biancocelesti è abbastanza compassato i ritmi sono lenti con un possesso di palla sterile con poche azioni veramente pericolose; il Brescia invece risulta ben inquadrata in fase difensiva con ripartenze ficcanti ben orchestrate dall’ottima prova del giovane Tonali che in fase mediana risulta essere uno dei migliori in campo.

Al minuto 18 il Brescia va in vantaggio grazie ad una bella giocata di Balotelli che riesce con un ottimo movimento con il corpo ad eludere la marcatura di Luiz Felipe e con un sinistro efficace in diagonale trafigge l’incolpevole Strakosha; la Lazio seppur passata in svantaggio non cambia ritmo alla partita che rimane infatti abbastanza blando.

Si arriva al minuto 42 quando viene assegnato un rigore alla Lazio dopo un fallo commesso da Cistana, che riceve il secondo giallo e deve uscire anzitempo dal campo, su Caceido con Immobile che pareggia con freddezza dal dischetto.

Il secondo tempo il Brescia, seppur in dieci, gioca una partita gagliarda a viso aperto con la squadra di Inzaghi che nonostante il continuo fraseggio e possesso del pallone per tentare la giusta imbucata si scontra contro una difesa bresciana ben messa e riesce a creare poco nonostante la superiorità.

La Lazio ha il merito di credere alla vittoria fino all’ultimo e come già successo in altre partite riesce nel recupero grazie alla caparbietà e al solito Immobile a segnare con un destro preciso e portare a 9 le vittorie consecutive.

La Lazio di questa parte della stagione sembra avere il giusto piglio durante le partite anche grazie ad una buona dose di fortuna che non può mancare se si vogliono raggiungere importanti risultati.

  • Pubblicato in Calcio

Calcio: alla Lazio contro l'Udinese basta un tempo

Lazio UdineseAd una Lazio convincente e a tratti spumeggiante basta solo un tempo per aggiudicarsi i 3 punti ed arrivare alla sesta vittoria consecutiva.

Già dall’inizio si era compreso quale sarebbe stato l’epilogo anche in considerazione della evidente differenza tecnica delle due squadre che in alcuni momenti del match è sembrato quasi imbarazzante.

La Lazio ha avuto il controllo della palla dal principio grazie ad un palleggio senza sbavature che ha annichilito le velleità dei friulani che solo nella fase iniziale della partita hanno costruito delle buone occasioni ma senza dare alcune continuità alla manovra.

La Lazio è passata in vantaggio al minuto 9 con il solito Immobile, arrivato al gol n.17, grazie anche ad assist di Savic ed ha raddoppiato, al minuto 36, sempre con lo stesso Immobile su calcio di rigore dopo un fallo a carico di Correa.

Nel finire di primo tempo, sempre su fallo su fallo nei confronti di Correa, l’arbitro Di Bello assegna un altro rigore che stavolta viene calciato da Luis Alberto che mette fine alla la partita.

Nel secondo tempo la partita scivola senza sussulti particolari con i biancocelesti che con un possesso palla continuato e ragionato raggiungono una vittoria importante.

Sabato all’Olimpico arriva a Roma la Juventus in una partita che può essere un importante passaggio per il continuo del campionato.

  • Pubblicato in Calcio

La Lazio perde a Milano 1-0 ma deve fare mea culpa!

Inter LazioA San Siro la Lazio esce sconfitta 1-0 contro l’Inter a seguito di una partita ben giocata, soprattutto nel primo tempo, dove ha prodotto almeno 4-5 azioni da gol nitide che non hanno trovato la rete solo grazie ai prodigiosi interventi di Handanovic.

L’Inter nel primo tempo è passata in vantaggio nell’unica palla gol prodotta grazie ad un perentorio colpo di testa di D’Ambrosio in anticipo su un colpevole e distratto Jony che in fase difensiva ha notevoli lacune.

La Lazio nel primo parziale è riuscita a palleggiare bene non subendo la forza e l’intensità della squadra di Milano che, di fatto, non si mai resa pericolosa oltre al gol; L’inter, infatti, ha sofferto le ripartenze veloci della squadra di Inzaghi con un Correa molto bravo a rendersi pericoloso molto meno a non concretizzare tutta la mole di lavoro della squadra.

Nel secondo tempo le squadre si sono equivalse e l’Inter, che rispetto allo scorso anno è sicuramente una compagine più solida, ha creato alcune palle gol sfruttando dei contropiedi con la Lazio riversata in avanti per tentare di raggiungere il meritato pareggio.

Nella ripresa la Lazio si è spenta pian piano e gli innesti di Immobile, Leiva e Berisha non hanno prodotto pericoli rilevanti alla porta neroazzurra.

La Lazio non esce ridimensionata da questa partita ma deve fare mea culpa sulle tante occasioni create e non finalizzate.  

STEFANO DI SANTO

  • Pubblicato in Calcio

Europa League, le probabili formazioni di Roma-Istanbul Basaksehir

 Fonseca cambia qualcosa rispetto alla sfida con il Sassuolo, ma conferma il tridente. Zaniolo sulla trequarti ed esordio da titolare per Diawara. Riposano Pellegrini e Cristante. In porta è ballottaggio Mirante-Pau Lopez. I turchi si affidano all’esperienza di Clichy, mentre Skrtel, Inler e Robinho rimangono in Turchia. Davanti c’è Crivelli. Arbitra Fernandèz.
La giostra europea si rimette in marcia.

La prima giornata dei gironi di Europa League ci offre, tra le altre, la sfida tra la Roma e l’Istanbul Basaksehir, squadra turca nella quale ha militato Cengiz Under prima del suo approdo nella capitale.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le pagelle di Lazio-Roma

 Sei legni, 5 nel primo tempo. I biancocelesti giocano meglio, i giallorossi faticano nel finale. Kolarov e Milinkovic-Savic luci e ombre, Zaniolo fermato solo dai crampi. Bene Pau Lopez. Correa funambolico. Guida insufficiente.
Dal Palio di Siena al Palo di Roma è un attimo.

I legni colpiti sono 6, ma il campo dice che è solo 1-1.
Parità perfetta al termine di un Derby spumeggiante, specialmente nel primo tempo, durante il quale Roma e Lazio si sono fronteggiate quasi alla pari.
Partono forte i biancocelesti che colpiscono il primo palo con Lucas Leiva. 
Al centrocampista brasiliano risponde Nicolò Zaniolo, che farà doppietta poco più avanti.

  • Pubblicato in Calcio

Mancini: “Vestire la maglia della Roma è un orgoglio. Sono abituato alla difesa a 4”

 Il nuovo difensore della Roma, Gianluca Mancini, è stato presentato ai giornalisti in sala stampa a Trigoria.
L’incontro è stato introdotto dal dirigente del club capitolino Morgan De Sanctis:
Buon pomeriggio, presentiamo oggi Gianluca Mancini. È un difensore giovane, italiano e già nel giro della Nazionale. Ha tutte le caratteristiche che cercavamo in un difensore. Sa difendere e impostare l’azione, l’anno scorso ha dimostrato anche di avere capacità di finalizzazioni importanti. Siamo convinti che abbia ancora grandi margini di miglioramento, per questo abbiamo investito tanto su di lui. A voi la possibilità di togliervi tutte le curiosità. Grazie.
Queste le parole di Mancini:
Dal punto di vista tattico, che cosa ti ha chiesto Fonseca in questi giorni? C’è un compagno che ti ha impressionato di più in questi allenamenti?
Mi ha parlato delle situazioni tattiche da sviluppare in campo, soprattutto per noi difensori: difesa alta, grande pressing e circolazione di palla e saper impostare il gioco dal basso. Di compagni che mi hanno impressionato ce ne sono tanti, perché è una rosa molto forte, ma se devo fare un nome Kolarov. Mi faceva impressione quando lo vedevo nelle partite, ma allenandosi insieme ancora di più.

  • Pubblicato in Calcio

La Roma 2019/2020 prende forma, tra ritiro e mercato

 I giallorossi continuano la preparazione pre campionato a Trigoria. In settimana sono state disputate le amichevoli contro il Tor Sapienza e il Trastevere, entrambe vinte con largo margine. Sul mercato Petrachi continua la ricerca per il sostituto di Dzeko, il cui approdo all’Inter sembra sempre più vicino. Higuain resta la prima scelta. Intanto nella capitale sono sbarcati Diawara e Veretout. Settimana prossima previsto incontro per Alderweireld.
Sono giornate calde a Trigoria.

Non solo dal punto di vista climatico, ma soprattutto da quello della nascita della nuova Roma targata Paulo Fonseca.
I giallorossi sono giunti al termine della seconda settimana di ritiro presso il centro sportivo Fulvio Bernardini, con gli allenamenti che riprenderanno nel pomeriggio di lunedì, alle 17:30 per la precisione, con una novità: dopo gli allenamenti i calciatori potranno tornare a casa.
Sette giorni emotivamente intensi, date anche le prime amichevoli disputate dai capitolini, rispettivamente contro il Pro Calcio Tor Sapienza, giovedì 18 luglio, e contro il Trastevere, alle 18:00 di ieri.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A 2019-2020, il calendario delle soste e dei turni infrasettimanali

serLa Lega di Serie A ha comunicato le date del calendario per la stagione 2019-2020. Si inizia domenica 25 agosto, ci saranno 3 turni infrasettimanali il mercoledì (25 settembre, 30 ottobre e 22 aprile 2020). Per quanto riguarda le soste saranno 5, l'8 settembre, il 13 ottobre e il 17 novembre e il 29 marzo per gli impegni delle squadre nazionali più la sosta del 29 dicembre con ripresa il 5 gennaio 2020. L'ultima giornata si disputerà il 24 maggio 2020.

Per quanto riguarda la Coppa Italia il calendario prevede il primo turno eliminatorio domenica 4 agosto, secondo turno domenica 11 agosto, terzo turno domenica 18 agosto. Mercoledì 4 dicembre in programma il quarto turno. Gli ottavi di finale andranno in scena mercoledì 15 e mercoledì 22 gennaio, il 29 gennaio i quarti. Semifinali, l'andata è fissata per il 12 febbraio con ritorno il 4 marzo. Il 13 maggio 2020 la finalissima.

  • Pubblicato in Calcio
Sottoscrivi questo feed RSS

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore