cropped roma talk radio 1

Voltiamo Pagina

DSC 0074Successo della manifestazione " Voltiamo Pagina "

In una sala gremita di gente si è svolta con successo la manifestazione " Voltiamo Pagina ".

Alla presenza di Alfio Marchini ed Alessandro Onorato rappresentanti di varie associazioni, comitati di quartiere e sindacati, hanno rappresentato al candidato sindaco le criticità ed i disagi dei cittadini dei vari territori di Roma.

I lavoratori di AMS al Comune di Fiumicino e alla Regione Lazio

amsLo scorso 3 novembre una delegazione di lavoratori di Alitalia Maintenance Systems ha partecipato al consiglio comunale di Fiumicino, che ha approvato all’unanimità un documento che conferma l’impegno del Comune nella sua azione di stimolo verso la Regione Lazio e il MISE per trovare una soluzione alla vicenda e salvaguardare i livelli occupazionali. Su questo documento i lavoratori e le organizzazioni sindacali hanno espresso la propria soddisfazione.

AL VIA PROGETTO PER REINSERIMENTO PERSONE CON DISAGIO PSICHICO

municipio ix 285 200SOCIALE: MUNICIPIO IX, SANTORO.

È dedicato al reinserimento sociale dei pazienti psichiatrici in una fase avanzata del percorso di recupero l'iniziativa del Municipio IX che ha deciso di realizzare un "appartamento supportato" per dare l'opportunità di acquisire maggiore autonomia alle persone con disagio psichico.
L'iniziativa, messa in campo dall'assessorato municipale alle politiche
sociali, si avvale del supporto medico del Centro Salute Mentale della Asl
RmC e del sostegno tecnico-operativo di un organismo in grado di assicurare
il miglior livello di assistenza e di intervento all'interno dell'appartamento.

Michele Baldi e i suoi mille

DSC 3447Michele Baldi candidato come consigliere per la Regione Lazio con la “Lista Civica di Zingaretti”, ha chiuso il 18 febbraio  la campagna elettorale salutando i suoi elettori al Radisson Blu Hotel a Roma. Una partecipazione talmente numerosa, che ha positivamente sorpreso visto che nell’ultimo mese Baldi ha chiamato a raccolta la gente per bene di Roma in più di un’occasione. La stanchezza non si è fatta sentire, perché la voglia di cambiare, insieme a Michele Baldi, riesce a dare alla cittadinanza quell’entusiasmo che raramente si è visto nelle precedenti tornate elettorali. Gli interventi degli oratori che si sono succeduti al podio, Andrea MondelloLorenzo Tagliavanti, Vito De Salazar,  in effetti, non hanno detto niente di nuovo, ribadendo i concetti che Baldi da anni comunica, e per cui si è battuto sia tra gli scranni del Comune di Roma, sia tra la gente. DSC 3453Baldi racconta che in questa dura compagna elettorale ha fatto numerosissimi incontri con persone che spesso si chiedevano chi fosse questo politico che come gli altri, in periodo elettorale, si fa avanti facendosi precedere da parole rimbombanti, senza né capo né coda, senza proposte concrete. Per trovare il consenso e la fiducia della gente gli è bastato parlare, come Baldi sa fare, e mettere sul piatto della bilancia non denaro per mercificare i suoi voti, ma proposte, programmi concreti atti a ristabilizzare una situazione drammatica che sta per attanagliare sia la Capitale, sia l’intera regione Lazio.
FAX SIMILE REG BALDINel suo discorso ha evidenziato come realtà produttive importanti rischiano di morire sia come azienda, sia come figure professionali, ricordando la situazione di criticità in cui versa Alitalia Maintenance Systems di Fiumicino, azienda che si occupa di motori aeronautici, costola della vecchia Alitalia. Ha inoltre ribadito l’impegno assunto, quello di sostenere, da subito, le piccole e medie imprese di cui AMS fa parte.
FAX SIMILE REG BALDI3Una serata che ha di nuovo visto i mille e più cittadini, quei mille che Baldi avvicina alla schiera rinnovatrice che Garibaldi guidò per unificare l’Italia, partecipare convinti di dare la loro fiducia a un uomo che da anni è un punto di riferimento per tutti.  Nel suo intervento Baldi ha sottolineato la difficoltà che i votanti possono trovare con le schede elettorali, e ha semplificato con “ Siamo gli ultimi in fondo a destra”, più facile di così! FAX SIMILE REG BALDI2Innovazione, trasparenza, legalità e onestà sono il suo credo politico, la gente ne è consapevole e non deluderà le attese, perché Michele Baldi all’interno della Regione Lazio potrebbe essere una spina nel fianco di politici collusi, corrotti e incompetenti, e già qualcuno trema.

  • Pubblicato in Lazio

Michele Baldi e i suoi mille

DSC 3447Michele Baldi candidato come consigliere per la Regione Lazio con la “Lista Civica di Zingaretti”, ha chiuso il 18 febbraio  la campagna elettorale salutando i suoi elettori al Radisson Blu Hotel a Roma. Una partecipazione talmente numerosa, che ha positivamente sorpreso visto che nell’ultimo mese Baldi ha chiamato a raccolta la gente per bene di Roma in più di un’occasione. La stanchezza non si è fatta sentire, perché la voglia di cambiare, insieme a Michele Baldi, riesce a dare alla cittadinanza quell’entusiasmo che raramente si è visto nelle precedenti tornate elettorali. Gli interventi degli oratori che si sono succeduti al podio, Andrea MondelloLorenzo Tagliavanti, Vito De Salazar,  in effetti, non hanno detto niente di nuovo, ribadendo i concetti che Baldi da anni comunica, e per cui si è battuto sia tra gli scranni del Comune di Roma, sia tra la gente. DSC 3453Baldi racconta che in questa dura compagna elettorale ha fatto numerosissimi incontri con persone che spesso si chiedevano chi fosse questo politico che come gli altri, in periodo elettorale, si fa avanti facendosi precedere da parole rimbombanti, senza né capo né coda, senza proposte concrete. Per trovare il consenso e la fiducia della gente gli è bastato parlare, come Baldi sa fare, e mettere sul piatto della bilancia non denaro per mercificare i suoi voti, ma proposte, programmi concreti atti a ristabilizzare una situazione drammatica che sta per attanagliare sia la Capitale, sia l’intera regione Lazio.
FAX SIMILE REG BALDINel suo discorso ha evidenziato come realtà produttive importanti rischiano di morire sia come azienda, sia come figure professionali, ricordando la situazione di criticità in cui versa Alitalia Maintenance Systems di Fiumicino, azienda che si occupa di motori aeronautici, costola della vecchia Alitalia. Ha inoltre ribadito l’impegno assunto, quello di sostenere, da subito, le piccole e medie imprese di cui AMS fa parte.
FAX SIMILE REG BALDI3Una serata che ha di nuovo visto i mille e più cittadini, quei mille che Baldi avvicina alla schiera rinnovatrice che Garibaldi guidò per unificare l’Italia, partecipare convinti di dare la loro fiducia a un uomo che da anni è un punto di riferimento per tutti.  Nel suo intervento Baldi ha sottolineato la difficoltà che i votanti possono trovare con le schede elettorali, e ha semplificato con “ Siamo gli ultimi in fondo a destra”, più facile di così! FAX SIMILE REG BALDI2Innovazione, trasparenza, legalità e onestà sono il suo credo politico, la gente ne è consapevole e non deluderà le attese, perché Michele Baldi all’interno della Regione Lazio potrebbe essere una spina nel fianco di politici collusi, corrotti e incompetenti, e già qualcuno trema.

Baldi - officine culturali

Officine culturali: un volàno di condivisione e crescita culturale per i giovani nel Lazio

DSC 3183Cosa fanno i giovani d’oggi nel tempo libero? I più fortunati – sempre che la si consideri una fortuna- passano i loro pomeriggi giocando alla Playstation o al computer, con la compagnia di junk food, in ossequio al modello americano da noi sapientemente idolatrato. I meno fortunati, semplicemente perché meno abbienti, li passano in mezzo alla strada, facili prede della più matura delinquenza, che fornisce una gratuita formazione ai giovani, insegnando loro a sopravvivere nel triste e unico modo che conosce. La scuola si occupa di comprendere le aspirazioni dei ragazzi? Di incoraggiarli nel comprendere le loro abilità? Di aiutarli a coltivare le loro passioni? Troppo incastrata in programmi noiosi e standardizzati, la scuola non ha tempo per fare nulla di più di quello che fa, per giunta male. Accanto alla sanità, ai trasporti, a che serve il lavoro della Regione e delle municipalità, se non anche a dedicarsi alle nuove generazioni, per far sì che amino il proprio territorio, lo vivano, lo riabilitino con il proprio impegno, valorizzandosi essi stessi al contempo? Tra le priorità di Michele Baldi, impegnato a fare bene nella Lista Civica Zingaretti per le elezioni regionali del 24 e 25 febbraio, c’è  proprio questo: un’azione mirata per il recupero di edifici dismessi e abbandonati, di cui non solo Roma, ma anche la provincia e le altre città laziali, sono ricche. Questi diventeranno le nuove Officine Culturali: spazi a disposizione dei più giovani, dove imparare da uomini di cultura, arte e spettacolo e  trovare da un lato il sano confronto intergenerazionale grazie ai loro insegnamenti, e dall’altro dove sperimentare le proprie capacità e scoprire le proprie abilità, coltivando legami di amicizia e scambio con i coetanei. Michele Baldi, amante di Roma e del patrimonio culturale locale, troppo spesso umiliato e trascurato, pare aver già assoldato alcuni dei suoi amici del mondo dello spettacolo per pensare e creare insieme queste Officine Culturali. Lo ripete in radio, alla gente che incontra e Antonello Venditti, Luca Ward e Maurizio Battista sembrano già sostenere il suo progetto prestandosi a collaborare per la sua realizzazione. L’impegno di Baldi per la sua regione è stato salutato con entusiasmo dai cittadini, dal mondo dell’arte e della cultura italiano. Tanti artisti romani vorrebbero potersi impegnare, condividendo la loro arte per aiutare i più giovani in progetti di crescita culturale. Molti di loro si lamentano dello stato di degrado sociale in cui si trovano a crescere le nuove generazioni. Tra questi, quelli che si ricordano degli anni della loro formazione con un sorriso, non vedrebbero l’ora di esser coinvolti da un’amministrazione regionale che abbia tra le sue priorità, il trasferimento e la diffusione di arti e cultura alle nuove leve. Sicuramente più moderate  (ma anche più sane- del sistema massacrante che ormai è diventato il reclutamento televisivo di Amici e X Factor) le Officine Culturali magari non daranno un immediato lavoro o un momento fuggente di gloria mediatica a pochissimi giovani, ma regaleranno a moltissimi di loro la possibilità di sognare e coltivare con costanza i loro sogni, con la speranza che, per alcuni, il sogno un giorno diventi realtà. E anche quando il sogno non diventerà una professione, resterà per tutti loro un valore aggiunto, un’esperienza di vita, di maturazione  e condivisione che non potrà che dare buoni frutti nel futuro.

  • Pubblicato in Lazio

Baldi - officine culturali

Officine culturali: un volàno di condivisione e crescita culturale per i giovani nel Lazio

DSC 3183Cosa fanno i giovani d’oggi nel tempo libero? I più fortunati – sempre che la si consideri una fortuna- passano i loro pomeriggi giocando alla Playstation o al computer, con la compagnia di junk food, in ossequio al modello americano da noi sapientemente idolatrato. I meno fortunati, semplicemente perché meno abbienti, li passano in mezzo alla strada, facili prede della più matura delinquenza, che fornisce una gratuita formazione ai giovani, insegnando loro a sopravvivere nel triste e unico modo che conosce. La scuola si occupa di comprendere le aspirazioni dei ragazzi? Di incoraggiarli nel comprendere le loro abilità? Di aiutarli a coltivare le loro passioni? Troppo incastrata in programmi noiosi e standardizzati, la scuola non ha tempo per fare nulla di più di quello che fa, per giunta male. Accanto alla sanità, ai trasporti, a che serve il lavoro della Regione e delle municipalità, se non anche a dedicarsi alle nuove generazioni, per far sì che amino il proprio territorio, lo vivano, lo riabilitino con il proprio impegno, valorizzandosi essi stessi al contempo? Tra le priorità di Michele Baldi, impegnato a fare bene nella Lista Civica Zingaretti per le elezioni regionali del 24 e 25 febbraio, c’è  proprio questo: un’azione mirata per il recupero di edifici dismessi e abbandonati, di cui non solo Roma, ma anche la provincia e le altre città laziali, sono ricche. Questi diventeranno le nuove Officine Culturali: spazi a disposizione dei più giovani, dove imparare da uomini di cultura, arte e spettacolo e  trovare da un lato il sano confronto intergenerazionale grazie ai loro insegnamenti, e dall’altro dove sperimentare le proprie capacità e scoprire le proprie abilità, coltivando legami di amicizia e scambio con i coetanei. Michele Baldi, amante di Roma e del patrimonio culturale locale, troppo spesso umiliato e trascurato, pare aver già assoldato alcuni dei suoi amici del mondo dello spettacolo per pensare e creare insieme queste Officine Culturali. Lo ripete in radio, alla gente che incontra e Antonello Venditti, Luca Ward e Maurizio Battista sembrano già sostenere il suo progetto prestandosi a collaborare per la sua realizzazione. L’impegno di Baldi per la sua regione è stato salutato con entusiasmo dai cittadini, dal mondo dell’arte e della cultura italiano. Tanti artisti romani vorrebbero potersi impegnare, condividendo la loro arte per aiutare i più giovani in progetti di crescita culturale. Molti di loro si lamentano dello stato di degrado sociale in cui si trovano a crescere le nuove generazioni. Tra questi, quelli che si ricordano degli anni della loro formazione con un sorriso, non vedrebbero l’ora di esser coinvolti da un’amministrazione regionale che abbia tra le sue priorità, il trasferimento e la diffusione di arti e cultura alle nuove leve. Sicuramente più moderate  (ma anche più sane- del sistema massacrante che ormai è diventato il reclutamento televisivo di Amici e X Factor) le Officine Culturali magari non daranno un immediato lavoro o un momento fuggente di gloria mediatica a pochissimi giovani, ma regaleranno a moltissimi di loro la possibilità di sognare e coltivare con costanza i loro sogni, con la speranza che, per alcuni, il sogno un giorno diventi realtà. E anche quando il sogno non diventerà una professione, resterà per tutti loro un valore aggiunto, un’esperienza di vita, di maturazione  e condivisione che non potrà che dare buoni frutti nel futuro.

Baldi lancia la sfida. La sua arma è l'onestà, l'unica che può dare una certezza di vittoria

DSC 3176Dopo “La città dei romani”  e “La notte bianca della buona politica”, Michele Baldi leader del "Movimento per Roma", si candida alle elezioni regionali con la Lista civica Zingaretti, e oggi ha presentato la sua candidatura all’Hotel Radisson Blu a Roma. “E’ una persona seria, tenace, preparata, che conosce il mestiere che andrà a svolgere in Regione. E’ perbene, leale e onesto: e di onestà, lì, non ce n’è mai troppa”, Questa è la definizione e le motivazioni che  l’ex presidente della Camera di Commercio, Andrea Mondello, DSC 3163durante il suo intervento ha dato di Baldi. Anche  Lorenzo Tagliavanti presidente della Cna di Roma, ha parlato del candidato:  “Baldi ha dimostrato di essere radicato al territorio dove ha fatto politica. Può essere la cerniera tra l’istituzione e la buona amministrazione. Con la gestione di Zingaretti alla Provincia – ha continuato Tagliavanti – si è dimostrato che se si vogliono fare le cose, si fannoDSC 3146. E bene”.  Michele Baldi è stato accolto da un fragoroso applauso, tributatogli da più di un migliaio di fedelissimi cittadini intervenuti, che ha commosso l’oratore che ha esordito con: “Sono un sentimentale, non mi fate emozionare”.  DSC 3177Ha raccontato le vicende passate, durante la sua lunga esperienza politica e sottolineato la sua scelta, di entrare nella lista di Zingaretti dopo aver realizzato di condividere gli stessi ideali di onestà, trasparenza e tutela dei cittadini. Il suo primo obiettivo sarà il risanamento della sanità, che strutturalmente è arrivata a un livello preoccupante, dove centinaia di lavoratori della sanità pubblica sono in agitazione pur mantenendo inalterati i servizi alla popolazione, sempre più confusa e lasciata sola. DSC 3151Baldi continua il suo intervento: “Dalla sanità all’ambiente, dai vergognosi privilegi al mondo del lavoro e delle imprese, dalla cultura al sociale, saremo la grande forza del cambiamento e l’affermazione della buona politica. Batteremo la corruzione, perché impoverisce questa città e questa Regione, batteremo la burocrazia, che impedisce alle imprese di crescere, lotteremo contro gli sprechi. Basta cricche, basta fondi ai partiti”. Da oggi è stata lanciata la sfida, forse un’ultima chance per un cambiamento importante, e conoscendo la determinazione e la tenacia di Michele Baldi, si può star certi che ci saranno battaglie di grande interesse nell’aula della futura Regione Lazio.

DSC 3134.JPG COMPDSC 3142DSC 3143DSC 3149DSC 3153DSC 3160DSC 3183DSC 3210

 

  • Pubblicato in Lazio
Sottoscrivi questo feed RSS
Sunny

13°C

Roma

Sunny
Humidity: 98%
Wind: ENE at 6.44 km/h
Tuesday
Partly cloudy
14°C / 25°C
Wednesday
Mostly sunny
11°C / 25°C
Thursday
Partly cloudy
11°C / 26°C
Friday
Mostly cloudy
13°C / 28°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Giornalista
Vincenzo Calò
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista