logorcb

updated 2:10 PM CEST, Jul 16, 2019

Serie A, le pagelle di Roma-Parma

 De Rossi vince la sua ultima partita in maglia giallorossa. La sblocca il romano Pellegrini, la pareggia l’ex Gervinho e la risolve l’esperto di gol vittoria nelle partite d’addio: Perotti. Fischi e applausi per uno spento Dzeko alla sostituzione. Bene Jesus, decisivo Mirante. I crociati giocano non sfigurano, ma all’Olimpico è 2-1. Bene Mazzoleni alla sua ultima direzione in Serie A.
Tu chiamale se vuoi emozioni.
Sono tante quelle vissute stasera in uno Stadio Olimpico gremito in ogni ordine di posto. 60mila cuori giallorossi che hanno battuto per 18 anni all’unisono con quello di Daniele De Rossi, raffigurazione concreta del tifoso della Roma in campo.

  • Pubblicato in Calcio

De Rossi: “Se fossi stato un dirigente avrei consigliato di trattenere un calciatore bravo. Accetto la decisione”

 Il capitano della Roma ha incontrato i giornalisti in sala stampa a Trigoria per annunciare il proprio divorzio dal club giallorosso a fine stagione. Presenti il CEO Fienga, Totti e tutta la squadra.
Esordisce Guido Fienga
: “Buongiorno a tutti, grazie per essere qui. Vi abbiamo convocato per comunicarvi che ieri mi sono incontrato con Daniele e comunicato la decisione della società di non rinnovare il contratto come calciatore a Daniele dall’anno prossimo. Abbiamo parlato a lungo e ho espresso a Daniele la volontà e il desiderio di averlo nell’organico della società per continuare la sua carriera all’interno della Roma nel percorso che lui deciderà. Personalmente, e per certi versi quasi egoisticamente, ho sperato e ancora lo faccio che Daniele voglia accogliere l’idea di starmi accanto perché mai come in questo momento mi avrebbe fatto comodo avere un vice come lui nel valutare le situazioni e prendere le decisioni in un contesto nel quale l’azienda si è resa conto di dover cambiare e correggere una serie di scelte fatte nel recente passato, per consentirci di ripartire. Sono convinto che questo tipo di disponibilità Daniele la coglierà quando lo riterrà opportuno anche perché per lui questa proposta è sempre valida, per la Roma e per il management della Roma. Anzi, mi auguro che quando deciderà di accogliere questa nostra proposta, riusciamo addirittura ad accelerare lo sviluppo dei progetti che abbiamo intenzione di sviluppare. Daniele ha espresso altre idee ma non voglio entrare nel merito di queste perché lascio a lui la scelta e sono idee che rispettiamo come lui sta rispettando le nostre. Vorrei che sia Daniele ad illustrarvi le intenzioni. Io sono arrivato da poco ma sono onorato del confronto aperto, trasparente e leale e in questo senso mi sento di impegnare tutta la società per le possibilità che Daniele potrà cogliere da ora in futuro, quando lo vorrà, qui da noi”.

Le parole di De Rossi:
 Dopo una sconfitta pesante, una volta hai detto “Ringrazio di essere nato romanista”. Cambieresti qualcosa della tua carriera alla Roma, faresti delle scelte diverse? 
Farei delle scelte diverse riguardo episodi quotidiani, alcune cose dette o alcune cose di campo, come episodi spiacevoli che mi hanno reso protagonista come i cartellini rossi o cose del genere. Per quello che riguarda le mie scelte e la decisione di rimanere per sempre fedele a questa squadra non tornerei indietro, non cambierei una virgola. Se avessi la bacchetta magica metterei qualche coppa dentro la mia bacheca ma la bacchetta non ce l’ha nessuno. Sono sereno per questa scelta poi nel corso di questi anni qualche errore è stato commesso, ma sarebbe stato impossibile il contrario.

  • Pubblicato in Calcio
Sottoscrivi questo feed RSS

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore