logorcb

updated 8:25 AM CEST, May 21, 2019

Di Francesco: “Lasciamo tranquillo Zaniolo. El Shaarawy è in dubbio”

Il tecnico della Roma ha incontrato i giornalisti in sala stampa a Trigoria, in vista del match di campionato di domani sera allo Stadio Olimpico contro il Bologna.
Queste le sue parole:
Cosa si porta dietro della partita contro il Porto? La convinzione per la prestazione o la stanchezza per quanto speso?
Sicuramente abbiamo speso tanto con il Porto dal punto di vista fisico e mentale, però per il resto credo che la squadra, come ho detto anche nel post gara, ha dimostrato di avere un equilibrio maggiore sotto tutti i punti di vista, sapendo quando era il momento di soffrire insieme e ha lavorato molto da squadra. Sono molto contento di questo, ma deve essere un punto di partenza, non di arrivo. Questo deve essere un atteggiamento che ci dobbiamo portare dietro anche domani.

  • Pubblicato in Calcio

Champions League, le pagelle di Roma-Porto

I giallorossi giocano bene e si portano sul 2-0 con la doppietta di Zaniolo. Una svirgolata di Soares si trasforma in assist per Adrian Lopez che accorcia le distanze. È 2-1 all’Olimpico. Il ritorno si giocherà all’Estadio do Dragao il 6 marzo.

Maledetta sfortuna.
Se la buona sorte non gli avesse voltato le spalle, staremmo parlando di un risultato ben diverso.
Ma la Roma si ritrova ad aver vinto la partita di andata del suo ottavo di finale di Champions League subendo un gol in casa dal Porto, dopo aver disputato un match di grande spessore.
Già nel primo tempo i giallorossi sarebbero potuti andare in vantaggio in un paio di circostanze, la più nitida delle quali è capitata sui piedi di un ispiratissimo Edin Dzeko.

  • Pubblicato in Calcio

Champions League, le probabili formazioni di Roma-Porto

Di Francesco perde Schick. In dubbio anche Olsen e Karsdorp. Pronto Mirante, tocca a Florenzi sulla destra insieme a Zaniolo. Manolas titolare. Conceiçao si affida a Soares e Otàvio in attacco. Arbitra l’olandese Makkelie. Esordio del VAR in Champions League.

Un amore non corrisposto.
Questo è il rapporto sentimentale burrascoso tra Roma e Porto, che daranno vita ad uno degli ottavi di finale di Champions League domani sera allo Stadio Olimpico.

  • Pubblicato in Calcio

Di Francesco: "Il Porto è forte anche con le assenze. Sarà un match fisico"

Il tecnico della Roma, insieme al centrocampista e capitano giallorosso Daniele De Rossi, hanno incontrato i giornalisti in sala stampa a Trigoria, in vista del match di domani sera allo Stadio Olimpico contro il Porto, valevole per l’andata degli ottavi di finale di Champions League.
Queste le loro parole:
A Di Francesco: Ritorna la competizione dove l’anno scorso ha tracciato un cammino importantissimo. Questo ci può restituire una Roma guarita?

Il percorso è sempre lungo, però devo dire che è una bella occasione per fare una grande partita, per riportare anche grande entusiasmo all’interno dell’ambiente. Per quello ogni occasione è importante e questa in Champions ancor di più perché sono rimaste solo due squadre italiane in Champions tra cui noi. Per noi questo è grande motivo d’orgoglio ma dobbiamo essere ambiziosi in questo senso.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le pagelle di Chievo-Roma

La Roma strapazza il Chievo. Al Bentegodi dominano i giallorossi che vanno a segno con El Shaarawy, Dzeko e Kolarov. Clivensi mai in partita. È 3-0.

Era l’ultima in classifica e per una volta la differenza si è vista tutta.
La Roma fa quello che vuole a Verona, portando a casa tre punti fondamentali per la corsa al quarto posto.
Vittima designata il Chievo di Domenico Di Carlo, che poco ha potuto fare per bloccare il gioco avversario.
Neanche il miglior Stefano Sorrentino avrebbe potuto evitare la sconfitta questa sera, arrivata con un gioco divertente e tre gol piuttosto belli dei capitolini.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le probabili formazioni di Chievo-Roma

Di Francesco conferma la corsia di destra con Schick e Karsdorp. Olsen e Manolas out, dentro Mirante e Marcano. Torna Jesus ma va in panchina. Clivensi privi di Pellisier, Andreolli e Vignato. Scalda i motori Stepinski. Dioussè titolare.

A.A.A 3 punti cercasi.
Questo è ciò che accomuna Chievoverona e Roma, che daranno luogo ad una delle sfide della 23esima giornata di Serie A domani sera allo stadio Bentegodi di Verona.
I motivi, ovviamente, sono opposti.

  • Pubblicato in Calcio

Di Francesco: “Manolas e Olsen non ci saranno. Jesus sì ma non titolare”

Il tecnico della Roma ha incontrato i giornalisti nella sala stampa di Trigoria, in vista della sfida allo Stadio Bentegodi contro il Chievoverona di domani alle 20:30.
Queste le sue parole:

Buongiorno Mister, l’impegno con il Porto di martedì influirà sulle scelte per la formazione contro il Chievo?
Mah, innanzitutto, ci sono dei calciatori che non saranno nemmeno convocati perché hanno risentito, si sono riacutizzati, alcuni problemi, tra cui Olsen, il portiere, che non sarà nemmeno convocato per un problema al polpaccio, con la speranza di poterlo recuperare martedì, e lo stesso Manolas che ha un problema al pube, ha provato, ha fatto di tutto per esserci, ma ha ancora tanto fastidio. Per quello, questi due rimarranno per forza a casa e non saranno della partita. Quindi il cambiamento già c’è, con il Porto sulla linea difensiva ci saranno (cambiamenti, ndr) sicuramente. Per il resto, bene o male, da valutare c’è solamente Daniele De Rossi, che è rientrato dopo novanta minuti, ha fatto dei buoni anche allenamenti, è normale che non è ancora nelle condizioni ottimali per poter sostenere più impegni ravvicinati, però sono molto contento di come sta in questo momento. Ah…Finisco che abbiamo recuperato però, fortunatamente, Jesus, che ha accorciato un po’ i tempi di recupero, si è messo a disposizione, ha fatto il primo allenamento oggi con la squadra ed è convocato per la gara. Abbiamo avuto tutte le sensazioni positive anche se era fuori da quasi un mese.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le pagelle di Roma-Milan

I giallorossi, spreconi e sfortunati, sbattono contro un palo e un Donnarumma versione superman. Piatek la sblocca, Zaniolo la riacciuffa. Maresca insufficiente. All’Olimpico è 1-1.

I numeri parlano chiaro. Il risultato dice altro.
Roma e Milan si spartiscono la posta in palio pareggiando 1-1 allo Stadio Olimpico.
Una partita, in realtà, largamente in mano ai giocatori di Eusebio Di Francesco (all.re Roma) che, nel computo delle occasioni create, avrebbero meritato i 3 punti.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le probabili formazioni di Roma-Milan

Di Francesco con centrocampo obbligato. Torna titolare De Rossi. Florenzi in avanti, alle sue spalle Santon. Gattuso si affida a Piatek dal primo minuto. Musacchio-Romagnoli il tandem di difesa. Arbitra Maresca.

Così lontani ma così vicini.
I momenti attraversati da Roma e Milan sono molto diversi, con i giallorossi in crisi e i rossoneri in ascesa.
Eppure a separarli in classifica è solamente un punto e i capitolini proveranno a voltare pagina dopo l’imperdonabile debacle in Coppa Italia contro la Fiorentina, tentando il sorpasso proprio ai rossoneri che occupano il quarto posto.
Eusebio Di Francesco (all.re Roma) sa, però, che l’impresa non è delle più facili, in quanto l’avversario è reduce da risultati importanti: “Il Milan tre partite fa poteva essere nella nostra stessa situazione, in difficoltà. Una settimana spesso fa cambiare tutto: giudizi, opinioni, momenti positivi. Hanno fatto due ottime prestazioni in coppa, giocando sì una partita più difensiva, ma ha nelle corde questo modo di giocare e non sarà una partita facile. È una squadra organizzata che sta attraversando un buon momento.

  • Pubblicato in Calcio

Di Francesco: “Dzeko ha chiesto scusa alla squadra. De Rossi sta meglio”

Il tecnico della Roma ha incontrato i giornalisti in sala stampa a Trigoria in vista del match di campionato di domani sera allo Stadio Olimpico contro il Milan.

Queste le sue parole:
Come si riparte dopo una sconfitta per 7-1?
Mettendo in campo una prestazione di altissimo livello, non solo fisica, ma prima di tutto mentale, che è fondamentale in questo momento delicato.
Il Milan è una squadra in ascesa, molto solida, che sta facendo bene. Che avversario ha studiato?
Il Milan tre partite fa poteva essere nella nostra stessa situazione, in difficoltà. Una settimana spesso fa cambiare tutto: giudizi, opinioni, momenti positivi. Hanno fatto due ottime prestazioni in coppa, giocando sì una partita più difensiva, ma ha nelle corde questo modo di giocare e non sarà una partita facile. È una squadra organizzata che sta attraversando un buon momento.

  • Pubblicato in Calcio
Sottoscrivi questo feed RSS
Partly Cloudy

9°C

Roma

Partly Cloudy

Humidity: 46%

Wind: 8.05 km/h

  • Clear
    24 Mar 2016 16°C 6°C
  • Sunny
    25 Mar 2016 17°C 10°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore