logorcb

updated 10:48 PM CEST, Aug 24, 2019

La Notte dei Re, Figo batte Totti. Trionfa la beneficenza

 Nella splendida cornice del campo centrale del Foro Italico, i due maestri del calcio Totti e Figo, in compagnia di tanti altri campioni, hanno dato spettacolo con il pallone tra i piedi in un match ricco di gol e giocate mozzafiato. A spuntarla, al termine dei due tempi da mezzora, è la squadra del portoghese per 17-11. Seedorf e Totti capocannonieri con 4 reti ciascuno.
Musica, animazione, spettacolo e tanto, tanto calcio.
La Notte dei Re è stato un evento riuscito su tutti i fronti. Tantissime le persone accorse al Village esterno, dove hanno potuto ammirare, tra i tanti stand presenti, le quattro coppe del mondo e quella dell’europeo del 1968 vinte dalla Nazionale Italiana, le maglie di alcune leggende del calcio, incontrare molti protagonisti della serata, tra cui Luca Toni, Marco Materazzi e Cristian Zaccardo, scatenarsi a ritmo di musica, con Dolcenera ed Elodie sul palco, e assistere alle partite di paddle di molti calciatori coinvolti nell’evento di beneficenza.
Alle 21:00, poi, tutti al campo centrale del Foro Italico, che abitualmente ospita gli Internazionali di Tennis di Roma, per il calcio d’inizio della partita 6 contro 6 tra il Team di Francesco Totti e quello di Luis Figo. Una sorta di Roma-Inter per intenderci.

  • Pubblicato in Calcio

Ranieri: “Non dobbiamo avere rimpianti da queste tre partite. Florenzi? Un jolly”

 Il tecnico della Roma ha incontrato i giornalisti in sala stampa a Trigoria in vista del match di campionato contro la Juventus di domenica alle 20:30 allo Stadio Olimpico.
Queste le sue parole:
I bianconeri hanno perso solo due volte in questo campionato. Come si batte la Juventus?
È un bel quesito. Innanzitutto bisogna essere determinati e concentrati, sappiamo benissimo che abbiamo perso una buona chance a Genova. È importante far vedere ai nostri tifosi la reazione di orgoglio che dobbiamo avere in questi momenti. Sono arrivato che era difficile entrare in Champions League, però siamo lì e non dobbiamo lasciare nulla di intentato. Ci sono tre partite a disposizione, la cosa più importante è non avere il rammarico di queste ultime tre partite. Diamo il massimo e poi tiriamo le somme.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le probabili formazioni di Genoa-Roma

 Ranieri si affida a Zaniolo e Florenzi a destra. Tornano Nzonzi e Cristante, ballottaggio Pellegrini-Pastore sulla trequarti. Convocato Kluivert, out Perotti e De Rossi. Rossoblù con il tandem Lapadula-Kouamé. Sanabria in panchina. Rientra Veloso, Biraschi in vantaggio su Gunter in difesa. Arbitra Mazzoleni.

Non è come tutte le altre.
Genoa-Roma rievoca sfide che sono valse esoneri, delusioni e trionfi. Specialmente per i giallorossi.
Dallo scudetto dell’83, all’espulsione di Daniele De Rossi, domani assente per infortunio, per la gomitata a Gianluca Lapadula, che potrebbe giocare dal primo minuto.
Fino ad arrivare alla rimonta da 0-3 a 4-3 per il Grifone che costò la panchina a quello che è tornato ad essere il tecnico dei capitolini a distanza di 9 anni: Claudio Ranieri.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le pagelle di Roma-Cagliari

 Giallorossi straripanti per tutti e 90 i minuti. Tra i sardi si salva solo Cragno. Barella sottotono. All’Olimpico è 3-0 con le reti di Fazio, Pastore e Kolarov. Manganiello ok.
Poteva finire in goleada.

La Roma vince e convince contro un Cagliari irriconoscibile. Probabilmente sulla prestazione dei sardi avrà influito la notizia della vittoria del Bologna sull’Empoli, che ha regalato la quasi matematica certezza della permanenza in Serie A agli uomini di Rolando Maran.
Al di là degli alibi, i giallorossi sono scesi in campo combattivi dal primo secondo di gara e che la partita avrebbe preso un certo corso lo si era capito da subito.
Pronti, via, si scatena Stephan El Shaarawy che, dopo una funambolica azione sulla sinistra, arriva in area di rigore e per poco non sorprende Alessio Cragno.
Passano solo 5 minuti e i capitolini sbloccano il risultato. Su calcio d’angolo la palla resta in aria dopo un primo colpo di testa avversario. Federico Fazio salta indisturbato e gira la sfera di testa. Il pallone tocca il palo e Cragno lo smanaccia fuori quando era già dentro la porta. 1-0.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le probabili formazioni di Inter-Roma

 Ranieri recupera El Shaarawy, Kolarov rientra dalla squalifica. Pellegrini arretra sulla mediana, Zaniolo trequartista. In attacco è ballottaggio Dzeko-Schick con Kluivert a destra. Nerazzurri senza Brozovic. Ottimismo per Borja Valero. Davanti è corsa a due tra Lautaro e Icardi. Arbitra Guida.

Luci a San Siro.
Come secondo posticipo della 33esima giornata di Serie A va in scena una delle classiche del nostro calcio: Inter-Roma.
Una sfida che, sin dagli albori, ha sempre riservato emozioni e tensione ad altissimo livello.
Domani sera ancor di più, in quanto ci si gioca il futuro europeo.

  • Pubblicato in Calcio

Ranieri: “Contro l’Udinese dobbiamo stare attenti. Penso alla difesa a 3”

 Il tecnico della Roma ha incontrato i giornalisti in sala stampa a Trigoria, in vista della sfida di campionato di sabato alle ore 18:00 contro l’Udinese allo Stadio Olimpico.
Queste le sue parole:
La vittoria con la Sampdoria ha dimostrato che la squadra viva. È scattato qualcosa nella testa dei giocatori?
Io credo che sia ancora troppo presto per dirlo. Ci vogliono ancora altre prove. La prova ha dato più fiducia a tutti ma dobbiamo continuare su questa strada.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le pagelle di Roma-Empoli

Buona la prima per Ranieri. I giallorossi, sulle gambe e in 10 per l’espulsione di Florenzi, battono 2-1 i toscani. I gol sono tutti romanisti: El Shaarawy, Schick e autogol di Juan Jesus. Il VAR annulla il 2-2 ospite all’87esimo. Maresca rimandato.
Da 2-1 a 2-1.

Quando Claudio Ranieri (all.re Roma) inizia l’avventura sulla panchina giallorossa il risultato è sempre quello.
La prima volta fu contro il Siena in rimonta, oggi con un’altra squadra toscana: l’Empoli.

  • Pubblicato in Calcio

Di Francesco: “De Rossi sarà il nostro capitano domani. Out Under”

Il tecnico della Roma ha incontrato i giornalisti in sala stampa a Trigoria, in vista del match di campionato di domani sera contro il Frosinone presso lo Stadio Benito Stirpe.
Queste le sue parole:

In vista di domani teme di più le motivazioni delle sfide con Lazio e Porto o la voglia di un Frosinone in piena lotta salvezza?
La partita più importante è la prossima e la prossima è quella col Frosinone. Abbiamo dimostrato con il Bologna che a prendere in partenza sottogamba una squadra che lotta per la salvezza, io so cosa significa sia da calciatore che da allenatore, si rischia di fare figuracce. Per questo l’approccio a questa partita è fondamentale e non lo possiamo sbagliare, anche perché sono partite fondamentali. Sicuramente troveremo un Frosinone che ha fatto dal mio punto di vista con la Lazio molto bene in casa nell’ultima partita. Sarà una gara non facile, anche se noi dobbiamo vincerla. Sono andati a vincere a Genova con la Sampdoria. È una squadra che ha un’identità un modo di pensare e noi dobbiamo essere bravi ad approcciarla.

  • Pubblicato in Calcio
Sottoscrivi questo feed RSS

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore