logorcb

updated 9:50 PM CEST, Apr 20, 2019

Serie A, le pagelle di Roma-Napoli

 Gli azzurri passeggiano sul prato dell’Olimpico e stracciano i giallorossi 4-1. A segno Milik, Mertens, Verdi e Younes per i partenopei. Perotti su rigore per il gol della bandiera romanista. Calvarese sufficiente.
Lo chiamano Derby del sole, ma a per la Roma è notte fonda.

Il Napoli stravince senza strafare allo Stadio Olimpico, camminando sulle macerie di una squadra in totale assenza di idee e attributi.
I partenopei partono subito forte e non passano nemmeno 120 secondi che sono già in vantaggio. Simone Verdi imbuca il pallone tra Federico Fazio e Kostas Manolas. Arkadiusz Milik lo controlla con il tacco e fredda Robin Olsen sul primo palo. 1-0.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le probabili formazioni di Roma-Napoli

 Giallorossi senza El Shaarawy e Florenzi. In dubbio Manolas, pronto il duo Fazio-Marcano. Più Santon che Karsdorp a destra. In vantaggio Perotti su Kluivert a sinistra. De Rossi e Under in panchina. Ancelotti recupera Fabian Ruiz, out Insigne, infortunato, e Zielinski, squalificato. Ballottaggio Malcuit-Hysaj sulla destra. Arbitra Calvarese, Giacomelli al VAR.

Mentre le giornate tornano ad allungarsi (domani torna l’ora legale), quelle di campionato a disposizione diminuiscono.
Specialmente per la Roma, chiamata alla vittoria contro il Napoli, domani pomeriggio all’Olimpico, per riprendere la corsa al quarto posto in classifica.
I partenopei, nonostante siano lontani dalla Juventus e a distanza di sicurezza dall’Inter terza, non verranno a regalare punti ai giallorossi e cercheranno di iniziare al meglio la settimana che li condurrà alla sfida di Londra contro l’Arsenal in Europa League.

  • Pubblicato in Calcio

Ranieri: “Tutti vogliono esserci e giocare. Olsen ha la mia fiducia”

 Il tecnico della Roma ha incontrato i giornalisti in sala stampa, in vista del match di campionato di domenica pomeriggio allo Stadio Olimpico contro il Napoli.
Queste le sue parole:
Dopo la sosta come ha trovato la squadra?

Finalmente ho rivisto lo spogliatoio pieno, chi era stanco ha fatto soltanto bagni, massaggi e un po’ di cure, oggi li ritrovo tutti in campo. Li ho visti belli propositivi, è la cosa più importante.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le pagelle di Napoli-Roma

I giallorossi vanno avanti e tengono fino al 90esimo.
Primo tempo convincente.
Olsen para il possibile, Pellegrini e Santon si confermano, Manolas mura, Dzeko inventa, El Shaarawy segna.
I partenopei sprecano tanto, specie nella ripresa.
La riacciuffa Mertens poco prima del recupero.
Insigne spara a salve.
Allan una diga a centocampo.
Ottimo Fabian Ruiz.
Vedi Napoli e…quasi vinci.
Poteva essere la terza vittoria consecutiva al San Paolo per la Roma.
  • Pubblicato in Calcio

Di Francesco: “Non dobbiamo più sbagliare gli approcci alle gare. Florenzi è disponibile”

Il tecnico della Roma ha incontrato i giornalisti in sala stampa in vista della sfida di campionato che si giocherà domenica sera, ore 20:30, allo stadio San Paolo contro il Napoli.

Queste le sue parole:
Come arrivano Roma e Napoli a questa sfida dopo l’ultimo turno di Champions League?
Il Napoli ha fatto un’ottima prestazione in Champions, meritava la vittoria ma alla fine ha portato a casa un pareggio importante. Ho visto una squadra in ottima condizione di forma sia fisica che mentale. Noi abbiamo fatto un’ottima gara, dal punto di vista della mentalità e dell’abnegazione, ci siamo ritrovati rispetto alla partita in campionato con la Spal.

  • Pubblicato in Calcio

Edilizia selvaggia: voragini inghiottono case e persone

e2104eb8b2c2dfbe756ffadedc13e0c2-1904--640x360Un giorno si diceva “Casa dolce casa”, ma possiamo veramente dire di essere sicuri nelle nostre case?

Quante volte sentiamo al telegiornale di crolli improvvisi di palazzine? E non stiamo parlando di cedimenti dovuti a terremoti, ma di voragini che si sono aperte magari nel cuore della notte. Perché tutto questo accade?

Forse per trovare la risposta alla domanda, occorre fare un passo indietro.

Per prima cosa a esempio, dobbiamo vedere, dove sono state costruite queste palazzine, sopra quale terreno e con quali materiali.

Una tragedia sfiorata, a Napoli all’inizio del mese dove è crollata un’intera ala di un edificio alla Riviera di Chiaia: sbriciolati piano terra, primo e secondo piano di un palazzo dell’800. Si è temuto il peggio ma, per una serie di circostanze fortunate e per la prontezza di qualcuno, nessuno è rimasto vittima sotto le macerie.

Secondo i Vigili del Fuoco, il crollo sarebbe stato causato da un’infiltrazione d’acqua proveniente da una falda acquifera naturale, presente in zona. L’acqua ha creato una cavità sotto il palazzo, provocando il cedimento.

Per gli abitanti invece, il cedimento si è verificato a causa del cantiere della linea 6 della metropolitana. Infatti, a dare l’allarme è stato un dirigente dell’Ansaldo. Gli scricchiolii sinistri avevano però già messo sulla difensiva le persone presenti nel palazzo. Nel cantiere della Metro, a circa 35 metri di profondità, i tecnici al lavoro si sono accorti che dall’alto tracimavano acqua e fango.

C’è il rischio di nuovi crolli alla Riviera di Chiaia. O meglio: c’è il rischio che quella parte di edificio venuto giù lo scorso quattro marzo possa cedere ancora, magari abbattendosi su altri palazzi, allargando il raggio dell’emergenza.           

Adesso, queste persone che hanno perso la casa, si trovano alloggiate presso alberghi e sono nella disperazione totale.

Che cosa sta facendo il Comune per loro?

Questo ahimè è solo uno dei tantissimi esempi che possiamo fare, perché basta arrivare in Liguria per trovare casi simili, dove le abitazioni crollano sotto il peso di alluvioni perché edificate su torrenti o faglie acquifere.

Il problema da ricercare è l’abusivismo edilizio. Si costruisce, dove non si dovrebbe; costruttori senza scrupoli edificano a costi ridotti usando materiali non idonei o riducendo le quantità.

Ecco poi i risultati: articoli sui giornali che tolgono il respiro.

Chi ci può tutelare da queste calamità? Possiamo ritenerci sicuri nelle nostre abitazioni?

E se dovesse accadere anche a noi una cosa simile, chi dobbiamo ritenere responsabile?

Quante domande assolutamente legittime che ogni persona si pone davanti a tragedie come quelle di Napoli.

Non aspettiamo i drammi, le sciagure, i morti ma cerchiamo se possiamo di intervenire prima; a volte basta solo un po’ più di buon senso, per evitare situazioni dolorose e irreversibili.

Sottoscrivi questo feed RSS
Partly Cloudy

9°C

Roma

Partly Cloudy

Humidity: 46%

Wind: 8.05 km/h

  • Clear
    24 Mar 2016 16°C 6°C
  • Sunny
    25 Mar 2016 17°C 10°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore