logorcb

updated 2:10 PM CEST, Jul 16, 2019

Serie A, le probabili formazioni di Sassuolo-Roma

 Ranieri perde Manolas. Ballottaggio Juan Jesus-Marcano per sostituire il greco. Idea Pastore sulla trequarti, De Rossi e Zaniolo in panchina. Pellegrini convocato. Neroverdi senza Peluso, Magnani, Sensi e Bourabia. Locatelli dal primo minuto. Corsa a tre per il ruolo da centravanti. Arbitra Maresca di Napoli.
Vincere per sperare e calmare le acque.
I tre punti potrebbero avere un peso specifico non indifferente per la Roma, impegnata nel penultimo turno di campionato su un campo storicamente amico.
Al Mapei Stadium contro il Sassuolo, infatti, i giallorossi hanno sempre vinto nei 5 precedenti fin qui giocati.
Battere i neroverdi significherebbe continuare a sognare un quarto posto più che complicato e a stemperare leggermente la tensione accumulata nella capitale nei giorni scorsi, a seguito del mancato rinnovo del contratto di Daniele De Rossi da parte della società di James Pallotta.

  • Pubblicato in Calcio

Ranieri: “Non dobbiamo avere rimpianti da queste tre partite. Florenzi? Un jolly”

 Il tecnico della Roma ha incontrato i giornalisti in sala stampa a Trigoria in vista del match di campionato contro la Juventus di domenica alle 20:30 allo Stadio Olimpico.
Queste le sue parole:
I bianconeri hanno perso solo due volte in questo campionato. Come si batte la Juventus?
È un bel quesito. Innanzitutto bisogna essere determinati e concentrati, sappiamo benissimo che abbiamo perso una buona chance a Genova. È importante far vedere ai nostri tifosi la reazione di orgoglio che dobbiamo avere in questi momenti. Sono arrivato che era difficile entrare in Champions League, però siamo lì e non dobbiamo lasciare nulla di intentato. Ci sono tre partite a disposizione, la cosa più importante è non avere il rammarico di queste ultime tre partite. Diamo il massimo e poi tiriamo le somme.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le pagelle di Roma-Cagliari

 Giallorossi straripanti per tutti e 90 i minuti. Tra i sardi si salva solo Cragno. Barella sottotono. All’Olimpico è 3-0 con le reti di Fazio, Pastore e Kolarov. Manganiello ok.
Poteva finire in goleada.

La Roma vince e convince contro un Cagliari irriconoscibile. Probabilmente sulla prestazione dei sardi avrà influito la notizia della vittoria del Bologna sull’Empoli, che ha regalato la quasi matematica certezza della permanenza in Serie A agli uomini di Rolando Maran.
Al di là degli alibi, i giallorossi sono scesi in campo combattivi dal primo secondo di gara e che la partita avrebbe preso un certo corso lo si era capito da subito.
Pronti, via, si scatena Stephan El Shaarawy che, dopo una funambolica azione sulla sinistra, arriva in area di rigore e per poco non sorprende Alessio Cragno.
Passano solo 5 minuti e i capitolini sbloccano il risultato. Su calcio d’angolo la palla resta in aria dopo un primo colpo di testa avversario. Federico Fazio salta indisturbato e gira la sfera di testa. Il pallone tocca il palo e Cragno lo smanaccia fuori quando era già dentro la porta. 1-0.

  • Pubblicato in Calcio

Ranieri: " Zaniolo ama la Roma. El Shaarawy c'è, Perotti, Pastore e Florenzi no"

 Il tecnico della Roma ha incontrato i giornalisti in sala stampa a Trigoria, in vista della sfida di campionato di domani sera a Marassi contro la Sampdoria.
Queste le sue parole:

Quali sono le condizioni degli infortunati Santon, Perotti, El Shaarawy, Pastore e Florenzi?
Santon avrà l’esame strumentale oggi e ho paura che sia qualcosa di importante, anche perché è un ragazzo indistruttibile, gioca con tutto e non si ferma mai. Per essersi fermato deve esserci qualcosa di importante. Per Diego Perotti nulla di grave ma non è disponibile per domani, spero e credo di riaverlo per la prossima partita. El Shaarawy è recuperato, per cui starà con me. Pastore ancora no, sta cercando la migliore condizione fisica, per cui sta lavorando. Florenzi rientrerà con me nella prossima settimana.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le probabili formazioni di Frosinone-Roma

Turnover per i giallorossi, ancora privi di Schick, Karsdorp e Under. Gioca Pastore, Perotti in ballottaggio con Kluivert. Spazio a Santon e Juan Jesus. I ciociari si affidano a Ciano e Ciofani. Torna Beghetto a centrocampo. Retroguardia titolare. Arbitra Manganiello.
Ultimo dei tre testacoda consecutivi per la Roma.

Domani sera, presso lo Stadio Benito Stirpe, i giallorossi affronteranno il Frosinone penultimo in classifica, dopo aver giocato con Chievo e Bologna.

  • Pubblicato in Calcio

Di Francesco: “De Rossi sarà il nostro capitano domani. Out Under”

Il tecnico della Roma ha incontrato i giornalisti in sala stampa a Trigoria, in vista del match di campionato di domani sera contro il Frosinone presso lo Stadio Benito Stirpe.
Queste le sue parole:

In vista di domani teme di più le motivazioni delle sfide con Lazio e Porto o la voglia di un Frosinone in piena lotta salvezza?
La partita più importante è la prossima e la prossima è quella col Frosinone. Abbiamo dimostrato con il Bologna che a prendere in partenza sottogamba una squadra che lotta per la salvezza, io so cosa significa sia da calciatore che da allenatore, si rischia di fare figuracce. Per questo l’approccio a questa partita è fondamentale e non lo possiamo sbagliare, anche perché sono partite fondamentali. Sicuramente troveremo un Frosinone che ha fatto dal mio punto di vista con la Lazio molto bene in casa nell’ultima partita. Sarà una gara non facile, anche se noi dobbiamo vincerla. Sono andati a vincere a Genova con la Sampdoria. È una squadra che ha un’identità un modo di pensare e noi dobbiamo essere bravi ad approcciarla.

  • Pubblicato in Calcio

Di Francesco: “Manolas e Olsen non ci saranno. Jesus sì ma non titolare”

Il tecnico della Roma ha incontrato i giornalisti nella sala stampa di Trigoria, in vista della sfida allo Stadio Bentegodi contro il Chievoverona di domani alle 20:30.
Queste le sue parole:

Buongiorno Mister, l’impegno con il Porto di martedì influirà sulle scelte per la formazione contro il Chievo?
Mah, innanzitutto, ci sono dei calciatori che non saranno nemmeno convocati perché hanno risentito, si sono riacutizzati, alcuni problemi, tra cui Olsen, il portiere, che non sarà nemmeno convocato per un problema al polpaccio, con la speranza di poterlo recuperare martedì, e lo stesso Manolas che ha un problema al pube, ha provato, ha fatto di tutto per esserci, ma ha ancora tanto fastidio. Per quello, questi due rimarranno per forza a casa e non saranno della partita. Quindi il cambiamento già c’è, con il Porto sulla linea difensiva ci saranno (cambiamenti, ndr) sicuramente. Per il resto, bene o male, da valutare c’è solamente Daniele De Rossi, che è rientrato dopo novanta minuti, ha fatto dei buoni anche allenamenti, è normale che non è ancora nelle condizioni ottimali per poter sostenere più impegni ravvicinati, però sono molto contento di come sta in questo momento. Ah…Finisco che abbiamo recuperato però, fortunatamente, Jesus, che ha accorciato un po’ i tempi di recupero, si è messo a disposizione, ha fatto il primo allenamento oggi con la squadra ed è convocato per la gara. Abbiamo avuto tutte le sensazioni positive anche se era fuori da quasi un mese.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le probabili formazioni di Roma-Torino

Dzeko si riprende l’attacco. Il centrocampo è tutto italiano, con Nzonzi recuperato ma in panchina. Si rivede anche El Shaarawy. Manolas torna in difesa. Out Florenzi. Mazzarri è senza Baselli e Meitè. Recupera Lukic. In avanti tocca a Belotti e Falque. Arbitra Giacomelli.

La squadra che segna di più in casa in Serie A, una media di tre gol a partita, contro quella che non perde in trasferta dall’aprile 2018, per l’esattezza il 22.
Una sfida che, a guardare i numeri, è piuttosto equilibrata.
A deciderla sarà chi avrà più fame in campo. Questi sono i preamboli di un Roma-Torino, prima giornata del girone di ritorno, che si preannuncia infuocato.

  • Pubblicato in Calcio
Sottoscrivi questo feed RSS

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore