logorcb

updated 9:50 PM CEST, Apr 20, 2019

Ranieri: “Devo fare il farmacista. Abbiamo bisogno dei tifosi”

 Il tecnico della Roma ha incontrato i giornalisti in sala stampa a Trigoria, in vista della sfida di campionato contro la Fiorentina di domani sera all’Olimpico.
Queste le sue parole:

Pastore, Pellegrini e Under come stanno in vista di domani?
Li ho avuti a disposizione pochissimo tempo quindi tutto il mio compito è quello di fare il lavoro del farmacista: valutare bene chi può giocare dall’inizio e chi deve subentrare ricordandomi che ho solo tre cambi da fare. Sono a disposizione ma lo sono tra virgolette.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le pagelle di Roma-Inter

Giallorossi brillanti, sfortunati e penalizzati dagli episodi. Zaniolo gioca da veterano. I nerazzurri per poco non ne approfittano. All’Olimpico è 2-2. Rocchi show aVARiato.

Peccato è dir poco.
Non tanto per il risultato in sé, ma per lo spettacolo letteralmente aVARiato da chi risulta il vero protagonista in campo, anche se non dovrebbe mai esserlo: la tecnologia.

  • Pubblicato in Calcio

Al Colosseo la presentazione di "Un capitano", biografia di Francesco Totti

tottÈ in programma questa sera , 27 settembre, giorno di uscita dell’autobiografia di Francesco Totti scritta con Paolo Condò, la serata evento alColosseo cui parteciperà l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Istituzione a cui l’autore e la Casa Editrice Rizzoli destineranno parte dei proventi della vendita del libro per l’attività di assistenza e ricerca.

Altro lutto in casa AS Roma: è morto Giorgio Rossi

L’ex massaggiatore e fisioterapista, al servizio dei giallorossi per 55 anni, si è spento questa notte a 87 anni, dopo l’aggravarsi delle sue condizioni negli ultimi giorni e il ricovero all’ospedale Sant’Eugenio. I funerali si terranno nella Basilica di San Giovanni Bosco.

E se vi dicessi che esistono capitani e bandiere anche fuori dal campo?
Che c’è qualcuno che ha superato Francesco Totti a numero di stagioni consecutive nella Roma?
Che c’è chi questa maglia l’ha onorata e amata quanto Agostino Di Bartolomei?
Che ha salvato la squadra più volte con il suo lavoro come Daniele De Rossi?
Le generazioni più recenti potrebbero chiedersi: “Ma chi è questo campione? Che numero di maglia aveva? In che ruolo giocava? Quanti gol ha fatto?”.

  • Pubblicato in Calcio

La Roma negli USA. In valigia acquisti e back sponsor

 Seconda parte di ritiro per i giallorossi oltre oceano, dove affronteranno allenamenti e amichevoli di lusso valide per l’International Champions Cup. Rientro a Trigoria previsto per l’8 agosto. Intanto arriva lo sponsor anche dietro la maglia, mentre Monchi chiude per Olsen e, a breve, Malcom. Ipotesi N’Zonzi se parte Gonalons.

USAli bene questi giorni Roma.
L’inizio del campionato si avvicina e, dopo la prima parte svoltasi a Trigoria, i giallorossi sono pronti per affrontare il secondo step del ritiro estivo negli Stati Uniti.
De Rossi e compagni sono partiti domenica alla volta di San Diego, con un volo senza scali per atterrare il prima possibile a due passi dal Messico.
Ad attenderli ci sono i meravigliosi campi di allenamento dei Tritons californiani. Un centro sportivo all’avanguardia, dunque, come il rinnovato Fulvio Bernardini.
Insieme alla squadra, sono partiti anche alcuni dirigenti, che si alterneranno nel corso della tournée americana: Francesco Totti, Frederic Massara e Bruno Conti.
Più avanti dovrebbero arrivare anche Mauro Baldissoni e, calciomercato permettendo, Monchi.
Il ds spagnolo, infatti, sta lavorando a ritmi serrati per cercare di completare la rosa entro la metà del ritiro a stelle e strisce.
La questione portiere è stata risolta nella serata di ieri, con l’acquisto di Robin Olsen del Copenaghen. L’estremo difensore della nazionale svedese sbarcherà questa sera nella capitale, presso l’aeroporto di Ciampino, con arrivo previsto per le 20:35, mentre domani sosterrà, presso la clinica Villa Stuart, le visite mediche di rito a partire dalle 8:00 del mattino.
Le cifre dell’operazione si aggirano attorno agli 8.5 milioni di euro, mentre al calciatore verrà riconosciuto un ingaggio da 2.2 milioni a stagione per quattro anni.
Lo svedese, dunque, dovrebbe partire in settimana per raggiungere i suoi nuovi compagni in America, ma potrebbe non essere solo sull’aereo. Con lui, infatti, ci sarà un altro acquisto che Monchi ha praticamente chiuso in queste ore: Malcom del Bordeaux. L’accordo con il brasiliano è totale così come quello con i francesi che hanno annunciato sul proprio account Twitter il via libera al trasferimento. Si è discusso solo sulle percentuali di futura rivendita del calciatore, faccenda sbrigata in poche ore. L’affare da 36 milioni di euro circa (32 +4 di bonus) è concluso, tanto che l’esterno destro offensivo non si sta allenando più con i girondini e dovrebbe arrivare nella capitale stasera a Ciampino, 23:00, per visite mediche, firma del contratto quinquennale da 2.5 milioni a stagione e, appunto, partenza per gli States.
Ma non finisce qui. La Roma sta lavorando per inserire in squadra un centrocampista centrale di qualità. I nomi sono due: Steven N’Zonzi del Siviglia ed Hector Herrera del Porto.
Partiamo dal dato comune. Per effettuare qualsiasi delle due trattative, i giallorossi devono prima cedere. Sulla porta, al momento, ci sono Gregoire Defrel, vicino alla Sampdoria da giorni, e Maxime Gonalons, che ha richieste in Inghilterra e Spagna. Non è, però, da escludere anche la partenza anche di uno tra Stephan El Shaarawy, cercato nelle ultime ore dalla Fiorentina, e Diego Perotti, il cui agente è stato convocato qualche giorno fa a Trigoria per parlare di un’eventuale destinazione gradita al giocatore argentino.
Detto ciò, N’Zonzi sembra l’obiettivo più fattibile. Monchi, infatti, ha dalla sua parte sia il prezzo inferiore, con la clausola da 35 milioni di euro da poter limare, sia gli ottimi rapporti con la società che ne detiene il cartellino, il Siviglia, ex squadra del ds spagnolo. Contatti sono previsti nelle prossime ore.
Più complicato tentare la via che porta al centrocampista messicano del Porto. C’è la concorrenza di molte squadre, tra cui l’Inter, e il prezzo è elevato, sempre sotto forma di clausola rescissoria: 40 milioni di euro. L’unico modo per attenuare le pretese del club lusitano è inserire una contropartita tecnica loro gradita. Al momento l’unico giocatore giallorosso che interessa ai portoghesi è Juan Jesus, il quale, però, avrebbe chiesto di non essere ceduto.
Un altro colpo, nel frattempo, la Roma lo ha portato a casa. Si tratta del back sponsor, ossia del marchio pubblicitario che, fino al 2021, apparirà sul retro delle maglie dei giocatori nelle competizioni nazionali. Si tratta della casa automobilistica coreana Hyundai, che sarà presente anche sui social, sui cartelloni luminosi a bordocampo e al centro sportivo di Trigoria.
Insomma, sponsor di lusso sulle divise giallorosse per le prossime stagioni, così come lussuose sono le tre amichevoli che i capitolini affronteranno durante il ritiro americano, valide per l’International Champions Cup.
Ricordando che tutti i match saranno visibili sui canali Sky Sport, riepiloghiamo le date degli impegni della Roma: il primo è in programma il 25 luglio a San Diego, in California, alle ore 04:05 del mattino italiane con il Tottenham; il secondo il 31 luglio a Dallas, in Texas, con il Barcellona alle ore 04:05 del mattino italiane e l'ultimo, il 7 agosto, con il Real Madrid al MetLife Stadium, nel New Jersey, poco distante da New York, con inizio alle ore 02:05 del mattino italiane.
Pochi giorni, ma intensi. USAli bene Roma.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le probabili formazioni di Roma-Genoa

Giallorossi con Dzeko titolare, ma ancora senza Perotti e Defrel. Ballardini (all.re Genoa) annuncia il turnover. Oltre Izzo e Biraschi, sono out Spolli e Taarabt.
È passato quasi un anno, ma questa partita rievoca ricordi indelebili.
Roma-Genoa, dal 28 maggio 2017, non può essere considerata più una sfida qualunque, almeno in casa giallorossa.
  • Pubblicato in Calcio

ATALANTA – ROMA tra storia e statistiche



logo-as-roma-11

 

 

ATALANTA – ROMA

26° giornata di serie A 2012/2013

Domenica 24 Febbraio 2013, 15.00

Stadio Atleti Azzurri D’Italia di Bergamo

 

Partite giocate in Serie A: 50
Vittorie Atalanta: 18
Vittorie Roma: 15
Pareggi: 17
Goal fatti Atalanta: 62
Goal fatti Roma: 54
Goal fatti entro 45° Atalanta: 28
Goal fatti entro 45° Roma: 28
Goal fatti dopo 45° Atalanta: 34
Goal fatti dopo 45° Roma: 26

Il numero dei match disputati tra Roma e Atalanta nella massima serie è pari a 50. In assoluto le due compagini si sono incontrate ben 112 volte tra campionato e Coppa Italia: Roma in vantaggio sotto questo punto di vista grazie alle 48 vittorie maturate sia in casa che in trasferta, contro 22 sconfitte. 31 sono i pareggi. Nel particolare, considerando solo le partite a Bergamo, l’Atalanta è in vantaggio per quanto riguarda il computo delle vittorie: sono 18, infatti, i match vinti dagli orobici contro 15 dei giallorossi. In 17 casi, il match è terminato in parità. A livello di marcature segnate, il primo tempo è equilibrio: 28 le reti dei padroni di casa così come quelle degli ospiti. Vantaggio bergamasco nella seconda frazione di gioco: ammontano, infatti, a 34 le realizzazioni dei padroni di casa contro le 26 dei giallorossi. Complessivamente in serie A, nel match Atalanta-Roma si è segnato per 116 volte. La vittoria più larga dei bergamaschi risale alla stagione 1956/1957: in quell’occasione il referto arbitrale scrisse 4-1 per l’Atalanta. Vantaggio dei padroni di casa al minuto 16 con Annovazzi, seguito dal raddoppio di Bassetto dopo dodici minuti dalla prima marcatura. Al 39’ ci pensò Egidio Guarnacci, allora mediano destro dei giallorossi che siglò una delle due reti della stagione 1956/1957. Terzo goal di Lenuzza al 79’ e infine a un minuto dal termine, è ancora Atalanta con Gentili. Stesso risultato fu ripetuto la scorsa stagione, dove Marilungo e tre volte Denis, risposero al giallorosso Borini. Per quanto riguarda invece gli ospiti, la vittoria più larga corrisponde  alla stagione 1952/1953 e terminò con il punteggio di 1-5. Vantaggio Roma già dopo sei minuti, marcatore Carlo Galli. Al 19’ fu poi Merlin ad allungare le distanze sui padroni di casa, ma al 33’ break di Cadè: al primo tempo Atalanta-Roma si concluse sul punteggio di 1-2. Seconda frazione di gioco ricca di goal: al 47’ fu Pandolfini per i giallorossi a portare il risultato sull’1-3. Dodici minuti più tardi, fu ancora Carlo Galli che realizzò così la sua seconda marcatura su 14 poi totalizzate al termine della stagione con 25 presenze all’attivo. Il pomeriggio si chiuse con l’autogoal del terzino sinistro orobico Livio Roncoli, ultima realizzazione di un match emozionante. Nel campionato di serie A, quest’oggi, sarà la prima volta di Atalanta-Roma alla 26a giornata, ma la 23esima volta nel girone di ritorno: sotto questo aspetto, nelle ultime 5 gare giocate all’Atleti Azzurri se al ritorno, 3 vittorie neroazzurre contro 2 giallorosse. Capocannoniere del match è Cristiano Doni a 5 marcature. Seguono a tre Cominelli, Basetto, Totti e Denis. Proprio quest’ultimo fu autore lo scorso anno di una clamorosa tripletta. Sono due i risultati più frequenti di  Atalanta-Roma: 1-1 e 0-0 usciti entrambi in 7 circostanze ciascuno. In terza posizione troviamo il 2-1 (5 circostanze) insieme allo 0-1 (anch’esso 5 ripetizioni). Tra questi, quello più lontano per i giallorossi è lo 0-0: l’ultimo, infatti, si verificò al Bentegodi di Verona contro il Chievo alla giornata numero 36 della scorsa stagione. Tra i risultati “possibili”, di sicuro quello che manca da più tempo per i giallorossi è l’1-2: l’ultimo fu realizzato al Friuli contro l’Udinese nella stagione 2010/2011 alla giornata numero 32 del campionato di serie A e corrisponde esattamente a 34 turni fa in trasferta. A livello di statistiche della stagione attuale, nonostante la classifica parli di una Roma in crisi, è da segnalare che rispetto allo scorso anno le cose vanno paradossalmente meglio: prendendo in considerazione l’ultimo turno in trasferta di quest’anno e quello della scorsa stagione, i giallorossi avevano  realizzato nella stagione 2011/2012 solo 14 punti contro i 19 di quest’anno. Analizzando primi e secondi tempi, e parallelamente, tenendo la nostra “bussola” ferma alla giornata numero 24, notiamo che la Roma è andata al riposo in vantaggio in 3 occasioni su 6 vittorie esterne (contro i 3 vantaggi su 4 vittorie esterne dello scorso anno in trasferta), in 5 occasioni è andata al riposo sul pari (al termine dei novanta minuti invece un solo pareggio, quello di Bologna per 3-3) e in 6 occasioni è andata al riposo in una situazione di svantaggio (su 7 sconfitte). Quest’ultimo dato fa riflettere poiché la Roma è stata in grado di trasformare un risultato negativo a positivo soltanto nella gara di Milano, dove Cassano aprì le marcature, poi Florenzi, Osvaldo e Marquinho portarono al successo i giallorossi. Se i numeri fanno la “radiografia” all’oggetto, notiamo anche che la Roma in una sola occasione ha saputo gestire il vantaggio realizzato nei primi 45’: la partita “anomala” dove vince addirittura di misura è quella di Pescara: al 5’ il goal vittoria di Destro.  I primi tempi giallorossi sono comunque un vero e proprio disastro poiché se essi valessero punti, la Roma oggi non sarebbe neanche in doppia cifra. Su 19 punti realizzati solo 8 provengono dai primi 45’. Lo scorso anno invece i punti nei primi tempi erano pari a 16. Fatto sta che quest’anno i capitolini hanno realizzato 24 goal in trasferta, ma subiti ben 26. Questo significa che la Roma sta viaggiando a una media di due reti subite fuori casa. Andando a ritroso nel tempo, lo scorso anno, allo stesso punto, la Roma contava 13 goal realizzati contro 16 subiti, nella 2010/2011 15 fatti e 22 subiti, nella 2009/2010 18 fatti e 17 subiti, nella 2008/2009 16 fatti e 21 subiti. Fatto sta che per trovare una stagione uguale a questa bisogna tornare indietro di 42 anni fa: ci troviamo nella stagione 1959/1960 e anche in quel caso, dopo 24 turni di campionato, la Roma aveva già incassato 26 reti. Sotto questo aspetto, la Roma deve cercare di non prendere più di un goal a Bergamo altrimenti sarebbe la peggiore seconda difesa dopo l’anno della retrocessione, quando dopo 24 turni aveva già incassato ben 36 goal. In assoluto quella di quest’anno, paragonata alle altre stagioni, ferma restando la giornata numero 24 in trasferta, è la quarta difesa peggiore di sempre. Fatto sta che sia nella 1942/1943 sia nella 1949/1950 i giallorossi avevano subito 28 goal. Nell’epoca recente, una simile difesa fu registrata nella stagione 1998/1999, ma a parità è tuttora migliore di quella attuale: 25 reti al passivo contro 26. Per quanto riguarda l’Atalanta, gli ultimi attualmente conta 18 punti in trasferta. In 4 occasioni è andata al riposo in vantaggio, in altrettante in parità e altrettante ancora con gara da ribaltare. Nei casi di “svantaggio al primo tempo”, nelle ultime quattro partite si sono verificati due volte. In sintesi l’Atalanta non va al riposo in vantaggio nei primi 45’ da 5 partite fa, contro il Parma (gara poi vinta con il medesimo risultato della prima frazione di gioco ossia 2-1). Una cosa è da sottolineare: se l’Atalanta va al riposo in vantaggio, poi non perde. In questa stagione, infatti, su 4 casi, in 4 circostanze ha confermato la vittoria finale.  In conclusione il segno più ritardatario  tra le due compagini è il pareggio: ultimo “X” nella stagione 2001/2002, dove al goal di Assuncao rispose Doni su calcio di rigore.

Ultima vittoria Atalanta: 2011/2012, 4-1 (10 Marilungo 19 Denis 36 Borini 47 Denis 66 Denis)
Ultima vittoria Roma: 2009/2010, 1-2 (13 Ceravolo 44 Vucinic 64 Perrotta)
Ultimo pareggio: 2001/2002, 1-1 (74 (rig.) C.Doni 53 Assuncao) 

 

FREQUENZA RISULTATI SERIE A CASA Atalanta:

Analizziamo i risultati che si sono verificati in casa della squadra Atalanta nella stagione 2012/2013.

0-1 (3)
1-1 (2)
2-1 (2)
1-0 (2)
0-0 (1)
3-2 (1)
1-5 (1)

Distribuzione goal Atalanta:

Totale goal fatto: 12
Totale goal subiti: 14
Primo tempo, goal Atalanta: 7
Secondo tempo, goal Atalanta: 5

Primo tempo, goal Atalanta VS Ospiti:

Goal fatti Atalanta primo tempo: 7
Goal subiti Atalanta primo tempo: 7

Secondo tempo, goal Atalanta VS Ospiti:

Goal fatti Atalanta secondo tempo: 5
Goal subiti Atalanta secondo tempo: 7

Ultima vittoria in casa Atalanta:

giornata 16, stagione 2012/2013, match Atalanta-Parma 2-1 (4 Denis 38 Peluso 45 Amauri) .

Ultima sconfitta in casa Atalanta:

giornata 22, stagione 2012/2013, match Atalanta-Milan 0-1 (29 El Shaarawy) .

Ultimo pareggio in casa Atalanta:

giornata 24, stagione 2012/2013, match Atalanta-Catania 0-0 ().

FREQUENZA RISULTATI SERIE A TRASFERTA Roma:

1-0 (2)
1-3 (2)
3-2 (2)
4-1 (2)
3-1 (1)
3-3 (1)
0-1 (1)
2-4 (1)
0-3 (1)

Distribuzione goal Roma:

Totale goal fatti: 24
Totale goal subiti: 26
Primo tempo, goal fatti Roma: 7
Secondo tempo, goal fatti Roma: 14

Primo tempo, goal Casa Vs Roma:

Goal fatti Roma primo tempo: 7
Goal subiti Roma primo tempo: 14

Secondo tempo, goal Casa Vs Roma:

Goal fatti Roma secondo tempo: 14
Goal subiti Roma secondo tempo: 12

Ultima vittoria in trasferta Roma:

giornata 15, stagione 2012/2013, match Siena-Roma 1-3 (25 Neto 63 Destro 86 Perrotta 90 Destro) .

Ultima sconfitta in trasferta Roma:

giornata 24, stagione 2012/2013, match Sampdoria-Roma 3-1 (56 Estigarribia 73 Sansone 75 Lamela 77 Icardi) .

Ultimo pareggio in trasferta Roma:

giornata 22, stagione 2012/2013, match Bologna-Roma 3-3 (9 Florenzi 17 Gilardino 18 Osvaldo 26 Gabbiadini 54 Pasquato 74 Tachtsidis).

ATALANTA – ROMA

 

I numeri di Atalanta-Roma

Partite giocate: 50

 
     

Atalanta

 

Roma

18

Vittorie

15

17

Pareggi

17

15

Sconfitte

18

62

Goal fatti

54

54

Goal subiti

62

28

Goal fatti entro 45'

28

34

Goal fatti dopo 45'

26

     

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultime dieci partite

1997/1998

28

ritorno

Atalanta

Roma

0

1

3 Di Francesco

   

2000/2001

13

andata

Atalanta

Roma

0

2

1 M.Delvecchio 40 D.Tommasi

 

2001/2002

10

andata

Atalanta

Roma

1

1

74 (rig.) C.Doni 53 Assuncao

 

2002/2003

17

andata

Atalanta

Roma

2

1

40 C.Doni 85 Tramezzani 9 F.Totti

 

2004/2005

37

ritorno

Atalanta

Roma

0

1

50 A.Cassano

   

2006/2007

33

ritorno

Atalanta

Roma

2

1

37 C.Doni 44 Zampagna 74 Perrotta

 

2007/2008

18

andata

Atalanta

Roma

1

2

17 Ferreira Pinto 38 F.Totti 45 A.Mancini

2008/2009

24

ritorno

Atalanta

Roma

3

0

53 D.Capelli 56 C.Doni 59 C.Doni

 

2009/2010

14

andata

Atalanta

Roma

1

2

13 Ceravolo 44 Vucinic 64 Perrotta

 

2011/2012

25

ritorno

Atalanta

Roma

4

1

10 Marilungo 19 Denis 36 Borini 47 Denis 66 Denis

               

Statistiche e numeri in casa Atalanta e in trasferta Roma

Giocate in casa Atalanta: 12

 

Giocate in trasferta Roma: 13

 
     

Atalanta

 

Roma

5

Vittorie

5

3

Pareggi

1

4

Sconfitte

7

12

Goal fatti

24

14

Goal subiti

26

7

Goal fatti P.T.

7

5

Goal fatti S.T.

14

7

Goal subiti P.T.

14

7

Goal subiti S.T-

12

Goal Atalanta

MINUTI GOAL FATTI

Goal Roma

2

0-15

4

2

16-30

2

3

31-45

1

2

46-60

2

2

61-75

7

1

76-90+

5

Goal Atalanta

MINUTI GOAL SUBITI

Goal Roma

1

0-15

4

2

16-30

5

4

31-45

5

2

46-60

4

3

61-75

4

2

76-90+

4

  • Pubblicato in Calcio
Sottoscrivi questo feed RSS
Partly Cloudy

9°C

Roma

Partly Cloudy

Humidity: 46%

Wind: 8.05 km/h

  • Clear
    24 Mar 2016 16°C 6°C
  • Sunny
    25 Mar 2016 17°C 10°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore