logorcb

updated 8:09 AM CET, Nov 22, 2019

Motomondiale, Marquez vince il Gran Premio del Giappone

 Il campione del mondo in carica domina anche sul circuito di Motegi e precede sul traguardo Quarararo, rookie dell’anno, e Dovizioso. Quarto Vinales. Cade Rossi quando era undicesimo. La Honda conquista il campionato costruttori per la venticinquesima volta, mentre nella classifica dei team la Ducati Misson Winnow resta in testa. In Moto 3 vince Dalla Porta, in Moto 2 Marini.
Un cannibale.
Marc Marquez non si accontenta mai e, dopo aver realizzato la pole position sull’unico circuito dell’attuale calendario dove non era mai riuscito prima, conquista anche la vittoria nel Gran Premio del Giappone.
Lo spagnolo parte bene e, dopo un primo sorpasso subito da Fabio Quartararo, mette la freccia e risorpassa il francese, prendendo il largo grazie ad un paio di giri strepitosi sotto il minuto e 46 secondi.

Motomondiale, Marquez vince il Gran Premio di Catalogna

 Il campione del mondo in carica trionfa in solitaria sul circuito di casa, precedendo sul traguardo Quartararo e Petrucci, rispettivamente secondo e terzo. Marquez deve anche ringraziare Lorenzo, artefice della caduta di Dovizioso, Rossi e Vinales in una sola botta ad inizio gara. Arrivano al traguardo in 13. In Moto 3 vince Ramirez, in Moto 2 il fratello di Marc, Alex Marquez.
Un mix tra una partita a bowling e una gara ad eliminazione.
Fatto sta che a concludere il Gran Premio di Catalogna 2019, vinto da Marc Marquez, sono solo in 13.
Al via parte a razzo Andrea Dovizioso, che gira in prima posizione al termine del rettilineo dei box. Buono lo spunto anche di Maverick Vinales, costretto a partire dalla sesta casella, invece che dalla terza, per una penalità inflittagli al termine delle qualifiche, e di Jorge Lorenzo, particolarmente ispirato su questo circuito. 
Sottoscrivi questo feed RSS

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore