Web Cam Public Speaking. Come bucare lo schermo durante le video chiamate

Web Cam Public Speaking. Come bucare lo schermo durante le video chiamate

Voglia o necessità di video chiamate
Il tempo della quarantena a causa del COVID19 ha fatto emergere prepotentemente l’utilizzo delle video chiamate attraverso le piattaforme più diverse: WhatsApp, Zoom, Hangout e molte altre.
E’ un modo diverso di comunicare, all’inizio potrebbe essere imbarazzante soprattutto in una conversazione con molte persone contemporaneamente.
Ci troviamo davanti ad uno schermo con tante persone, ognuna nella propria casella e a seconda del nostro ruolo, dobbiamo cercare di interagire, comprendere, intervenire.
Un po’ di “ansia da prestazione” da public speaking è lecita pensando a come:

  • Risultare più piacevoli e persuasivi
  • Comprendere al meglio l’interlocutore
  • Gestire l’ansia nel parlare in web cam

Molte persone hanno innate in sé queste capacità di comunicazione ma per fortuna che esistono delle tecniche e strategie che ci aiutano a gestire al meglio tutto ciò: il public speaking
Abbiamo intervistato Paolo Abozzi un esperto di comunicazione, mental coach, che ci guiderà alla scoperta dei vantaggi di questo nuovo modo di comunicare: le video chiamate.

Roma Capitale Magazine: Paolo, in che ambiti professionali e non è indicato il public speaking?

Sicuramente nel mondo del lavoro.
Il venditore che vuole risultare più persuasivo, il manager che cerca di trasmettere maggiore carisma e leadership, il candidato che deve sostenere un colloquio di assunzione via web: tutti questi professionisti possono acquisire una marcia in più utilizzando le tecniche di public speaking!
Gli strumenti a disposizione sono molteplici: la comunicazione ipnotica e simbolica, la Programmazione Neurolinguistica e la preziosa comunicazione non verbale ovvero, come capire gli altri dai gesti.

Roma Capitale Magazine: tu sei un mental coach sappiamo e svolgi corsi di formazione per insegnanti, anche loro avrebbero bisogno del public speaking? Non sono abituati a parlare ai loro allievi?

Anche l’insegnante con grande esperienza e cultura, davanti una web cam potrebbe provare un po’ di imbarazzo soprattutto sapendo che oltre ai suoi allievi può aleggiare la presenza dei loro genitori che guardano ed ascoltano: insomma, dinamiche completamente diverse da quelle che erano vissute e gestite in classe.
Ecco che anche per questa categoria vengono in aiuto le tecniche di comunicazione efficace del public speaking che aiutano a superare tali blocchi o resistenze per potenziare al massimo la capacità di trasmettere il prezioso contenuto della cultura ed informazione.

Roma Capitale Magazine: nel periodo di quarantena molte coppie hanno la possibilità di comunicare solo telefonicamente o in video chiamata, questa modalità, come influisce sul rapporto sentimentale e il public speaking è utile anche in queste situazioni?

Closeup side view portrait of young sad thoughtful woman leaning against street lamp at night on bokeh copy space background, Upset young woman with mobile phone reads the message.

Assolutamente si.
La distanza emotiva data dall’impossibilità di incontrarsi fisicamente e il conseguente incremento delle comunicazioni tramite messaggi, telefonate o video chiamate può far aumentare le incomprensioni e conseguenti litigi.
Nelle mie consulenze individuali di love coaching, grande spazio ha la parte dedicata proprio al public speaking.
Le incomprensioni generate dalla sola comunicazione a distanza possono essere molte e magari la crisi, il problema che magari si si sarebbe affrontato e rapidamente chiarito di persona, a causa di messaggi o video chiamate può ingrandirsi e portare a litigi inutili.
Il public speaking mira proprio a questo, fornire le chiavi di lettura e comprensione efficace per non perdersi nell’emotività naturale che situazioni di conflitto generano: comprendere davvero ciò  che il partner sta cercando di comunicare.
Insomma: meno incomprensioni e più amore.

Roma Capitale Magazine: abbiamo saputo che recentemente Paolo Abozzi ha terminato un corso online sul public speakink, come è andata e quando si terrà il prossimo?

Sono state tre ore di corso davvero stimolanti per me e per i tanti iscritti. L’ho tenuto sulla piattaforma Zoom per tre sere di seguito ed è diventato per tutti un piacevole e stimolante appuntamento.
Ho cercato di fornire strategie rapide ed efficaci per migliorare la propria capacità di parlare in pubblico in web cam.
Il prossimo corso, sempre di tre incontri di un’ora l’uno, lo terrò l’11, 12 e 13 Maggio, chi desidera avere informazioni ed iscriversi mi può contattare direttamente per iniziare questo incredibile viaggio nel mondo della comunicazione online: info 3282924284 oppure info@paoloabozzi.it

Stefano Di Santo

Stefano Di Santo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *