Roma Capitale: al Tiburtino cacciata Della Casa (M5s)

Roma Capitale: al Tiburtino cacciata Della Casa (M5s)

Cacciata Della Casa al tiburtino. Tutti i consiglieri all’ unanimità hanno votato a favore la mozione di sfiducia presentata dal gruppo di maggioranza Movimento Cinque Stelle (da 15 consiglieri su 15): da oggi, mercoledì 13 maggio, Roberta Della Casa non è più presidente del quarto municipio di Roma.

A meno di un anno dalle nuove elezioni, il tiburtino resta senza amministrazione. Prenderà il posto un delegato della sindaca Raggi o la stessa Della Casa. Il tiburtino è il quarto municipio su Roma a perdere la guida a cinque stelle. A caratterizzare questa “caduta” diversamente dalle altre è stata la maggiornaza compatta a chiedere alla sua presidente di andare a casa. 

Un consiglio estenuante non solo per le difficoltà tecniche che inizialmente ne hanno rallentato l’avvio (è iniziato di fatti con un’ora di ritardo) ma anche per la durata (oltre otto ore) e per la consistenza degli interventi che si sono succeduti in aula: un’aula in parte fisica con Della Casa e la sua giunta presenti, in parte virtuale con consiglieri di maggioranza e opposizione in diretta streaming. Tanti gli stracci che sono volati tra Della Casa e i consiglieri del Movimento che in questi anni hanno ingoiato bocconi amari vedendo svanire giorno dopo giorno la loro autorevolezza e la loro capacità operativa, del resto questo è proprio uno dei motivi elencati nella mozione lunga cinque pagine che è stata discussa oggi in consiglio, presentata dal gruppo lo scorso 24 aprile.

Manuela Rella

Manuela Rella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *