Milan 2 – Roma 0

Milan 2 – Roma 0

Una prova insufficiente della compagine giallorossa, porta a una meritata sconfitta contro un discreto Milan che poco ha fatto per acquisire i tre punti.

Nessun giocatore dell’A.S. Roma ha dato in campo quel che ci si doveva aspettare da una squadra che vuole puntare alla Champions League.

Una partita dai bassi toni, che ha visto i due portieri impegnati solo con interventi di ordinaria amministrazione.

Il gol del Milan venuto da una strana serie di parate e rimpalli e il rigore, sono stati gli unici spunti degni di essere annotati sul taccuino dell’incontro.

Un caldo pomeriggio d’estate che cambia di certo le cose, a parte il gap che divide la Roma dall’Atalanta che non perde un colpo, chi la segue non sembra sia a una distanza di sicurezza, perché il Milan a 6 punti potrebbe sulla scia dell’entusiasmo dare qualche colpo di coda e riagganciare la cordata per l’Europa, mentre il Parma che, per fortuna dei giallorossi ha perso con l’Inter, non sembra abbia la forza di recuperare 9 punti alla squadra di Fonseca.

Come si dice, la palla è rotonda e tutto può succedere, quindi non ci si deve fermare a osservare cosa fanno gli altri, bisogna serrare le fila e stringere i denti, perché una mancata qualificazione all’Europa League sarebbe catastrofica per la Roma della prossima stagione, che sicuramente, bilancio alla mano, vedrà partire pezzi “pregiati” e perdere giocatori che stanno formando una possibile ossatura, anche se quella vista oggi, sembra già soffrire di reumatismi insanabili.

Emiliano Frattaroli

Emiliano Frattaroli

Giornalista, regista, sceneggiatore. Autore programmi Rai, documentarista. Ex sportivo professionista, subacqueo e pilota aeromobili. Al momento direttore editoriale Roma Capitale Magazine e Direttore Responsabile Grazie per sempre. Negli anni '70 ha collaborato con una struttura ospedaliera come perfusionista (tecnico macchina cuore polmone) nell'equipe di cardiochirurgia del nosocomio di Massa, diretta dal Prof. Azzolina. Conoscitore e scrittore di archeologia, storia e astrofisica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *