Brescia 0 – Roma 3 Luci e ombre

Brescia 0 – Roma 3 Luci e ombre

Tre punti conquistati contro una squadra destinata alla retrocessione, con uno score finale che può dare adito a facili entusiasmi.

Un primo tempo giocato in modo quasi dilettantistico, con una difesa giallorossa capace di dare spunto a Dario Argento per un suo film dell’orrore, con errori da principianti che grazie alla povertà tecnica del Brescia non hanno portato al vantaggio dei lombardi.

Alla fine della prima frazione di gioco uno zero a zero che alla luce dei fatti, suonava quasi come buon risultato.

Certo qualche azione buona si era vista, ma il portiere Andrenacci ha dovuto salvare la sua porta solo da un tentato autogol.

La ripresa inizia con un gol propiziato da Fazio che con la complicità del portiere, molto goffo nell’occasione, permette alla Roma di presidiare la metà campo del Brescia, incapace a effettuare ripartenze pericolose, per il resto dell’incontro,.

Il raddoppio siglato da un bel gol di Kalinic rasserena gli animi e Fonseca si concede numerosi cambi, tra i quali Zaniolo che firma il terzo gol con un tiro potente sul palo del portiere, che risulterà alla fine il peggiore in campo.

Dzeko in 15 minuti riesce a centrare un palo e una traversa, segno comunque di essere in palla.

Oggi la classifica vede la Roma un po’ più tranquilla rispetto alla distanza dal Milan, ma le prestazioni della compagine giallorossa sono troppo costellate da poche luci e molte ombre, che lasciano intravedere una strada impervia fino alla fine del campionato.

Il prossimo appuntamento sarà il 15 luglio alle ore 21:45 sul terreno amico contro il Verona, che se non possiede un attacco prolifico, ha dalla sua una difesa tra le meno perforate del campionato e speriamo che la mira degli attaccanti capitolini migliori in fretta.

Emiliano Frattaroli

Emiliano Frattaroli

Giornalista, regista, sceneggiatore. Autore programmi Rai, documentarista. Ex sportivo professionista, subacqueo e pilota aeromobili. Al momento direttore editoriale Roma Capitale Magazine e Direttore Responsabile Grazie per sempre. Negli anni '70 ha collaborato con una struttura ospedaliera come perfusionista (tecnico macchina cuore polmone) nell'equipe di cardiochirurgia del nosocomio di Massa, diretta dal Prof. Azzolina. Conoscitore e scrittore di archeologia, storia e astrofisica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *