SPAL 1 Roma 6 A passeggio per Ferrara

SPAL 1 Roma 6 A passeggio per Ferrara

Una passeggiata di salute contro una compagine già retrocessa che ha mostrato dei limiti non consoni per una partecipante alla serie A.

I limiti sono anche quelli mostrati dalla squadra giallorossa, che in difesa non riesce a far quadrare la situazione, spesso inguardabile, e che dimostra di aver fatto dei piccoli progressi dalla metà campo in avanti.

Certo non è la SPAL, con 70 reti al passivo, una formazione che può dire che l’attacco della Roma è tra i primi in campionato, indubbio è che la doppietta di Peres, e non è cosa da tutti i giorni, e il gol di un prepotente Zaniolo fanno luccicare gli occhi, ma per il resto non c’è stato nulla di entusiasmante.

A proposito di Zaniolo, tutte quelle voci su le litigate, su un infortunio che non c’è, sulla presunta poca voglia al sacrificio, sul cedibile e incedibile, mi sembrano quelle tattiche societarie per far sì che quando decideranno di darlo via, i tifosi si riempiranno la bocca con frasi tipo “Meglio così, tanto era una testa calda” e la società raggiunge il suo scopo, senza contestazioni.

Comunque sia, il campionato volge al termine e il Milan non perde un colpo ed è sempre a 2 punti dai giallorossi, e tranne all’ultima giornata, sulla carta la Roma ha un calendario più agevole.

Il prossimo incontro vede la Roma in casa allo Stadio Olimpico domenica 26 luglio alle ore 19:30, contro la Fiorentina ormai senza nessun traguardo da raggiungere, essendosi già salvata, mentre il Milan dovrà vedersela con l’Atalanta che non fa sconti a nessuno.

Emiliano Frattaroli

Emiliano Frattaroli

Giornalista, regista, sceneggiatore. Autore programmi Rai, documentarista. Ex sportivo professionista, subacqueo e pilota aeromobili. Al momento direttore editoriale Roma Capitale Magazine e Direttore Responsabile Grazie per sempre. Negli anni '70 ha collaborato con una struttura ospedaliera come perfusionista (tecnico macchina cuore polmone) nell'equipe di cardiochirurgia del nosocomio di Massa, diretta dal Prof. Azzolina. Conoscitore e scrittore di archeologia, storia e astrofisica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *