Dibattito nella trasmissione “Terzo Millennio” sul problema affrancazione con la presenza del legale dell’Avvocatura di Roma

Dibattito nella trasmissione “Terzo Millennio” sul problema affrancazione con la presenza del legale dell’Avvocatura di Roma

La trasmissione in onda su Lazio TV “Terzo Millennio” in questo periodo ha dato ampio  spazio al problema dell’affrancazione degli immobili costruiti in edilizia convenzionata.

La puntata del 28 luglio 2020 è stata molto interessante e ricca di contenuti in virtù degli illustri ospiti intervenuti; la trasmissione, infatti,  ha visto la presenza del Presidente dell’associazione A.R.E.P (Associazione Regionale Edilizia PEEP) Francesco Musumeci, dell’Avvocato Andrea Lamonaca  e dell’Avvocato Andrea Magnanelli dell’Avvocatura del Comune di Roma che da molti anni si occupa delle problematiche attinenti i piani di zona.

Durante il dibattito televisivo, prendendo spunto della precedente puntata in cui si era trattato del tema dei nulla osta concessi dal Comune per permettere la vendita degli immobili a prezzo di mercato ; l’avvocato Magnanelli ha avuto modo di replicare, facendo presente che comunque tale situazione si era venuta a creare per una Giurisprudenza poca chiara e conforme e che comunque il cd “nulla osta” non doveva  a suo avviso essere interpretato come documento vincolante dai Notai visto che lo stesso non ha forza provvedimentale.

Si è poi parlato del tema degli immobili oggetto di procedura di trasformazione che decorsi 20 anni dalla convenzione non devono comportare più alcun onere economico;  su tale punto l’Avvocatura ha di fatto aperto a questa possibilità.

Per finire gli invitati hanno potuto rilevare possibili difficoltà e criticità  nell’ attuazione della Delibera 103 del Comune di Roma che permette senza attendere le lungaggini burocratiche degli uffici di asseverare l’importo dovuto per l’affrancazione tramite un professionista.    

Sicuramente ci saranno novità molto presto!

Stefano Di Santo

Stefano Di Santo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *