Erogazioni a fondo perduto per le attività commerciali presenti nei centri storici.

Erogazioni a fondo perduto per le attività commerciali presenti nei centri storici.

E’ possibile presentare le domande dal 18 novembre.

E’stato istituito un contributo a fondo perduto per i negozi dei centri storici. Roma tra i 29 comuni coinvolti

Le attività commerciali hanno subito maggiormente la crisi dovuta all’emergenza sanitaria da coronavirus e i locali dei centri storici, in questi mesi, hanno sofferto particolarmente questa situazione gravosa.

Oltre alla mancata presenza dei dipendenti degli uffici, da mesi “costretti” in smartworking, si è aggiunta quella dei turisti che rappresentano, da sempre, un importante indotto per il fatturato di queste attività.

Per cercare di supportare e venire incontro ai disagi di queste categorie, il Governo ha previsto contributi a fondo perduto, in aggiunta a quelli ordinari

QUANDO E’ POSSIBILE FARE LA RICHIESTA?

I contributi potranno essere richiesti da mercoledì 18 novembre con scadenza per la presentazione delle domande al prossimo 14 gennaio 2021.

A QUANTO AMMONTA IL CONTRIBUTO?

Il contributo sarà calcolato applicando una percentuale alla differenza tra l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di giugno 2020 e quello del giugno 2019:

– 15% se i ricavi e i compensi dell’anno 2019 non superano la soglia di 400mila euro;

– 10% se i ricavi e i compensi dell’anno 2019 sono compresi tra 400mila e 1 milione di euro;

– 5% se i ricavi e i compensi dell’anno 2019 superano la soglia di 1 milioni di euro.

Viene garantito comunque un contributo minimo per un importo non inferiore a mille euro per le persone fisiche e a duemila euro per i soggetti diversi dalle persone fisiche. In ogni caso, l’ammontare del contributo non può essere superiore a 150.000 euro.

QUALI SONO I REQUISITI CHE BISOGNA AVERE?

– avere la partita Iva attiva alla data di presentazione dell’istanza

– svolgere un’attività di vendita di beni o servizi al pubblico nelle zone A o equipollenti

Inoltre, bisogna possedere almeno uno tra questi requisiti:

– ammontare del fatturato e dei corrispettivi ottenuto nel mese di giugno 2020 inferiore ai due terzi dell’analogo – ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di giugno 2019.

– inizio dell’attività a partire dal 1° luglio 2019.

Istruzioni per la compilazione: https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/2876169/istanza_centri_storici_istr.pdf/54be7918-0792-6945-5fa4-66f233d241b9?fbclid=IwAR1clrIdDFD1Es0YPr3TPdB5HRn9L0nzj2yzdkn2STWSNqyXpXuZ5gnRww0

Stefano Di Santo

Stefano Di Santo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *