La Fondazione Palazzo Magnani di Reggio Emilia presenta l’appuntamento online da martedì 29 dicembre 2020 nell’ambito del programma “La strada per OZ”

La Fondazione Palazzo Magnani di Reggio Emilia presenta l’appuntamento online da martedì 29 dicembre 2020 nell’ambito del programma “La strada per OZ”

Armonia di forme e colori restituiti entro una sinergia di luce che definisce i luoghi dell’immaginario attraverso disegni, sculture con l’uso di diversi materiali quali tessuti, neon, ceramica, plexiglass, caratterizzano l’arte di Olimpia Zagnoli, nata a Reggio Emilia, illustratrice di fama internazionale dallo stile eclettico dove la creatività restituisce stimoli con cui dare forma al nuovo. La Fondazione Palazzo Magnani di Reggio Emilia in attesa della mostra dedicata a questa interessante artista presso gli spazi cinquecenteschi dei Chiostri di San Pietro “Caleidoscopica. Il mondo illustrato di Olimpia Zagnoli” curata da Melania Gazzotti, (la cui apertura è stata rinviata in seguito alla chiusura dei musei in linea con le disposizioni dell’ultimo Decreto per contrastare la diffusione del Covid-19) propone un percorso fisico e digitale alla scoperta del suo colorato universo dalle diverse sfaccettature dove si intrecciano illustrazione, design e scultura. Si tratta di “La strada per OZ” dal 9 dicembre 2020 al 9 febbraio 2021 patrocinato della Regione Emilia Romagna e realizzato n collaborazione con il Comune di Reggio Emilia. Un viaggio a tappe in programma tra dicembre 2020 e gennaio 2021, iniziato con “Passatempo e Perditempo” lo scorso 9 dicembre 2020 in cui bambini e adulti erano inviati a stampare e colorare un disegno in bianco e nero realizzato da Olimpia Zagnoli, la cui versione a colori verrà scelta come locandina della mostra non appena sarà ufficializzata la nuova data di inaugurazione.

 E ‘stata poi la volta del “Trio Con Brio”Passeggia e scopri tre sculture in dialogo con la città presentata lo scorso 19 dicembre 2020 che ha visto la disposizione di tre nuove sculture di metallo dalle inconfondibili forme sinuose presso altrettanti luoghi della città (Reggio Emilia), scelti per la loro relazione con il progetto espositivo: Palazzo Magnani, la Polveriera e i Chiostri di San Pietro. Disegnate dall’artista per la mostra e realizzate da un artigiano locale, le culture restituiscono immagini di figure umane di grande formato, alte ciascuna circa 2 metri e mezzo.

 Martedì 29 dicembre 2020 è la volta di “Gira e Rimira”.  Realizza il tuo Caleidoscopio seguendo le istruzioni di Olimpia Zagnoli, altro appuntamento di questo percorso online con cui dare forma, seguendo appunto le istruzioni di Olimpia Zagnoli al proprio caleidoscopio. Rivolto a bambini di età compresa tra i 7 e 10 anni, il laboratorio permette loro seguendo le indicazioni, di costruire un caleidoscopio insieme all’artista entrando virtualmente nel suo coloratissimo studio milanese. Passo dopo passo, ritaglio dopo ritaglio, insieme a Olimpia i bambini potranno così realizzare questo strumento magico da cui prende il titolo la mostra e con cui potranno visitarla, non appena possibile, per imparare a guardare il mondo da punti di vista nuovi, colorati e unici. L’appuntamento è sui canali social Facebook e Instagram della Fondazione Palazzo Magnani.

  Dal 29 dicembre 2020 a partire dalle ore 16.00 e fino alle ore 00.00 del 9 febbraio 2021, chi interessato potrà postare il proprio caleidoscopio Gira e Rimira su Instagram, utilizzando #caleidoscopica e taggando @palazzomagnani. Le immagini relative a questo progetto e ai precedenti, verranno repostate sui profili social della Fondazione Palazzo Magnani.

Altro appuntamento è per il 9 gennaio 2021 con “Risposte Scomposte” Segui le conversazioni introduttive alla mostra con Olimpia Zagnoli e vari ospiti dove sono proposti una serie di incontri digitali in diretta Instagram per conoscere meglio il favoloso mondo dell’artista e illustratrice.

Alla realizzazione di queste iniziative legate a “La strada di OZ” hanno contributo CCIAA di Reggio Emilia e Fondazione Manodori, con il supporto di Coopservice, Grissin Bon e Natura Si.

Arti visive, design ed editoria sono gli ambiti in cui si muove l’arte di Olimpia Zagnoli artista dal tratto disinvolto con riferimenti non solo al design e alla grafica, ma anche alla storia dell’arte: sono evidenti i rimandi al futurismo.  Le prime illustrazioni di Olimpia Zagnoli, caratterizzate da forme morbide e colori saturi, sono state pubblicate su testate italiane e internazionali come “Il Sole 24 Ore” e” il New Yorker. Zagnoli”, di grande interesse quelle realizzate per due libri per bambini quali “The World Belongs To You” e “Mister Horizontal & Miss Vertical”. Inoltre le sue immagini vivaci hanno fatto da cornice a campagne di clienti come Google, Apple, Barilla, Perugina, Fiat: e di recente ha collaborato nel mondo della moda con marchi quali Fendi, Marella e Prada, per i quali ha disegnato una limited edition di magliette e accessori. Tra le mostre personali citiamo: “Parco Zagnoli” alla galleria Nina Sagt di Düsseldorf nel 2014, “Cinetica Zagnoli Elettrica” alla 121+ di Milano nel 2015, “How To Eat Spaghetti Like a Lady” alla galleria Antonio Colombo di Milano nel 2017 e “Cuore di Panna” alla HVW8 di Los Angeles nel 2018.

Silvana Lazzarino

Silvana Lazzarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *