Lazio – Roma 3-0. I Biancocelesti nel derby “strapazzano” i giallorossi.

Lazio – Roma 3-0. I Biancocelesti nel derby “strapazzano” i giallorossi.

In un derby inedito giocato di venerdì sera e senza pubblico va in scena il derby capitolino tra le squadre con in panchinai Mister Inzaghi e Fonseca.

Come ogni derby l’attesa per la partita è sempre molto alta e alcuni calciatori, anche per la pressione dei tifosi, sentono il match in modo particolare.

Le due compagini arrivano alla partita con la Roma a ridosso della vetta del cmapioanto e con la Lazio distaccata dai giallorossi di 6 punti e in netto ritardo per la zona Champions League.

La partita ha inizio, almeno nei primi 10 minuti, con un sostanziale equilibrio con la Roma che ha il maggior controllo della palla mentre la Lazio è pronta a ripartire; la partita si sblocca al minuto 14 con Immobile bravo a mettere in gol, dopo uno svarione di Ibanez che sbaglia il rinvio della palla a causa della pressione di Lazzari.

La Lazio, dopo il vantaggio, attende gli avversari nella propria metà capo per poi riaprtire di rimessa e in virtù di questa impostazione al minuto 23 riesce a raddoppiare con Luis Alberto che in diagonale di destro supera Pau Lopez dopo che Lazzari lanciato in profondità dapprima viene spinto in terra da Ibanez (da calcio di rigore) e quando si rialza concede la palla allo spagnolo che è molto preciso (anche se nella taraiettoria sembra esserci la posizione di fuorigioco di Caicedo, non sanzioanta dal Var, che ostacola la visuale al portiere spagnolo) a mettere in gol.

La formazione di Inzaghi termina il primo tempo con il doppio vantaggio con il completo controllo della partita con la formazione di Fonseca, anche inspiegabilmente, non riesce a costruire alcuna trama di gioco per impensierire la retroguardia biancoceleste.

Il secondo tempo è la copia della prima frazione e i cambi effettuati da entrambi gli allenatori non cambiano il percorso della partita; la Lazio riesce a segnare il 3-0 sempre con Luis Alberto grazie ad una sgroppata di Lazzari, mattatore della partita, che passa la palla ad Akpa Akpro che mette in mezzo per il numero 10 biancoceleste, che sempre di destro, infila alla sinistra del portiere romanista con un tiro precisoe angolato.

La Roma riesce solo al minuto 85 a rendersi pericolosa con Dzeko che viene fermato da Reina, bravo a ribattere il tiro dello bosniaco in calcio d’angolo.

La partita termina con il punteggio di 3-0 gli uomini di Inzaghi possono festeggiare mentre la Roma deve riflettere sul suo approccio sbagliato alla partita.

Stefano Di Santo

Stefano Di Santo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *