XIII Municipio

XIII Municipio (83)

Ripartiti i lavori di allargamento della via Boccea

42503654 10213574144041232 1182600218248478720 n

Alla riapertura delle scuole, dopo l’ennesimo stop durato quasi un anno dovuto probabilmente a ritardi nei pagamenti della ditta appaltatrice da parte del Comune, sono ripartiti i lavori di allargamento della via Boccea, dal bivio di Casal del Marmo a quello di via Selva Candida.

In particolare, doveva essere completata la rotatoria al bivio con via di Casalotti, per cui andava demolita la cabina elettrica ACEA dentro l’area di Terra Santa, e ricostruita poco oltre sulla via Boccea verso Selva Candida, all’interno della nuova rotatoria.

Negli ultimi giorni la cabina è stata completata e si è reso necessario un complesso lavoro di riposizionamento dei cavi nella nuova cabina. Nel frattempo si è proseguito con la pavimentazione dei marciapiedi.

Il termine dei lavori appare sempre più urgente data anche l’apertura del nuovo supermercato Agorà, che ha aumentato il traffico della zona.

 

 

 

42598677 10213574143601221 3507632982426910720 n

Il 7 luglio la proiezione del film su Padre Bernardino Mastroianni di Casalotti

36560227 2079725698912153 7368104022210772992 nPadre Bernardino Mastroianni è stato parroco di Casalotti dal 1934 al 1978, un lunghissimo periodo a cavallo di varie epoche storiche, dal fascismo alla guerra, dal dopoguerra al boom economico, fino ai cosiddetti anni di piombo.

Tra le sue opere durante tutti questi anni c’è il grande contributo dato per la costruzione della Chiesa di Santa Gemma, situata in Piazza Castello di Porcareccia, nell’ambito del complesso del Castello di Porcareccia, avvenuta negli anni 1950-1954 con manodopera proveniente dal Paese natale del parroco, Campoli Appennino.

La sua figura rivive il prossimo 7 luglio, in occasione della proiezione del film a lui dedicato e diretto da Alberto Proietti Gaffi nel 2001.

La proiezione avverrà alle ore 21,00 nell’oratorio San Gabriele all’interno della Chiesa di Santa Gemma.

Durante la proiezione sarà possibile vedere filmati e figure di un epoca ormai scomparsa: si tratta di una importante occasione per conoscere la vita e la storia passata di uno dei quartieri più significativi del quadrante nord ovest, all’epoca borgata.

Vento d’estate al Parco della Cellulosa a Casalotti

IMG 20180602 WA0001

Una domenica ricca di eventi il prossimo 3 giugno al Parco della Cellulosa, in via della Cellulosa 32 a Casalotti: la mattina, dalle 10 in poi, sono previste mostre e installazioni degli artisti Carlos Aloche, Milva di Vita, Agnese Dottori, Iliaria Giancamerla e Daniele Romaniello, e una mostra fotografica, per i più piccoli sarà allestito un gonfiabile a cura dell’Associazione “Vespa nel tempo”.

Sarà presente un mercatino locale e sarà inaugurata la serra a cura della naturopata Patrizia Ruspanti. Sempre per i più piccoli, ma non solo, sarà allestito un laboratorio di pittura a cura di Milva di Vita e dell’Atelier del Possibile, e il gioco “La ruota della fortuna”, a cura di Casalottilibera e del Comitato Borgo Ticino.

A seguire animazione e balli di gruppo per i bambini a cura dell’associazione Twirling Roma e creazione di disegni mandala con semi naturali a cura dell’Atelier del Possibile.

Non mancheranno aperitivi e un angolo del ristoro, e ci sarà anche la possibilità di sperimentare lo shiatsu.

Nall’ultima parte del pomeriggio un intrattenimento musicale a cura di Dodò e Consuelo e di Casalottilibera Social Band.

Ancora una volta il Parco della Cellulosa si rivela come qualcosa di più di un semplice Parco, in realtà è un luogo di ritrovo dove vivere momenti di socialità, condivisione e un particolare senso di comunità, di stare insieme, che altrove è sparito.

Restaurata l’antica Fornace Veschi a Valle Aurelia

20180506 100155
Nella zona intorno al Vaticano, fino alla prima metà del 1900, sorgevano una ventina di fornaci edificate nel periodo successivo all’Unità d’Italia e a Roma Capitale, tramite le quali sono stati prodotti i mattoni e i materiali utilizzati per la costruzione di interi quartieri romani, prima dell’avvento e della diffusione del cemento armato.
Una di queste era la fornace Veschi, che sorgeva nella zona in cui poi è stato costruito il ponte della Ferrovia Vaticana, quando ancora non esisteva via Baldo degli Ubaldi.

Di nuovo distrutta la fermata dell’autobus a Circonvallazione Cornelia

24862388 10203804641752419 5158093491577499312 n

Ennesimo episodio di inciviltà e degrado a Circonvallazione Cornelia, i soliti idioti hanno di nuovo distrutto le vetrate della pensilina di attesa dei bus: questa volta non si sono limitati a frantumarne una, ma hanno pensato di romperle tutte e quattro.

Tre settimane fa solito copione, la domenica mattina per terra vetri frantumati che non permettevano nemmeno di attendere agevolmente l’autobus, e allora i vetri sono rimasti per terra dieci giorni prima che l’AMA ripulisse il tutto. E poi è dovuta intervenire l’ATAC a dissanguare ancora di più le proprie casse per rimediare anche a questo episodio di barbarie, dopo le vetrate rotte agli autobus in corsa e altre simili follie.

Slot mob teatrale all'Aurelio domenica 5 novembre

22730541 1967457946864897 3787174145949487254 nNegli ultimi anni, in concomitanza con la crisi economica, abbiamo assistito al proliferare di sale giochi e alla diffusione di giochi di ogni tipo che hanno creato una vera e propria malattia, la "ludopatia", specie fra i soggetti più deboli e indifesi.

I costi sociali di questa vera e propria malattia sono altissimi, anche in termini monetari per il servizio sanitario, e oltretutto, questi "giochi", gestiti oramai da privati, sono anche perfettamente legali.

Nel lucroso affare del gioco si annidano ulteriori rischi quali le infiltrazioni mafiose, la crescita dell'usura, l'ulteriore peggioramento delle condizioni di vita delle persone più fragili e povere, i sussidi da versare a chi si rovina giocando, separazioni e divorzi legati al gioco, che oramai non risparmia nemmeno i minorenni.

Anche nel quartiere Aurelio, da via Baldo degli Ubaldi a via Urbano II, aumenta sempre di più il numero delle sale giochi, accompagnato dalla chisura di molti esercizi commerciali e luoghi di ritrovo di un tempo, come la macelleria Coletti in via Sisto IV o come il cinema Colorado di via Clemente III.

Questi negozi vengono, in qualche modo fatti rivivere con il progetto "Sulle serrande" dell'associazione Pinacci nostri, che già aveva realizzato opere di street art per alleviare il degrado dei nostri quartieri, che consiste nel decorare le serrande di questi locali chiusi da anni, anche per evitare ulteriore degrado di "writers" e vandali.

Uno sforzo per contrastare questo degrado, da qualche tempo, viene tentato da alcuni soggetti che operano nel quartiere: tra le iniziative messe in campo ricordiamo quella di domenica prossima 5 novembre alle 10,30 al "baretto" di via Clemente III 19 dalle associazioni Pinacci Nostri, Volontari decoro XIII Municipio, Associazione Dario Simonetti, Aurelio in Comune e Urban Arts Project.

Si tratta di una "slot mob" teatrale come opera di sensibilizzazione alla creazione di quartieri più umani e a misura d'uomo, con la recitazione di sonetti di Belli e altri autori romani, un'occasione per condividere esperienze e opinioni sui problemi del quartiere.

A Terra Santa alunni, genitori e maestre impegnati per il decoro della scuola

18644695 10212954669969736 1482733936 n

Roma 23 maggio 2017. Tutti all’aria aperta oggi i bambini delle prime classi dell’Istituto comprensivo di via Boccea 590, per una iniziativa promossa da Legambiente cui ha aderito il neo Comitato dei genitori degli alunni.

In una festosa mattinata di sole alunni, genitori e insegnanti si sono dedicati ad abbellire i viali della scuola: ciascuno, secondo le proprie attitudini, ha contribuito a questo progetto.

Sono stati piantati fiori, decorati vasi e muri, senza tralasciare l’aspetto didattico, dato che ad ogni pianta è stata assegnata un’etichetta con la propria descrizione scientifica, il tutto con un occhio all’ambiente, dato che sono stati utilizzati materiali di riuso e riciclo.

La partecipazione è stata ampia e sentita, tanto che già si attende la prossima edizione di questa iniziativa, che è stata utile anche per sensibilizzare i soggetti competenti ad una maggiore attenzione per il decoro e la funzionalità degli spazi adibiti all’attività didattica.

I problemi lamentati da genitori e personale della scuola rimangono sempre gli stessi: il miglioramento del livello di sicurezza nei parcheggi e all’interno dell’edificio scolastico, bene le telecamere, ma occorrerebbero le sbarre alle finestre per evitare il ripetersi di furti come quello dello scorso anno, quando sono state rubate lavagne elettroniche e persino zaini dei bambini.

Un altro problema è anche lo stato dello spazio antistante la scuola con il parcheggio che, dopo diversi anni e tre giunte municipali di differenti colori, continua ad essere ancora non completamente asfaltato. Nei vialetti interni dovrebbero essere posizionati dei dossi, così da migliorare la sicurezza dei pedoni, così come dovrebbero essere poste delle sbarre alle rampe, per evitare che si introducano veicoli estranei alla scuola. 

Il 4 aprile si riunisce il Comitato Valle Aurelia

17629828 341880579543060 3839241167689748981 n

Il prossimo 4 aprile si terrà l’assemblea del Comitato Valle Aurelia alle ore 19,00 presso la Parrocchia Sant'Ambrogio in via G. Vitelli, 23.

Già nello scorso mese di marzo si era tenuta un’assemblea molto partecipata del Comitato, recentemente nato per tentare, per quanto possibile, di limitare i danni della ingente opera pubblica che sta per essere posta in essere in un luogo storico del quadrante di Roma Nord Ovest.

Dalla fine del 2015 sono partiti i lavori per la realizzazione di un mega centro commerciale e altre opere nell’area che fu della Fornace Veschi, di cui rimane una limitata vestigia, con la torre oramai quasi dimezzata a testimonianza di un quartiere operaio in cui gran parte della popolazione era dedita alla fabbricazione dei mattoni nelle varie fornaci che, fino alla prima metà del ‘900 erano in funzione.

A parte la cementificazione di un’ulteriore zona di Roma, i cittadini da tempo lamentano rumori dovuti al cantiere, anche nelle ore serali e nei giorni festivi, riduzione di spazi per i parcheggi, attraversamenti pedonali pericolosi, il cedimento di parte della strada della settimana scorsa è solo uno degli ultimi episodi negativi legati al cantiere le cui alte gru in mezzo alle case fanno venire i brividi.

13902631 219628751768244 8556833447313117714 n

Per questo il 4 aprile il neonato Comitato di quartiere si riunisce in un’assemblea aperta a tutti, finalizzata a stendere un documento comune da presentare alle Istituzioni, e mettere i paletti su vari aspetti, tra cui anche quello della preservazione di quello che rimane dell’antica fornace.

E’ sicuramente gradita una ampia partecipazione per portare nuove idee e per chiedere alle Istituzioni preposte di vigilare affinchè l’opera non vada soltanto ad avvantaggiare gli operatori economici, ma tutta la cittadinanza.

(nella foto a fianco i lavori per la realizzazione del "Ponte del Papa")

Ripartono di nuovo i lavori della Via Boccea

lavori

Roma, 7 marzo. Come anche segnalato da Casalottilibera, che ha più volte sollecitato le Istituzioni comunali, dopo uno stop durato oltre un anno e mezzo, interrotto da una falsa ripartenza alla fine della scorsa estate, ripartono i lavori sulla via Boccea.

Il 7 marzo è stato registrato il contratto firmato il 2 marzo dall’ing. Fabio Pacciani, Direttore della Direzione Urbanizzazioni Primarie del Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana e la rappresentante legale della Prima Appalti s.r.l. per il completamento dei lavori di raddoppio della via Boccea, iniziati quasi 5 anni or sono.

La sospensione era stata causata dall’ennesimo atto dell’interminabile contenzioso giudiziario fra le due ditte che avevano partecipato alla gara di appalto, nonché dall’attività delle Soprintendenze archeologiche, a seguito del ritrovamento di reperti romani ed etruschi nell’area.

Il contratto appena firmato potrebbe rappresentare l’ultimo capitolo di una storia molto lunga che dovrebbe portare alla realizzazione di un’opera fondamentale per la viabilità della zona, afflitta da vari decenni dalle conseguenze di un intenso traffico veicolare, soprattutto nelle ore di punta e all’uscita dalle scuole.

Già nella mattinata odierna sono stati segnalati movimenti nell’area dove dovrebbe sorgere la rotatoria tra via di Casalotti e via Boccea, il Dipartimento assicura che i lavori termineranno entro 6 mesi, si spera in tempo per l’apertura delle scuole dopo la pausa estiva.

La sezione ANPI Aurelio Cavalleggeri colloca una pietra d’inciampo dedicata a Luigi Grassi

F

Roma, 11 gennaio 2016. La sezione ANPI Aurelio Cavalleggeri “Giuliano Tabarini” ha collocato una pietra d’inciampo in Via delle Fornaci, 51, in memoria di Luigi Grassi, militare antifascista e deportato politico delle Fornaci.

C’è stata una nutrita partecipazione dei cittadini del Quartiere e dei ragazzi della Scuola Media “2 Ottobre” e dell’Istituto “Luigi Einaudi”, di Via delle Fornaci, che da anni seguono la sezione nel suo lavoro sulla Memoria. Erano presenti anche la Presidente del Municipio XIII, Giuseppina Castagnetta e l’artista tedesco Gunter Demning.

Quella posta stamattina è la terza pietra d’inciampo che la Sezione colloca dal 2012 ed è una delle 24 nuove pietre che oggi e domani saranno collocate in diversi Municipi della città. Con queste 24 ultime le pietre d’inciampo collocate a Roma sono, ad oggi, 250.  

Ugo Fanti, il segretario della sezione afferma: “Con questa pietra d’inciampo continuiamo il nostro percorso, seminando “schegge di memoria” per il Quartiere affinché – soprattutto nelle giovani generazioni – resti e si consolidi il ricordo di ciò che è stato e a loro passi il testimone di questo importante lavoro di “scavo” nella storia recente delle Fornaci. Nell’anno del 70° Anniversario della promulgazione della Carta Costituzionale ci sembra importante continuare ad essere i promotori di questa forma di arte e di Memoria”.

A 2666

Sottoscrivi questo feed RSS
Mostly cloudy

16°C

Roma

Mostly cloudy
Humidity: 71%
Wind: NNE at 12.87 km/h
Monday
Mostly cloudy
11°C / 19°C
Tuesday
Mostly sunny
12°C / 23°C
Wednesday
Sunny
8°C / 22°C
Thursday
Sunny
8°C / 22°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore