logorcb

updated 3:54 PM CEST, Jul 22, 2019

Ladri in azione alle scuole di via Boccea 590

Via Boccea 1 e1322142852583

Roma, 14 ottobre. Sicuramente il paragone con la scuola di Amatrice non regge perché in quel caso l’oltraggio è stato fatto a popolazioni già duramente ferite dal terremoto, ma l’atto perpetrato la scorsa notte alla scuola di via Boccea 590 a Casalotti rimane comunque grave.

Rubare gli zaini agli studenti delle elementari, rubare i computer e le stampanti della scuola e l’unica lavagna elettronica comprata con i soldi dei genitori è sicuramente un’azione vigliacca e inqualificabile.

Eppure anche questo succede a Roma oramai, e dire che già nel passato ladri lestissimi avevano colpito le auto degli ignari genitori nei pochi minuti necessari per salire le scale e riprendere i propri figli: vetri rotti e portiere scassinate e rubato il rubabile. Proprio negli ultimi giorni erano ripresi questi furti, ad opera di ladri velocissimi e noncuranti perfino della presenza dei carabinieri.

Questi episodi gravi, perché diretti a persone indifese come i bambini, hanno spinto i genitori a chiedere maggiore sicurezza nella scuola, da garantire anche mediante la chiusura delle rampe in orario non scolastico, dato che prima della loro costruzione l’unico cancello rimaneva chiuso. I genitori e il personale scolastico chiedono anche di valutare la possibilità di incaricare una ditta di sorveglianza, almeno per le ore notturne.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore