logorcb

updated 5:53 PM CET, Dec 10, 2019

Roma: furti con scasso al parcheggio della scuola

ImmagineL’Istituto comprensivo scolastico via Boccea 590 è una delle scuole più importanti di Casalotti, e comprende la scuola materna, quella elementare, e le scuole medie, ospitando anche alunni provenienti dalle zone limitrofe di Selva Candida, ancora prive di un plesso scolastico.

Dopo i problemi di sicurezza legati alle strisce pedonali, consunte e invisibili, alla presenza di pericolose lamiere arrugginite davanti alle scuole, e sempre con il parcheggio incompiuto davanti all’edificio, con il conseguente degrado di sterpaglie, di polvere e fango, si prospetta ora una nuova questione.

Durante l’ultima settimana si sono verificati due furti con scasso al parcheggio sottostante l’edificio scolastico, ai danni di familiari degli alunni, e pare che anche la scuola di via Casalotti 87 sia stata coinvolta in episodi analoghi.

Il primo è avvenuto di lunedì, presumibilmente durante l’orario scolastico: soliti vetri rotti e oggetti mancanti dall’abitacolo, il secondo si è verificato di mercoledì, con la solita dinamica del vetro rotto dalla parte del passeggero e borsa scomparsa, contenente documenti, soldi e altri oggetti personali, sempre ai danni di altro genitore, con furto del bancomat e conseguente prelievo di grosse somme, il tutto avvenuto in maniera fulminea, nel giro di pochi minuti, prima che la carta fosse bloccata.

A seguito di questi episodi non è rimasto che presentare la solita denuncia ai Carabinieri di via Borgo Ticino, che non avrà alcun seguito, dato l’elevato numero di queste denunce e la mancanza di ogni traccia lasciata da parte dei responsabili, per questo un gruppo di genitori sta raccogliendo le firme per chiedere servizio di vigilanza nelle aree del comprensorio.

Si tratta, è vero, di un’area abbastanza vasta, che non consente un controllo e un monitoraggio adeguato, ma non è nemmeno giusto che a farne le spese siano i soliti noti: cittadini che pagano le tasse e che, con grande fatica fanno andare i propri figli a scuola.

In questo modo i cittadini onesti si trovano a pagare un’ulteriore tassa costituita dalla mancanza di sicurezza delle nostre strade e del nostro territorio, e dalla presenza di una nuova categoria di ladri disperati, ma non per questo meno disonesti, che arriva a rubare davanti alle nostre scuole, davanti ai nostri bambini.

Ultima modifica ilVenerdì, 31 Ottobre 2014 14:58

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore