Matteo c’è l’ITALTENNIS… pure!

Matteo c’è l’ITALTENNIS… pure!

a cura di Marco Di Vincenzo

Berrettini torna a vincere, dopo la netta sconfitta a Montecarlo contro lo spagnolo  Davidovich Fokina. Sorprende perché questo era un rientro graduale dopo l’infortunio agli addominali subito in Australia. E la vittoria in finale è arrivata contro Aslan Karatsev (l’ex Signor nessuno)  che a Melbourne aveva  raggiunto addirittura la semifinale, uscendo sconfitto solo contro il trionfatore Djokovic.

Proprio Nole ne aveva  subito i colpi e la forza ( a 27 anni chissà da dove è uscita fuori…) vedendosi annullare in semifinale ben 23 palle break! Anche per questo il NOSTRO Matteo partiva leggermente sfavorito contro “l’uomo bionico” al quale il tennista romano nel corso della sua premiazione  non ha mancato di fare i suoi onesti complimenti per il percorso intrapreso in questo 2021.

Il match ha visto l’italiano aggiudicarsi agevolmente il primo set, per 6-1 e subire la rimonta rabbiosa nel secondo. L’epilogo al tie-break era la soluzione migliore, ed il servizio ed il dritto fulminante di Matteo hanno spazzato via per 7-0 “Robocop”…

Nella race 2021 Berrettini si colloca all’undicesimo posto!!!

Quest’anno gli atleti italiani stanno facendo vivere, a tutti gli appassionati di tennis, grandi emozioni.

Infatti Sinner in questa graduatoria si trova in settima posizione grazie ai risultati importanti come da ultima la semifinale raggiunta nell’ATP 500 di Barcellona, sconfitto solo dal greco Tsitsipas. Partita vinta agevolmente da quest’ultimo , ma che porta ancora esperienza e consapevolezza all’italiano che nella gara è stato un po’ tradito dal suo servizio, fonte quasi indispensabile nei match contro i top player.

Stiamo vivendo e assistendo ad un momento d’oro per il nostro tennis.

Domenica scorsa Sonego ha vinto il torneo di Cagliari, rimontando da 2-6 4-5 contro Djere e per la prima volta nella storia 10 tennisti italiani sono entrati nei primi 100 della classifica mondiale.

In questa graduatoria c’è anche il promettentissimo Lorenzo (Il Magnifico) Musetti che con appena 19 anni è il più giovane in assoluto! Abbiamo tralasciato l’estroso Fognini perché questa settimana ha deciso di far parlare di se più per le sue ingiurie in campo  che per la sua classe infinita!

Non dimentichiamo poi i vari Mager, Caruso,Travaglia e Cecchinato che ci fanno attendere con molta speranza, che avevamo ormai perso negli anni passati, grandi risultati in tutti i tabelloni dei tornei in cui partecipano

Con queste premesse, ci sono tutti i presupposti  per prepararci ad annate di grande tennis italiano, che probabilmente potranno portarci ai Grandi dell’impresa cilena in Coppa Davis.

Le qualità ci sono tutte, e la speranza del circuito del tennis italiano sogna è quello di vedere quelle rivalità alla Coppi/Bartali…. con dubbio su chi tifare magari in una grande finale tra due italiani.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *