Secondo l’Unione Nazionale Consumatori il 32,7% non potrà permettersi le vacanze.

Secondo l’Unione Nazionale Consumatori il 32,7% non potrà permettersi le vacanze.

Da quanto appreso dal comunicato stampa dall’ Unione Nazionale Consumatori un terzo degli italiani non potrà permettersi di andare in vacanza per difficoltà economiche.

“Dati allarmanti e preoccupanti. Il fatto che un terzo degli italiani che non andranno in vacanza sia costretto a prendere questa decisione per mancanza di risorse economiche è molto grave” afferma l’avv. Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando l’indagine Istat secondo la quale il 32,7% degli intervistati tra chi non ha intenzione di andare in vacanza, ha come motivo la mancanza di risorse economiche.

“Negli anni ’50 tutti gli italiani, quando in agosto chiudevano le fabbriche, andavano in vacanza per un mese, ora, tra i certamente no (33,5%) e i probabilmente no (16,3%), ben il 49,8% dei consumatori, ossia la metà, non trascorrerà un periodo di vacanza in una località diversa da quella di residenza, ossia non farà vere vacanze. Un quadro desolante e sconfortante” conclude Dona.

Stefano Di Santo

Stefano Di Santo

Avvocato del Foro di Roma. Membro Commissione Diritto Bancario Ordine Avvocati Roma Referente terrioriale ACCI - Associazione Consumatori Cittadini Italiani - Collaboratore testata giornalistica Roma Capitale Magazine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *