Toto-Quirinale, voto al via il 24 gennaio: per i bookmaker Draghi in pole davanti a Cartabia. Casini e Gentiloni outsider, tramonta l’ipotesi Berlusconi

Toto-Quirinale, voto al via il 24 gennaio: per i bookmaker Draghi in pole davanti a Cartabia. Casini e Gentiloni outsider, tramonta l’ipotesi Berlusconi

Il toto-Quirinale entra nel vivo, con l’annuncio della convocazione dell’avvio delle votazioni il 24 gennaio: nonostante abbia smentito più volte il suo interesse per il Colle, per i betting analyst è Mario Draghi la prima scelta per la presidenza della Repubblica. L’attuale premier è favorito secondo Oddsdealer.net, fornitore di quote per i bookmaker internazionali, che lo offre a 1,90. 
Intellettuali e artiste hanno lanciato un appello perché al Quirinale salga una donna: la scelta dei bookie, riporta Agipronews, cade sulla ministra della Giustizia, Marta Cartabia, data a 2,50 davanti a Pier Ferdinando Casini (a 5) e a Paolo Gentiloni (a 7). Doppia cifra per la Presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati, a 10,50, mentre sembra tramontare l’ipotesi Silvio Berlusconi, offerto a 15 volte la posta. Alle spalle del leader di Forza Italia troviamo Gianni Letta a 22 e Marcello Pera a 23, con Anna Finocchiaro a 27 volte la posta. Stessa quota per gli ex premier Romano Prodi e Giuliano Amato (entrambi a 30), con Paola Severino lontana a 32 e Dario Franceschini a 37, mentre Letizia Moratti ed Emma Bonino chiudono il tabellone a 40 insieme a Rosy Bindi.

Manuela Rella

Manuela Rella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *