Tabaccai, stop al pos obbligatorio per sigarette e marche da bollo

Tabaccai, stop al pos obbligatorio per sigarette e marche da bollo

Si tratta di una deroga alla legge in vigore che prescrive a ogni esercente l’obbligo ad accettare i pagamenti con carta o digitali.

I tabaccai saranno quindi di accettare pagamenti con carta di credito o bancomat per sigarette e valori bollati. Lo ha anticipato il Direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Marcello Minenna, durante “T2000 in Tour”, il salone dei prodotti e dei servizi per la tabaccheria in corso a Catania.

Minenna, riporta l’Agenzia Ansa, ha spiegato di aver completato l’istruttoria propedeutica all’esenzione dall’obbligo del pos per i tabaccai. Si attende ora solo la comunicazione ufficiale.

L’agenzia delle Dogane ha così accolto così le richieste della Federazione italiana tabaccai che da anni ritengono “la bassa marginalità incompatibile con i costi connessi all’accettazione della moneta elettronica”.

Stefano Di Santo

Avvocato del Foro di Roma. Membro Commissione Diritto Bancario Ordine Avvocati Roma Referente terrioriale ACCI - Associazione Consumatori Cittadini Italiani - Collaboratore testata giornalistica Roma Capitale Magazine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *