CORONAVIRUS SEI CONTAGIATI IN LOMBARDIA

CORONAVIRUS SEI CONTAGIATI IN LOMBARDIA
Sei le persone contagiate in Lombardia.
Un uomo di 38 anni, dipendente Unilever, la moglie incinta, insegnante, e un amico.  
L’uomo, nelle settimane scorse, sarebbe andato a cena con un collega tornato dalla Cina, un dipendente della Mae di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza). 

A questi, si aggiungono altre tre persone che si sono presentate in Pronto Soccorso.
Per precauzione, la Regione Lombardia ha disposto l’isolamento in tre Paesi del Lodigiano: l’assessore al Welfare della Lombardia, Giulio Gallera, ha invitato i cittadini di Castiglione d’Adda e Codogno a “restare in casa”.
A Codogno chiusi scuole, bar e locali in via precauzionale.
I casi:
  • Un uomo di 38 anni è in prognosi riservata, con insufficienza respiratoria ed è ricoverato all’ospedale di Codogno (Lodi). Le sue condizioni sono ritenute molto gravi. L’uomo – che nelle settimane scorse sarebbe andato a cena con un collega tornato dalla Cina (forse il paziente zero)- si è presentato ieri al Pronto soccorso.
  • La moglie del 38enne,incinta: è un’insegnante (al momento non lavora).
  • Una terza persona si è presentata spontaneamente in ospedale con i sintomi della polmonite: si sarebbe vista nei giorni scorsi con l’uomo ora ricoverato a Codogno.
  • Il collega del 38enne ricoverato in condizioni serie potrebbe essere il “paziente zero”. Potrebbe aver diffuso lui il virus, anche se adesso non ha sintomi. Rientrato dalla Cina qualche giorno fa, ora è in isolamento all’ospedale Sacco.
Bilancio aggiornato
È di 2.247 morti, 18.440 guariti e 76.497 contagiati nel mondo.
(Fonte: https://tg24.sky.it/)
Alessandro Frattaroli

Alessandro Frattaroli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *