Le parole del mister Fonseca dopo Roma-Benevento

Le parole del mister Fonseca dopo Roma-Benevento

“Abbiamo fatto una buona partita, abbiamo fiducia in noi stessi”. Dopo la goleada sul Benevento, che ha portato i giallorossi a quota 7 in classifica, il tecnico Paulo Fonseca ha risposto alle domande dei giornalisti.

Queste sono le sue parole.

Con tutta questa qualità a disposizione, sente di poter costruire qualcosa di importante con questo gruppo?

 “Abbiamo fatto una buona partita oggi. Abbiamo fiducia in noi stessi. È un nuovo campionato, ma la squadra è partita bene. Ora abbiamo molte partite in pochi giorni e dobbiamo gestire le forze, ma sono fiducioso”.

C’è da lavorare sui cali di tensione.

“Non abbiamo vissuto molte situazioni pericolose vicino alla nostra porta, ma dobbiamo gestire questi momenti con la palla in un altro modo”.

Oggi si è segnato tantissimo. Ma per vincere una partita, non è necessario concedere tante occasioni da gol alla squadra avversaria.

“Abbiamo preso un gol in maniera sfortunata e un altro su rigore: non è che la squadra non è stata equilibrata difensivamente. Ma è vero che in passato ho detto che la Serie A è un campionato difensivo e questa giornata è la prova che il calcio italiano è invece offensivo. Penso che sia positivo che si siano segnati tanti gol in Serie A: io voglio una squadra offensiva, che crea molte occasioni da gol. Questo è molto positivo per il calcio italiano”.

Crescendo nel tempo, la Roma potrebbe arrivare al livello delle prime?

“Io voglio essere sempre equilibrato e realista. Sappiamo che ci sono due società che hanno fatto investimenti diversi e sono le principali candidate a vincere il campionato. Poi ci sono altre squadre, e tra queste c’è la Roma, che vogliono arrivare in Champions e possono fare una buona stagione. E noi vogliamo fare una buona stagione, migliore dell’anno scorso”.

Con il ritorno di Smalling, prediligerà una difesa a 3 o a 4?

“La squadra ha dimostrato oggi di poter giocare con due sistemi diversi. Dipende dalle caratteristiche della partita e dell’avversario. Possiamo giocare con una difesa a 3, con tre difensori centrali, o a quattro come oggi con un 4-3-3. La squadra è preparata per giocare con entrambi i sistemi”.

 Come si controlla Ibrahimovic? C’è bisogno di Smalling?

“Non so se Smalling sarà pronto per la partita, ma abbiamo altri difensori forti. Kumbulla, Ibanez e Mancini sono molto bravi e ho fiducia in loro”.

Se la Roma farà risultato a Milano, si parlerà di Scudetto.

“Per questo io sono il primo a dover restare equilibrato. Quando vinciamo non siamo i migliori, quando perdiamo non siamo i peggiori. È importante mantenere questo equilibrio”.

Le piacerebbe fare il manager all’inglese?

“Io sono un allenatore, non voglio fare altro”.

fonte : sito asRoma

Manuela Rella

Manuela Rella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *