CSKA- ROMA 2-3. La Roma vince in Bulgaria e strappa la qualificazione come prima nel girone

CSKA- ROMA 2-3. La Roma vince in Bulgaria e strappa la qualificazione come prima nel girone

La Roma vola in Bulgaria per cercare il primo posto del girone sperando in un risultato positivo dello Zorya contro il Bodo,

Per portare a casa i 3 punti Mourinho schiera una squadra facendo ampio turnover spazio a quei giocatori che in questo inizio di stagione hanno trovato meno spazio con Fuzato in porta, tridente difensivo con Mancini Kumbulla e Ibanez; esterni di centrocampo Vina e Karsdorp con Cristante e Veretout dietro Bove che da sostegno alle due punte Abraham e Mayoral.

La Roma già dall’inizio ha il dominio del gioco con una grande percentuale di possesso palla creando poche occasioni ma trovando il vantaggio al 15’ con Abraham a porta vuota dopo un ottimo cross di Karsdorp

Vantaggio della Roma che fa svegliare la formazione bulgara che ha cercato più volta il pareggio, ma trovando contro un’ottima difesa della retroguardia romana, al 34’ la Roma raddoppia con una prodezza di tacco di Borja Mayoral dagli undici metri su assist di Vina.

Dopo il secondo gol la Roma “raffredda” i motori girando molto la palla, l’unica occasione dopo il 2-0 c’è l’ha avuta proprio il numero 21 giallorosso che però da fuori area libero, ha spedito la palla sugli spalti.

Le squadre tornano dagli spogliatoi con una sola sostituzione effettuata dal Cska: entra Wildschut ed esce Yomov. dopo un inizio di secondo tempo lento la Roma segna il terzo gol della serata al 53’ con una fucilata di Abraham da dentro l’area di rigore su un ottimo assist ancora di Karsdorp.

Il Cska prova a reagire con un buon giro palla e trovando il gol del 3-1 con Catakovic: Il bosniaco non lascia scampo a Fuzato con un sinistro secco all’angolino da centro area.

Resto della gara molto lento con entrambe le squadre che non vogliono rischiare, nei minuti finali la Roma però rischia nei minuti finali perché il Cska riesce a segnare il gol del 2-3 aiutato anche da una papera di Fuzato, che ha scelto di tuffarsi su un tiro centrale.

Partita che finisce dopo 4’ di recupero Roma dunque passa da prima del girone grazie al pareggio in contemporaneo in Ucraina tra Zorya e Bodo.

Unica nota stonata della serata è stata la partita di Zaniolo, il quale è uscito dal campo dopo appena 16’ dalla sua entrata speriamo che non sia niente di grave.

Stefano Di Santo

Avvocato del Foro di Roma. Membro Commissione Diritto Bancario Ordine Avvocati Roma Referente terrioriale ACCI - Associazione Consumatori Cittadini Italiani - Collaboratore testata giornalistica Roma Capitale Magazine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *