logorcb

updated 7:41 PM CET, Nov 13, 2019

Fiorentina- Lazio 1-2. Importante vittoria biancoceleste al Franchi

Fiorentina LazioDopo la cocente sconfitta ricevuta in terra scozzese la formazione di Inzaghi gioca al Franchi contro la Fiorentina, un partita  gagliarda arrivata solo all’ultimo minuto grazie alla firma di Ciro Immobile.

La Lazio gioca contro una formazione che veniva da 6 risultati utili consecutivi e in un ottimo stato di forma ma riesce, nonostante le fatiche di coppa,  a imporsi sfoderando un ottima partita.

La Lazio parte bene e nonostante la mancata concessione di un penalty su fallo solare  di Caceres su Lazzari va in vantaggio con Correa e sfiora il raddoppio sempre con Correa; la Fiorentina con una prestazione importante di Ribery riesce a pareggiare con Chiesa imbeccato proprio dal francese.

Nella ripresa la Lazio sembra padrona del campo ma non riesce ad avere molte occasioni nitide per tornare in vantaggio ma è molto equilibrata e raramente viene impensierita dalla formazione guidata da Montella.

Giunti quasi al termine della partita la Lazio riesce a passare in vantaggio grazie ad un colpo di testa di Immobile, dopo un cross dalla sinistra del rientrante Lukaku; dopo il gol ci sono proteste della Fiorentina che si lamenta che l’azione del gol parte viziata dalla mancata concessione di una punizione, per un presunto fallo di Lukaku su Sottil, ma l’arbitro dopo circa 4 minuti concede il gol.

La partita termina con un rigore assegnato alla Lazio, per fallo di mano volontario di Ranieri,  ma sbagliato dal dischetto da  Caceido.

Una bella Lazio che vince su un campo difficile e attende il turno infrasettimanale per vedersela con la squadra del Torino di Mister Mazzarri.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le pagelle di Roma-Fiorentina

 Viola avanti due volte, prima con Pezzella poi con Gerson, e rimontati altrettante, grazie ai gol di Zaniolo e Perotti. Palo di Muriel nel primo tempo. I giallorossi ci mettono impegno, ma non basta. All’Olimpico è 2-2. Massa sufficiente.
Il peggior risultato per tutti.

Il 2-2 dell’Olimpico, infatti, non serve né alla Roma, né alla Fiorentina.
I giallorossi, pur giocando meglio rispetto alla sfida col Napoli, perdono l’ennesima occasione di rientrare sulle posizioni da Champions League, non sfruttando il pareggio del Milan contro l’Udinese e la sconfitta della Lazio a Ferrara contro la SPAL.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le probabili formazioni di Roma-Fiorentina

 Nella Roma recupera Pellegrini, fuori El Shaarawy e Florenzi. Out anche Manolas, squalificato, scaldano i motori Marcano e Jesus. Dzeko acciaccato ma disponibile, Schick in panchina. Ballottaggio Under-Kluivert. Chiesa convocato ma in dubbio per una maglia da titolare. Torna Pezzella dalla squalifica. Avanza Gerson nel tridente. Arbitra Massa, al VAR Mazzoleni.
Ultima chiamata. L’ennesima.

La Roma non può più permettersi di sbagliare se vuole sperare di riagganciare almeno le posizioni per accedere all’Europa League.
I giallorossi, infatti, sono settimi in classifica. Ciò significa che, se il campionato terminasse oggi, la squadra capitolina sarebbe fuori da ogni competizione europea.
L’ostacolo, però, non è dei più semplici da superare, specialmente se si pensa ai quarti di finale di questa edizione della Coppa Italia.
Domani sera allo Stadio Olimpico arriva quella Fiorentina che ha inflitto ben 7 gol a De Rossi e compagni qualche mese fa.

  • Pubblicato in Calcio

Ranieri: “Devo fare il farmacista. Abbiamo bisogno dei tifosi”

 Il tecnico della Roma ha incontrato i giornalisti in sala stampa a Trigoria, in vista della sfida di campionato contro la Fiorentina di domani sera all’Olimpico.
Queste le sue parole:

Pastore, Pellegrini e Under come stanno in vista di domani?
Li ho avuti a disposizione pochissimo tempo quindi tutto il mio compito è quello di fare il lavoro del farmacista: valutare bene chi può giocare dall’inizio e chi deve subentrare ricordandomi che ho solo tre cambi da fare. Sono a disposizione ma lo sono tra virgolette.

  • Pubblicato in Calcio

Coppa Italia, le probabili formazioni di Fiorentina-Roma

Di Francesco schiera Nzonzi e Cristante sulla mediana, squalificati contro il Milan. Confermato Dzeko, ballottaggio Kluivert-Florenzi in attacco. Sulla trequarti si rivede Pastore. Nei viola tornano Milenkovic e Biraghi. Muriel e Chiesa dal primo minuto.

Noi ci teniamo.
Questo lo slogan della Curva Sud dello Stadio Olimpico durante Roma-Virtus Entella.
In effetti alla Coppa Italia i giallorossi ci tengono da sempre, ma è un trofeo che fa gola a tutte le squadre che partecipano ai quarti di finale di questa competizione.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le pagelle di Fiorentina-Roma

Giallorossi spreconi davanti a Lafont. Veretout scarta il regalo di Banti e Orsato e la viola sciupa il raddoppio nella ripresa. Florenzi la riacciuffa nel finale.

Del resto avevano lo stesso ruolino di marcia.
Fiorentina-Roma finisce 1-1, al termine di un match definibile come il festival delle occasioni sciupate.
I giallorossi partono decisi nel primo tempo e creano numerose palle gol. Prima Edin Dzeko, poi Federico Fazio di testa, infine El Shaarawy e ancora Dzeko, che manda in Curva Fiesole davanti al portiere, sbagliano tutto ciò che si può sbagliare sotto porta.

  • Pubblicato in Calcio

Serie A, le probabili formazioni di Fiorentina-Roma

Di Francesco non molla il 4-2-3-1. De Rossi è out. Cristante con Nzonzi davanti alla difesa. Occhio a Zaniolo. Manolas convocato ma parte dalla panchina. Pronto il tandem Fazio-Jesus. In avanti Dzeko prima punta, Schick a partita in corso. Tornano Pastore e Kluivert. Pioli col 4-3-3 e ripropone sia Simeone che Pjaca. Gerson dal primo minuto. Difesa confermata.

Stessi punti. Stesso ruolino di marcia: 4 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte in Serie A. Stessa voglia di vincere.
Si basa anche sull’equilibrio, dunque, la sfida valida per l’11esima di campionato che mette di fronte Fiorentina e Roma domani alle 18:00.

  • Pubblicato in Calcio

Di Francesco: “A Firenze per vincere. De Rossi in dubbio anche per la Sampdoria, Manolas c’è”

Il tecnico della Roma ha incontrato i giornalisti in sala stampa a Trigoria, in vista della sfida di campionato di domani pomeriggio, ore 18:00, contro la Fiorentina all’Artemio Franchi di Firenze.

Queste le sue parole:
Cosa vorrebbe vedere di diverso nella sua squadra rispetto alla trasferta di Napoli?
Sicuramente mi auguro di vedere un atteggiamento differente, magari un po’ più aggressivi in quelle che sono determinate caratteristiche e la capacità di non abbassarsi tanto. Parlo sempre di squadra in generale ed è un atteggiamento che dobbiamo ritrovare con continuità e farlo partita dopo partita, non alternarlo in alcune sì e in altre no. È il concetto della continuità anche nell’atteggiamento tattico. Mi aspetto che questa squadra dia continuità alle idee su cui lavoriamo.

  • Pubblicato in Calcio
Sottoscrivi questo feed RSS

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore