Roma – Braga: la conferenza stampa di Fonseca con Stephan El Shaarawy e le probabili formazioni del match

Roma – Braga: la conferenza stampa di Fonseca con Stephan El Shaarawy e le probabili formazioni del match

(Roma – Braga, fonte immagine: laroma24.it)

Paulo Fonseca e Stephan El Shaarawy presentano in conferenza stampa i temi del match il quale vedrà opporsi ancora una volta, a distanza di una settimana, Roma e Braga. Le due squadre si affronteranno domani allo Stadio Olimpico alle ore 21:00, gara valida per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League. L’esito del primo scontro ha visto uscire vincitori i capitolini con un secco 0-2 all’Estàdio Municipal.

Paulo Fonseca

Che atteggiamento si aspetta dalla squadra? El Shaarawy sarà titolare? Stephan giocherà, è pronto per aiutare la squadra. Il turno non è chiuso, il Braga è una squadra forte. Conosco la loro mentalità, vogliono cambiare il risultato. Dobbiamo avere l’ambizione di vincere questa partita, non di gestirla.

Come sta Pastore?

Pastore è stato fermo tanto tempo, sta recuperando piano piano. Per me è stato importante averlo vicino alla squadra, il suo ritorno è vicino.

Tra Kumbulla, Smalling e Ibañez chi recupererà per il Milan?

Smalling e Ibañez sono difficili da recuperare, Kumbulla è prossimo al rientro.

Tornando indietro, lascerebbe Fazio e Juan Jesus fuori dalla lista Uefa? Come valuta il loro ritorno in campionato?

La situazione di domenica con gli infortuni non è stata normale. Non posso tornare indietro, dovete però capire che per la lista Uefa la scelta è limitata. Fazio e Juan Jesus hanno fatto una buona partita, sono soddisfatto.

Come sta Spinazzola?

Sta bene, giocherà dall’inizio.

Ci sono molte assenze sulla fasce, El Shaarawy può fare lo stesso ruolo di Karsdorp e Spinazzola?

Sarà difficile vederlo come terzino, se ci sarà bisogno si renderà disponibile come hanno fatto tutti gli altri in casi di emergenza.

Domani il Braga e domenica il Milan, è il primo momento decisivo della stagione?

Sono tutti momenti decisivi, penso solo alla partita contro il Braga. Sarà difficile, dobbiamo chiudere il turno.

Stephan El Shaarawy

A che punto è la tua crescita atletica?

La condizione sta migliorando, ho fatto due spezzoni di partita per gestire meglio il mio rientro. Domani sarà la mia prima da titolare, non gioco dal primo minuto dall’ultima sfida con la Nazionale. Contro il Braga sarà una partita importante per la qualificazione e per ottenere maggiore fiducia.

Manca la figura di Totti nel club?

Per me è stato un privilegio giocare con lui, è uno dei giocatori più forti della storia italiana e mondiale. Continuo ad avere un ottimo rapporto con Francesco, tuttavia queste sono dinamiche societarie in cui non voglio entrare.

Con il Braga sei entrato nell’azione del 2-0 e contro il Benevento hai subito il fallo per il calcio di rigore. Se non ci fosse stato il fuorigioco, lo avresti tirato tu?

Il rigore lo avrebbe tirato Lorenzo (Pellegrini). Ho cercato subito di avere un forte impatto, con il Benevento potevamo chiuderla prima.

Quanta distanza c’è tra la Roma e il Milan?

Il Milan è una squadra forte e giovane, con personalità importanti. Stanno facendo molto bene ma adesso pensiamo alla partita di domani per portare a casa la qualificazione.

La squadra nei momenti di difficoltà mantiene la sua identità, è un fattore che hai riscontrato anche tu? Sono questi gli aspetti da mantenere per arrivare lontano in Europa?

Sì, è importante mantenere un’identità anche se con i giocatori di qualità che abbiamo è tutto più semplice. Sarà più facile risultare decisivo con giocatori così accanto, con il mio arrivo spero di invertire il trend negativo contro le grandi squadre.

Le probabili formazioni del match

Probabili formazioni Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Spinazzola, Cristante, Mancini; Bruno Peres, Veretout, Diawara, Karsdorp; Pedro, El Shaarawy; Džeko. All. Paulo Fonseca

Probabili formazioni Braga (3-4-2-1): Matheus; Tormena, Sequeira, Raul Silva; Carlos, Al Musrati, Fransèrgio, Galeno; Gaitàn, Horta; Sporar. All. Carlos Carvalhal.

Leonardo Cocchi

Leonardo Cocchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *