Calcio, Lazio: niente punti di penalizzazione per il caso-tamponi

Calcio, Lazio: niente punti di penalizzazione per il caso-tamponi

La Figc grazia la Lazio: niente punti penalizzazione in classifica per il caso tamponi, ma solo la richiesta di una salata multa di 200 mila euro. Poi 13 mesi e 10 giorni di inibizione al suo presidente, Claudio Lotito, e 16 mesi ai medici sociali Rodia e Pulcini.

I biancocelesti e i suoi medici erano stati deferiti dalla procura federale per la mancata comunicazione alle Asl competenti e messa in isolamento di 8 giocatori positivi ai tamponi Uefa in occasione delle sfide di Champions col Bruges (28 ottobre 2020) e con lo Zenit San Pietroburgo (4 novembre 2020), e per la mancata comunicazione alle Asl e messa in isolamento di altri 3 giocatori positivi ai tamponi Uefa (Immobile, Leiva e Strakosha) prima della partita con il Torino (1 novembre 2020), e l’inserimento in distinta di un giocatore positivo nella gara con la Juventus (8 novembre 2020).

Le richieste della procura Figc hanno sorpreso tutti – in mattinata si parlava di una penalizzazione dai 6 ai 12 punti -, con i social che si sono scatenati.

Manuela Rella

Manuela Rella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *