Calcio, la Roma dopo il derby ritrova la vittoria contro l’Empoli.

Calcio, la Roma dopo il derby ritrova la vittoria contro l’Empoli.

a cura di Francesco Chiarizio

La Roma dopo la delusione del derby prova a rifarsi contro l’Empoli; ad accompagnarla ci sono poco più di 30’000 tifosi- la società si è trovata costretta a spostare i tifosi toscani in un piccolo spazio in tribuna Monte Mario e a riservare ai tifosi giallorossi tutti i posti nel settore solitamente usato per i tifosi ospiti.

Mourinho mette in campo un undici simile visto in Ucraina contro lo Zorya con Vina che prende il posto di Ibanez, Abraham Zaniolo e Mkitharian al posto di El shaarawy Shomurodov e Carles Perez, dall’altra parte Andreazzoli che schiera la formazione classica, lasciando in panchina a sorpresa sia mancuso che cutrone, al posto della coppia italiana scendono in campo henderson e pinamonti.

Primi 20 minuti molto calmi con qualche occasione sia da una parte, con Zaniolo e Pellegrini particolarmente ispirati, chi per zittire le critiche post derby e chi per “onorare” il rinnovo, e dall’altra con Di Francesco e Pinamonti molto pericolosi.

Dopo la prima mezz’ora Andreazzoli è stato costretto ad usufruire del primo cambio facendo uscire Pinamonti e facendo subentrare Mancuso, con il risultato ancora fermo sullo 0-0,

Risultato invece che si sblocca al 42esimo con un bellissimo gol sull’asse Mkitharian-Pellegrini: l’armeno trova il capitano giallorosso che con un controllo orientato si porta la palla in aria e con un destro incrociato mette la palla alle spalle di Vicario. Il primo tempo si chiude su una punizione di Abraham che sbatte sulla barriera e finisce fuori.

Nella seconda frazione inizia con due cambi dell’Empoli: entrano Haas e Bajrami ed escono Zurkowski e Bendinelli, al 47’ c’è il raddoppio della Roma con una bomba sganciata da Abraham che sbatte violentemente sulla traversa e poi Mkhitarian che in “tap-in” la mette in gol.

Abraham particolarmente ispirato nell’inizio della ripresa ha impensierito molte volte il portiere toscano. Pellegrini ha continua a caricare l’Olimpico con giocate e conclusioni che gli fanno sfiorare la doppietta- ottima la partita del capitano giallorosso! altro cambio forzato, questa volta per Muorinho che fa uscire Darboe e mette in campo Cristante, mentre mister Andreazzoli mette in campo Stulac e Cutrone al posto di Henderson e Di Francesco; un altra occasione per Abraham che arriva al 72’ da calcio d’angolo, il 9 giallorosso impatta il pallone, ma Stojanovic dalla linea salva l’Empoli da un 3-0.

Altri cambi nelle file romaniste, scendono in campo El Shaarawy e Calafiori, escono dal campo Zaniolo, accompagnato da una standing ovation meritatissima per il fantasista classe ‘99 dopo una prestazione suntuosa, a cui è mancata solo il gol, “rovinata” da un giallo per perdita di tempo, il quale si poteva evitare, e Matias Vina.

 Dopo tre minuti di recupero si chiude la partita, la Roma torna a vincere in campionato e imensierisce le prime tre della classifica, consolidando il quarto posto davanti alla Fiorentina che si ferma contro il napoli che è sempre di più capolista di questa serie A

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *