Parma – Roma: la conferenza stampa di Fonseca e le probabili formazioni del match

Parma – Roma: la conferenza stampa di Fonseca e le probabili formazioni del match

(Parma – Roma, fonte immagine: zon.it)

Paulo Fonseca ai microfoni di Trigoria racconta i temi di Parma – Roma, match in programma domani alle ore 15:00 allo Stadio Ennio Tardini. La partità sarà visibile su DAZN e DAZN1.

La conferenza stampa

Domani c’è il Parma, c’è da considerare stanchezza e infortuni che aumentano. Una considerazione su questo? Cristante rimarrà in difesa domani?

Su Cristante vediamo domani. Stiamo giocando molte partite, alcuni giocatori sono più stanchi di altri. Domani cambieremo qualcosa, abbiamo bisogno di cambiare qualche giocatore e di avere giocatori più freschi. Non abbiamo molte soluzioni ma domani cambieremo 4-5 giocatori.

Mkhitaryan e Džeko, chi sta meglio?

Mkhitaryan non può giocare. Borja Mayoral e Džeko sono le due opzioni, non dirò chi giocherà. Stanno entrambi bene e sono pronti per la partita.

Cos’è cambiato in Pellegrini? Quando veniva arretrato a centrocampo ad inizio stagione era più in difficoltà, il ragazzo sta crescendo in leadership e consapevolezza?

Lorenzo è un giocatore importante per noi, può fare diverse posizioni ed è un giocatore intelligente. È cresciuto ma se la squadra va bene tutti vanno meglio. Le vittorie portano fiducia, la fascia da capitano anche porta fiducia.

Pedro appare in difficoltà, da cosa dipende?

Pedro è stato decisivo nella partita contro lo Shakhtar, ha fatto l’assist per Lorenzo e ha fatto una buonissima partita. Non dirò chi altro giocherà domani ma posso dire che Pedro giocherà.

Pau Lopez ha subito 4 gol nelle ultime 8 partite, merito della stabilità difensiva o della crescita del portiere?

La squadra sta meglio difensivamente e anche Pau sta giocando con più fiducia. Abbiamo fatto giocare sempre Pau, ha fatto anche un lavoro con Savorani per vedere in cosa migliorare. Sta lavorando, se sta con più fiducia sta meglio. Quello che possiamo fare è farlo giocare per dargli più fiducia.

A che punto è l’inserimento di El Shaarawy? Giocherà domani?

Vediamo, Stephan ha fatto un gol importante contro lo Shakhtar. Sta molto meglio e con più fiducia. È un giocatore diverso, per questo lo abbiamo portato qui. Lasciamo lavorare El Shaarawy, c’è molta pressione su Stephan. Dobbiamo lasciarlo lavorare e integrarsi, con la sua qualità le cose poi succedono normalmente. Non ha giocato molto nell’ultimo anno, è importante avere tranquillità per lui per riuscire a fare quello che può fare.

Che ne pensa del rinvio di Juventus – Napoli?

Non mi piace commentare quando non conosco le ragioni del rinvio. Non so le ragioni di questa decisione, quello che so è che preparare tre partite in una settimana è diverso da prepararne due. Come allenatore della Roma non capisco perchè non hanno fatto giocare Juventus e Napoli. Se sono nella posizione di Gattuso è normale che non voglio giocare la partita. Non conosco le ragioni, è difficile commentare questo.

Smalling recupererà per giovedì?

Smalling non ha giocato contro lo Shakhtar per un fastidio. Chris continua ad avere questo fastidio, è meglio non rischiare e non farlo giocare domani. La situazione è chiara, dobbiamo valutare Smalling giorno per giorno.

Lei è sempre pacato ed elegante, è il suo modo di fare o è una scelta condivisa con il club?

Io sono così, cerco sempre l’equilibrio. Voglio equilibrio nella Roma, perciò devo essere il primo a restare equilibrato in tutti i momenti.

Villar è uno dei centrocampisti creativi migliori della Serie A, deve mettere più fisicità?

Villar deve migliorare difensivamente. Se faccio il paragone con il Villar di quando è arrivato è migliorato molto ma ha margini per migliorare di più. Lui viene da una realtà diversa, qui il calcio è fisico e aggressivo e sta lavorando. È migliorato molto, è un giocatore più fisico e aggressivo.

C’è stata tanta aggressività contro lo Shakhtar, è un fattore determinante per il continuo della stagione?

Abbiamo fatto bene questo contro lo Shakhtar, dobbiamo continuare a lavorare per migliorare questo aspetto del nostro gioco.

Che gara si aspetta domani?

Ho visto la partita del Parma con la Fiorentina, è stato un risultato importante contro una squadra difficile. Per loro sono tutte finali, noi anche abbiamo bisogno di 3 punti per la corsa alla Champions. Le due squadre hanno bisogno di vincere, è sempre difficile giocare a Parma. Sono una squadra fisica e concreta, che riparte bene in contropiede. Qui sono tutte partite difficili, non possiamo mai dire che non sarà una partita difficile.

Le probabili formazioni del match

Probabile formazione Parma (4-3-3): Sepe; Conti, Osorio, Bani, Pezzella; Hernani, Brugman, Kurtic; Karamoh, Mihaila, Gervinho. All. Roberto D’Aversa.

Probabile formazione Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Ibañez, Cristante, Kumbulla; Bruno Peres, Villar, Diawara, Spinazzola; Pellegrini, Pedro; Borja Mayoral. All. Paulo Fonseca.

Leonardo Cocchi

Leonardo Cocchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *